E. League, il Napoli-B travolge l’AIK: 4-0

NAPOLI – E’ stata una serata spettacolare al San Paolo dove il Napoli ha esordito alla grande nella prima sfida di Europa League contro gli svedesi dell’AIK. Un Napoli totalmente rimaneggiato: Mazzarri manda in campo una squadra di riserve con molti esordienti.

PRIMO TEMPO – Tra i pali Rosati prende il posto di De Sanctis, difesa inedita con Aronica, Gamberini, Fernandez, sulle fascie Dossena e il nuovo arrivo Mesto. Terzetto di centrocampo con Behrami, unico titolare, e Donadel e il nuovo innesto El Kaddouri. Coppia d’attacco tascabile: Insigne-Vargas. Il Napoli parte subito alla grande: lungo lancio, difesa svedese distratta, e Vargas si ritrova solo davanti al portiere e non sbaglia. E’ trascorsa una manciata di secondi e il cileno firma il primo gol in maglia azzurra. Da quel momento però il Napoli gioca male, e l’Aik si fa avanti minacciosa, diventando pericolosa in un paio di occasioni, ma senza mai impersierire seriamente Rosati. Buona prova di Mesto sulla destra, il più propositivo dei suoi nel primo tempo. Un po’ incostante Donadel, sembra avere ancora qualche problema. Prova incolore invece per El Kaddouri, che non si è ancora inserito nei meccanismi della squadra. Il primo tempo si chiude senza altre emozioni, squadre ferme sull’1 a 0.

SECONDO TEMPO
 – Nella ripresa Mazzarri, che non è in panchina perchè squalificato, butta nella mischia Hamsik al posto di El Kaddouri da subito. Lo slovacco ha il compito di portare ordine nel centrocampo napoletano, confusionario nel primo tempo. Ma ecco che in pochi attimi arriva il raddoppio: Insigne batte una punizione veloce e pesca Vargas che batte di nuovo Turina. Doppietta per il cileno, ma non è finita. Dzemaili prende il posto di Donadel, affaticato. Il Napoli controlla la partita, l’Aik sembra demoralizzato. Ed ecco che al 68′ Hamsik fa un passaggio geniale, Vargas controlla con classe e con un diagonale sigilla la sua tripletta. A quel punto l’Aik è ormai domato, gli svedesi si incattiviscono e commettono qualche fallo di frustrazione. Così accade l’episodio più stonato della serata: Hamsik spintonato commette un fallo di reazione e viene espulso. Ora lo slovacco rischia due giornate di squalifica.
Il Napoli si trova in dieci, e Mazzarri manda dentro Zuniga per Vargas. Gli azzurri non devono far altro che controllare, e ripartire in contropiede. Ma ecco che su un contropiede arriva l’ultima gioia della serata. Insigne viene servito in prossimità dell’area, si allarga sulla sinistra e poi appoggia a Dzemaili: lo svizzero scarica un destro che viene deviato e si insacca: è 4 a 0. Con il Psv battuto nell’altra partita, il Napoli vola in testa al girone insieme al Dnipro.

NAPOLI-AIK STOCCOLMA 4-0 (1-0)

Napoli (3-4-1-2): Rosati; Gamberini, Fernandez, Aronica; Mesto, Behrami, Donadel (11′ st Dzemaili), Dossena; El Kaddouri (1′ st Hamsik); Insigne, Vargas (35′ st Zuniga). A disp.: De Sanctis, Uvini, Zuniga, Cannavaro, Pandev. All.: Frustalupi

Aik Solna (4-4-2): Turina; Lorentzson, Karlsson, Majstorovic, Johansson; Lalawelè, Borges, Danielsson, Mutumba (25′ st Quaison); Karikari (30′ st Goitom), Bangura. A disp.: Stamatopoulos, Backman, Ibrahim, Gustavsson, Lundberg. All.: Alm

Arbitro: Turpin (Francia)

Marcatori: 6′, 1′ st e 23′ st Vargas, 46′ st Dzemaili (N)

Ammoniti: Donadel (N); Johansson, Bangura (A)

Espulsi: 29′ st Hamsik (N)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *