Una gran rimonta regala i tre punti al Catania: 2-1 all’Atalanta

CATANIA – Un grandissimo secondo tempo, e soprattutto un grande Gomez, autore di due assist, trascinano il Catania di Maran, che sotto di una rete, è riuscita a ribaltare e conquistare tre punti importantissimi per la corsa alla salvezza.

PRIMO TEMPO – Per il Catania, cosi come preannunciato alla vigilia, Bellusci prende il posto di Alvarez in difesa. Izco, invece, ha vinto il ballottaggio con Biagianti, mentre Castro è rimasto in panchina. Maran ha deciso di non fare a meno del Papu Gomez nemmeno oggi. Per l’Atalanta sia Schelotto che De Luca partono dalla panchina, Maxi Moralez confermato quindi alle spalle di Denis. Partita che inizia con il Catania all’attacco. Bergessio ci prova di testa al 8′, ma non trova il bersaglio. Subito problemi per gli orobici. Stendardo si infortuna ed è costretto ad uscire al 18′. Al suo postro entra Lucchini, che si piazza al centro della difesa. Al 26′ punizione dai 25 metri di Lodi, che però si infrange sulla barriera. La squadra siciliana reclama un tocco di mano da parte di Cazzola, ma senza successo. Sul proseguimento dell’azione, grazie ad un rimpallo la palla arriva a Gomez che però viene fermato da Consigli. Capovolgimento di fronte, e stavolta è Denis a trovarsi a tu per tu con Andujar, che però riesce a respingere. Qualche minuto dopo è Raimondi che inventa un cross, il quale dopo aver preso una strana traiettoria sfiora la traversa con Andujar sorpreso. Attacca il Catania. Bergessio, dopo essere entrato in area, protegge il pallone e lo scarica dietro verso Barrientos, il tiro dell’argentino però va oltre la traversa. Ancora Catania con Gomez, che al 41′ prova un tiro-cross rasoterra molto pericoloso, Consigli però è bravo a respingere.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con l’ammonizione a Cazzola. Al 49′ la partita si sblocca. Pasticcio clamoroso in area di rigore tra Spolli e Andujar. Il portiere, dopo il retropassaggio del compagno, cerca di ridargli palla, ma Maxi Moralez gli si pone davanti e gli ruba la sfera appoggiandola nella porta sguarnita. Ma il vantaggio bergamasco dura pochissimo. Dopo nemmeno due minuti, è Spolli, su calcio d’angolo di Gomez, a liberarsi e incornare di testa al centro dell’area. La palla passa sotto le gambe di Consigli, ed è 1-1. Al 60′ torna Schelotto, il quale prende il posto di Raimondi. Al 63′ gran tiro di Lodi, ma la palla finisce di poco a lato. E’ solo il preludio del gol. Infatti al 64′ su assist di un infinito Gomez, è Barrientos a siglare la rete del 2-1. Il Catania, dopo aver ribaltato il match, riesce quindi a prendere il pallino del gioco. Ma allo scadere per i bergamaschi arriva l’occasione per portare via un pareggio ormai insperato dal Massimino. Dopo una gran percussione di Cigarini, una serie di rimpalli fanno arrivare la palla a Ferri che, in caduta, davanti ad Andujar, mette la palla a lato. Era l’ultima occasione del mach. Il Catania torna alla vittoria in casa, dopo il pareggio di domenica con il Napoli, per l’Atalanta seconda sconfitta in campionato.

CATANIA-ATALANTA 2-1 (0-0)

Catania (4-3-3): Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron (28′ st Biagianti); Barrientos, Bergessio (45′ st Morimoto), Gomez (24′ st Castro). A disp.: Frison, Messina, Potenza, Capuano, Rolin, Biagianti, Salifu, Sciacca, Doukara, Ricchiuti, Morimoto, Castro. All.: Maran

Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Ferri, Manfredini, Stendardo (18′ Lucchini), Brivio; Raimondi (11′ st Schelotto), Cigarini, Cazzola, Moralez; Troisi (21′ st De Luca); Denis. A disp.: Frezzolini, Polito, Matheu, Scozzarella, Palma, Parra, Bonaventura, Lucchini. All.: Colantuono

Arbitro: Irrati

Marcatori: 4′ st Moralez (A), 7′ st Spolli, 19′ st Barrientos (C)

Ammoniti: Gomez, Cazzolla (C), Bellusci, Lucchini (A)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *