Le pagelle di Catania-Atalanta: Gomez trascinatore, difesa orobica ballerina

CATANIA (4-3-3)

Andujar: 5 L’errore sul gol di Maxi Moralez poteva portare alla sconfitta la sua squadra, non potrà andargli sempre bene. Serve più attenzione.

Bellusci: 6,5 Solita grande corsa del terzino catanese. Lotta come un leone su ogni pallone, con ogni forza. Quando gioca cosi, merita il posto da titolare.

Spolli: 6 Insieme ad Andujar, compie la frittata che porta allo 0-1. Rimedia un minuto dopo con un gran gol. Riesce a liberarsi della marcatura come un vero attaccante e incorna al centro dell’area di rigore. Per il resto la sua partita è nella media. Con Legrottaglie blocca bene Denis.

Legrottaglie: 6 Partita nell’ombra, ma per un difensore spesso non è una cosa negativa. L’Atalanta in tutta la partita ha solo due o tre vere azioni da gol, e il merito è anche del centrale ex juve.

Marchese: 6 Nel primo tempo bravo a fermare Raimondi. Nella ripresa con l’ingresso di Schelotto ha avuto qualche problemino in più, ma tutto sommato partita senza grandi sbavature.

Almiron: 6 Grande scontro a centrocampo con Cigarini. Lotta che nel primo tempo si sente, viste le poche azioni e il risultato. Nella ripresa soffre all’inizio l’attacco degli orobici, e quindi Maran decide di sostituirlo.

Lodi: 6,5 Insostituibile nella mediana rosso-azzurra insieme ad Almiron. Ma a differenza dell’ex juventus, il napoletano riesce ad andare spesso vicino al gol. Oggi ne abbiamo visto la prova.

Izco: 6 Vince il ballottaggio con Biagianti, ma non gioca meglio del compagno di squadra. Maran nella ripresa non lo toglie per il compagno di reparto, ma fa uscire Almiron, segno che l’allenatore crede in lui.

Gomez: 7 Partita splendida del “papu”. Due assist di pregievole fattura, e tantissimo movimento. La difesa dell’Atalanta lo soffre tantissimo, e lui merita la palma di migliore in campo.

Bergessio: 6 Lotta tanto, si sacrifica per la squadra. Tanto movimento e assist per i compagni. Quando gli arriva il pallone giusto, cerca anche il gol. Stasera però non era la sua serata.

Barrientos: 6,5 Il match-winner. A differenza del compagno di reparto Gomez, oggi meno movimento, ma molto più lucido sotto porta.

ATALANTA (4-4-1-1)

Consigli: 5,5 Partita non eccellente del portiere bergamasco. Poteva fare di più sul gol di Spolli, forse nulla su quello di Barrientos. A differenza di Andujar, il suo errore paga caro.

Lucchini: 5,5 Domenica parte titolare e non gioca una cattiva partita. Oggi entra subito al posto dell’infortunato Stendardo, ma gioca male. Quando gli attaccanti del Catania spingevano, lui come l’intera difesa bergamasca soffrivano molto. Da rivedere.

Manfredini: 5,5 Brutta anche la sua partita. Nel primo tempo non troppi errori, ma nella ripresa soffre molto. Non era la sua serata.

Brivio: 5 Gomez dalle sue parti fa quello che vuole. Non riesce a tenerlo in nessun modo. Uno dei peggiori dei suoi.

Ferri: 5,5 Dalla sua parte arriva il gol che chiude la partita. Potrebbe rimediare all’errore allo scadere, ma scava il terreno, appoggiando la palla fuori a tu per tu con Andujar.

Cazzola: 5,5 A differenza di domenica, gioca una partita sottotono. Meglio nel primo tempo, si spegne mano mano nella difesa.

Cigarini: 6 Come sempre tanto sacrificio a centrocampo. Lotta senza fermarsi un momento. Giocatore insostituibile nell’undici di Colantuono.

Raimondi: 5,5 Partita anche la sua sottotono. Forse stanco per il doppio impegno settimanale della sua squadra. Ad inizio ripresa lascia spazio a Schelotto, che porta più movimento alla squadra orobica.

Troisi: 5 Non si vede mai nella fase di attacco atalantina. Molto male nel suo debutto da titolare con la maglia dell’Atalanta.

Moralez: 6 Il folletto sudamericano è agile ad inserirsi tra Andujar e Spolli, regalando alla sua squadra l’1-1. Però la sua forma non è delle migliori e si vede. Potrà tornare devastante, come lo scorso anno.

Denis: 5,5 Troppo solo in avanti. Ha una sola palla buona, nel primo tempo, ma la spara addosso ad Andujar. Comunque troppo poco. Per la salvezza servono i suoi gol, Colantuono dovrà capirlo presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *