Napoli-Parma, le voci dei protagonisti: gioia Pandev e la ‘prima’ di Insigne

NAPOLI – Un ritorno al campo migliore non poteva esserci per Goran Pandev, autore di una rete, di un assist e bravissimo nel procurarsi un calcio di rigore. E’  stato il protagonista assoluto il macedone, che ha confermato una grande condizione dopo una preparazione strabiliante, come conferma ai microfoni a fine partita:”E’ stata una partita piacevole e che mi ha davvero soddisfatto. Dopo due giornate di squalifica avevo una gran voglia di ritornare in campo e ringrazio il tecnico per il lavoro che ha fatto nei miei confronti il quale mi ha chiesto  di ritornare indietro per aiutare i compagni”.

PRIMA RETE IN A – E’ entrato solamente a quindici minuti dalla fine ed ha segnato la sua prima rete in campionato, giornata da ricordare anche per Lorenzo Insigne che ha subito dichiarato: “Sono molto contento della mia prima rete in serie A e per di più con la maglia del Napoli. Dedico la rete alla mia fidanzata che sta aspettando un figlio e ringrazio Goran per la palla che mi ha dato”.

FELICITA’ SVIZZERA – Felice anche Blerim Dzemaili, autore di un’altra prova positiva contro la sua ex squadra: “Abbiamo vinto e questo è importante. Avremmo potuto vincere con maggiori rete e per questo abbiamo dovuto soffrire fino alla fine anche se siamo abituati a questo e non ci spaventa”.

DONADONI- Da parte emiliana, ecco il commento del tecnico Roberto Donadoni:”Il goal subito dopo solo due minuti ha condizionato la nostra prestazione ma di fronte avevamo una squadra che certamente lotterà per lo scudetto assieme alla Juventus che a differenze degli azzurri cercano maggiormente la manovra mentre il Napoli gioca più nelle ripartenze”.

PARMA PER IL RISCATTO – Bene per il Napoli, meno per il Parma che ha però disputato una buona partita dimostrando di essere una squadra di valore e non certo l’ultima arrivata: avrà tempo e modo per rifarsi ed anche occasioni migliori visto che gli azzurri di oggi sembrano candidati ai piani altissimi della classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *