E. League: il solito Di Natale salva l’Udinese (1-1 con l’Anzhi)

UDINESE – Segna sempre lui. Totò Di Natale, subentrato nella ripresa al posto di Badu, toglie le castagne dal fuoco al suo tecnico Guidolin, e alla sua Udinese, realizzando il gol del pareggio allo scadere contro l’Anzhi di Eto’o. Una partita non bellissima, dove forse il pareggio è stato il risultato più giusto. Guidolin ha deciso di schierare una squadra formata da seconde linee, ad eccezione del trio difensivo, che era quello titolare, il quale doveva affrontare la potenza del Re Leone. Dal centrocampo in su, l’unico titolare a partire dal primo minuto è stato l’inamovibile Armero. Dal canto suo invece, Hiddink ha fatto scendere in campo, il suo miglior undici, con Eto’o e il gigante Traore in attacco.

PRIMO TEMPO – Il primo tempo è stato privo di importanti occasioni da gol. Gli unici tentativi di marca friulana sono stati quelli di Lazzari e Faraoni, entrambi però, non hanno causato grandi problemi al portiere russo Pomazan. Ma quando il primo tempo stava per spegnersi, è stato Padelli a regalare il gol alla squadra di Hiddink. Il portiere bianconero, non è riuscito a respingere un tiro abbastanza semplice di Traore dall’estremo sinistro dell’area di rigore, spingendolo dentro la propria porta. Una vera e propria doccia fredda per l’Udinese, che aveva creduto di chiudere il primo tempo in parità.

LA RIPRESA – Nella ripresa è la squadra di casa a partire forte cercando di trovare subito il pareggio, ma senza riuscirci. La scelta di Guidolin è stata quella di mettere dentro tre giocatori d’esperienza, quali Basta, Di Natale e Pinzi. All’inizio i tre cambi non hanno portato il miglioramento sperato. Anzi, la squadra russa ha cercato di chiudere la partita, con un gran tiro che però ha trovato pronta la risposta di Padelli. Nel finale è iniziato il forcing bianconero, che ha trovato gloria al 90′. Il solito Di Natale, dal limite dell’area piccola è stato bravo a controllare la palla su una carambola, e buttarla in rete. Un gol alla chiusura di entrambi i tempi, fissano il match sull’1-1. Non era facile, e lo si sapeva, ma l’Udinese continua a essere viva.

UDINESE-ANZHI 1-1 (primo tempo 0-1)

MARCATORI: 44′ pt L. Traore (A); 46′ st Di Natale (U)

UDINESE (3-5-1-1): Padelli; Benatia, Danilo, Domizzi; Faraoni, Badu (13′ st Di Natale), Willians (14′ st Basta), Lazzari, Armero; Pereyra (31′ st Pinzi); Ranegie. (Pawlowski, Coda, Pasquale, Fabbrini). All. Guidolin.

ANZHI (4-2-3-1): Pomazan; Agalarov, Joao Carlos, Samba, Zhirkov; Jucilei, Boussoufa; L. Diarra, Eto’o, Shatov; L. Traorè (16′ st Carcela-Gonzalez). (Dzhenetov, Tagirberkov, Lahiyalov, Logashov, Gabulov, Smolov). All. Hiddink.

ARBITRO: Gocek (Turchia)

NOTE: Pomeriggio sereno, terreno in buone condizioni. Spettatori: 9.000 circa. Ammoniti Pereyra (U), Danilo (U), Zhirkov (A), Benatia (U), Boussoufa (A). Angoli: 9-7 per l’Anzhi. Recupero: 0’pt; 3’st.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *