Roma-Bologna: tra conferme e riscatti

ROMA – Messi in cassaforte i tre punti contro l’Inter, la Roma cerca la vittoria nella partita casalinga contro il Bologna, per dare continuità alla propria stagione. Certamente la gara con gli emiliani non sarà facile: Pioli giocherà una partita coperta provando a colpire i giallorossi in contropiede. Il tecnico rossoblù spera di conquistare almeno un punto (sarebbe il primo della stagione) e riscattare un avvio deludente di campionato.

ROMA COL 4-3-3 – Sarà di nuovo Stekelenburg a difendere la porta giallorossa: Zeman sembra aver sciolto qualsiasi riserva sul portiere titolare. Burdisso e Castan formeranno la coppia centrale di difesa. I due giocatori sudamericani hanno dimostrato una discreta affidabilità nelle precedenti partite, quindi il tecnico boemo si sente abbastanza tranquillo. A sinistra la scelta, incredibilmente, potrebbe ricadere su Balzaretti: l’ex giocatore del Palermo è stato protagonista di un recupero lampo, e venerdì ha svolto l’intera seduta d’allenamento. Nel caso lo staff medico non voglia rischiarlo, il suo posto verrebbe preso da Taddei. A destra Piris avrà di nuovo la fiducia dell’allenatore per giocarsi le sue possibilità, e convincerlo del suo valore. Scelte obbligate a centrocampo: con il forfait di De Rossi e Bradley, Zeman schiererà in formazione titolare Tachtsidis, Pjanic e Florenzi. Una vera e propria “linea verde” (65 anni in tre). In attacco è rientrato l’allarme per Totti: il capitano giallorosso si era infortunato alla caviglia destra durante l’allenamento, ma è stata soltanto una forte contusione, e domenica sarà regolarmente in campo. Destro è alla ricerca del suo primo gol in maglia giallorossa. L’ex attaccante del Siena sembra essersi sbloccato  nella partita di martedì sera in nazionale e domenica proverà a ripetere la buona prestazione con il suo club. In dubbio  l’impiego di Lamela: per il giocatore argentino si profila un ballottaggio con Nico Lopez.

PIOLI CON QUALCHE DUBBIO – Il tecnico rossoblù si affida ad un 4-3-1-2:  Agliardi difenderà i pali (l’estremo difensore è chiamato a riscattare l’opaca prestazione della partita contro il Milan). In difesa spazio a Motta come esterno destro, Antonsson e Natali formeranno la coppia centrale difensiva e Morleo proteggerà la fascia sinistra. Tuttavia la presenza di Natali non è certa: il difensore emiliano si è ristabilito dall’infortunio, che lo ha costretto a saltare l’inizio della stagione, ma ha la febbre. Se non dovesse farcela a recuperare, sarebbe sostituito da  Cherubin. A centrocampo sicuro l’impiego di Taider e Guarente, mentre Perez è in dubbio: il giocatore reduce da due impegni ravvicinati con la propria nazionale (Uruguay), è apparso nell’allenamento di venerdì un po’ affaticato, e potrebbe lasciare il suo posto a Pazienza. Non è da escludere una staffetta tra i due centrocampisti, con l’Uruguayano pronto a subentrare nella ripresa. A Kone spetterà il ruolo di trequartista dietro le punte Diamanti e Gilardino. L’ex attaccante del Milan è alla ricerca di una buona condizione e del gol, che gli manca dall’1 aprile scorso.

CURIOSITà – Le due squadre vantano in serie A 65 precedenti: 27 le gare vinte dalla Roma, 21 i pareggi e 17 le affermazioni del Bologna. I giallorossi in casa hanno perso una sola gara contro gli emiliani negli ultimi 32 anni (28 marzo 2004 Roma- Bologna 1-2). L’ultima vittoria della Roma risale al 1 novembre 2009: i giallorossi si imposero per 2-1.

PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (4-3-3) – Stekelenburg; Piris, Burdisso, Castan, Taddei; Pjanic, Tachtsidis, Florenzi; Totti, Lamela, Destro.

BOLOGNA  (4-3-1-2) – Agliardi; Motta, Antonsson, Natali, Morleo; Taider, Perez, Guarente; Kone, Diamanti; Gilardino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *