Bologna, che rimonta! All’Olimpico Roma sconfitta 2-3

ROMA – Una Roma dal doppio volto segna due gol ma poi subisce la rimonta prepotente del Bologna, che ne secondo tempo fa tris e spegne l’entusiasmo dell’Olimpico. Protagonista di giornata Gilardino, autore di una doppietta; nella Roma preoccupa il calo fisico e mentale della ripresa.

ROMA SCATENATA – Si parte come da copione, Roma all’attacco e Bologna arroccato in difesa. La fase di equilibrio si spezza subito dopo 6′, quando Totti colpisce l’incrocio dai 20 metri e Florenzi è abile a ribadire di testa in rete per l’1-0 giallorosso. Dieci minuti dopo i tifosi romanisti fanno ancora festa, questa volta è Lamela a inserirsi dalla sinistra e a battere Agliardi con un tiro che tocca il palo ed entra in porta. Gli emiliani protestano perché nell’occasione Perez era finito a terra, ma la Roma pensa più alla sostanza che al fair-play.

OCCASIONI SCIUPATE – La Roma diverte e crea molte azioni insidiose. In attacco i più attivi sono Totti (tuttofare) e Lamela, mentre Destro sembra fuori condizione dopo l’impegno in Nazionale contro Malta. L’ex-Siena segna su assist di Tachtsidis ma il gol viene annullato per fuorigioco, poi Totti ci prova con un pallonetto, troppo alto. Il primo tempo si conclude con un tiro dalla distanza di Tachtsidis, che finisce a lato. Il Bologna chiude la frazione di gioco senza aver creato molte manovre, la Roma all’opposto ha avuto una supremazia territoriale che avrebbe dovuto legittimare con altri gol.

TRIS BOLOGNESE – I padroni di casa appaiono da subito scarichi. Pioli ha invece motivato i suoi nell’intervallo, il Bologna è più presente in campo e gli innesti di Pazienza e Pulzetti si riveleranno azzeccati. Da segnalare un miracolo di Agliardi su Totti, che di testa aveva indirizzato all’angolino: evitato il 3-0, i bolognesi acquistano ancora più fiducia. Zeman ha un presentimento e toglie Lamela e Pjanic per Nico Lopez e Marquinho. Troppo tardi, tra il 73′ e il 74′ il Bologna è letale con Gilardino (di testa) e Diamanti (di sinistro da breve distanza). La Roma dovrebbe improvvisare un forcing, ma non si accende nessuna luce, così finisce nella maniera peggiore. Al 90′ un pasticcio della coppia Stekelenburg-Burdisso serve a Gilardino il gol del 2-3.

ROMA-BOLOGNA 2-3 (2-0)

MARCATORI: Florenzi (R) al 7′, Lamela (R) al 16′ s.t.. Gilardino (B) al 27′, Diamanti (B) al 28′, Gilardino (B) al 46′ s.t..

ROMA (4-3-3): Stekelenburg; Piris (dal 30′ st Marquinhos), Burdisso, Castan, Balzaretti; Florenzi, Tachtsidis, Pjanic (dal 24′ st Marquinho); Lamela (dal 24′ st Lopez ), Destro, Totti. (Goicochea, Svedkauskas, Romagnoli, Taddei, Lucca, Tallo). All.: Zeman

BOLOGNA (4-3-1-2): Agliardi; Motta (dal 30′ st Garics), Antonsson, Cherubin, Morleo; Taider, Perez (dal 1′ st Pazienza), Guarente (dal 1′ st Pulzetti); Kone; Diamanti, Gilardino. (Curci, Lombardi, Carvalho, Sorensen, Abero, Pasquato, Gimenez, Gabbiadini, Acquafresca). All.: Pioli.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.

AMMONITI: Perez (B), Pjanic (R), Tachtsidis (R), Castan (R), Balzaretti (R), Morleo (B), Totti (R), Diamanti (B)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *