E. League, Tottenham-Lazio: i biancocelesti fermano gli Spurs, è 0-0

LONDRA – Finisce con il risultato sicuramente più giusto, 0-0. A White Hart Lane la partita tra Lazio e Tottenham non regala i gol sperati, ma sicuramente regala molte emozioni, soprattutto per i tifosi bianco-celesti. I ragazzi allenati da Petkovic si confermano ancora una volta avversari difficili da battere. La squadra bianco-celeste giocando un calcio senza fronzoli è riuscita a portare a casa un importantissimo punto da Londra. La mano dell’ex allenatore dello Young Boys sembra diventare sempre più marcata di partita in partita, la Lazio infatti si sta mostrando una squadra corta ed equilibrata in cui ognuno si sacrifica per il compagno. La partita contro il Totthenam non a caso si è conclusa con uno 0-0 grazie alla grande solidità difensiva che i laziali stanno acquisendo.

FORMAZIONI – Le due squadre si schierano con i moduli abituali, la squadra allenata da Villas Boas va in campo col consueto 4-2-3-1 che viene interpretato da questi giocatori: Lloris; Walker, Vertonghen, Caulker, Naughton; Dembelè, Sandro; Lennon, Dempsey, Bale; Defoe. Anche la Lazio viene messa in campo con il modulo abituale ossia il 4-1-4-1 con una defezione rispetto alla formazione tipo, ossia l’assenza di Candreva, quindi la squadra di Petkovic va in campo così: Marchetti; Cavanda, Biava, Dias, Lulic; Gonzalez, Onazi, Ledesma, Hernanes, Mauri; Klose.

PRIMO TEMPO – La prima frazione di gioco tra le due squadre si conclude 0-0. La partita durante l’intero primo tempo ha vissuto una situazione dal punto di vista del gioco di costante equilibrio, le fiammate per la squadra londinese sono arrivate grazie alle incursioni sulle fasce del solito “trattore mancino” Gareth Bale e dell’ala destra Aaron Lennon, oltre a qualche buono spunto del centrocampista ex Fulham Clint Dempsey, al quale viene annullato anche un gol per un fuorigioco dubbio. Per gli ospiti, che mostrano un gioco roccioso, l’occasione più ghiotta l’ha creata Alvaro Gonzalez che con un grandissimo tiro al volo dal limite dell’aerea di rigore ha colpito la traversa.

LA RIPRESA –  Il secondo tempo inizia sulla falsa-riga del primo, ossia con il Tottenham in costante possesso palla e la Lazio a chiudere ogni spazio per poi cercare di recuperare palla e partire in contropiede. Sicuramente il giocatore più importante in questa fase è stato il capitano laziale Stefano Mauri, che con i suoi lunghi tagli dall’esterno verso l’interno, ha creato non pochi problemi alla retroguardia londinese. Il Tottenham dal canto suo può recriminare per altri 2 gol annullati, di cui quello a Caulker molto dubbio. In generale però anche durante la ripresa non ci sono state molte azioni degne di nota e la partita si è conclusa con il risultato più giusto, lo 0-0.

TABELLINO

Tottenham (4-3-3): Lloris; Walker, Caulker, Vertonghen, Naughton; Dembelé (49′ st , Mason), Sandro, Bale; Lennon (36′ st Townsend), Defoe, Dempsey (31′ st Sigurdsson). A disp.: Cudicini, Gallas, Dawson, Huddlestone. All.: Villas Boas

Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Cavanda, Dias, Biava, Lulic; Ledesma; Onazi (35′ st Zarate), Gonzalez, Hernanes (49′ st Ciani), Mauri (47′ st Ederson), Klose. A disp.: Bizzarri, Scaloni, Kozak, Floccari. All.: Petkovic

Arbitro: Hategan

Ammoniti: Biava, Dias, Gonzalez, Mauri (L)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *