Genoa-Parma: le interviste dal “Ferraris”

GENOVA – Ecco le dichiarazioni più significative dei protagonisti di Genoa-Parma:

DE CANIO (All. Genoa) – “Siamo partiti benissimo, la squadra era sicura  e riusciva a giocare in maniera fluida. Purtroppo alla prima occasione il Parma è riuscito a segnare e ci ha tagliato le gambe. Dopo il gol abbiamo giocato in maniera frettolosa, anche se non abbiamo espresso un buon calcio siamo riusciti lo stesso a creare molte occasioni e per me questo è un aspetto molto importante, anche sotto di un gol abbiamo continuato a giocare e creare. Se ho schierato la difesa a tre avevo le mie motivazioni e lo rifarei, a Roma gli ultimi 15’ abbiamo giocato in questa maniera. Comunque il pareggio è il risultato più giusto”.

BORRIELLO (attaccante Genoa) –“Sono dispiaciuto perchè potevo fare due gol e vincere, forse il primo rigore l’ho calciato troppo bene. Siamo rammaricati perchè anche oggi abbiamo avuto molte occasioni e abbiamo ancora sprecato molto, ma fa pare del nostro percorso. Siamo una squadra giovane e con giocatori come me e Bovo che non giocano da molto tempo, sia a me che a Immobile sbagliare fa bene, serve ad imparare. Comunque è un buon punto per muovere la classifica.”

DONADONI (all. Parma) – “E’ un Parma che ha sempre cercato di giocare e di fare la partita. Probabilmente manca quella determinazione feroce che serve per buttare la palla dentro e su questo dobbiamo sicuramente continuare a lavorare. Però, non dimentichiamo che Amauri viene da un infortunio e deve ingranare, Biabiany e Sansone idem, Belfodil si è infortunato e Pabon è entrato a freddo. Sono comunque dispiaciuto che i ragazzi non abbiano ottenuto il risultato pieno perché se lo meritavano. I due rigori? Continuiamo, io e la società, a comportarci come sempre ma il fatto che non ci lamentiamo non significa che certe cose non le vediamo. Non abbiamo il blasone di Juve, Milan e Inter, ma facciamo parte della famiglia della Serie A e certe considerazioni è giusto che vadano fatte a 360 gradi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *