Bundes, 6^: il Bayern si gusta pure il Werder. Eintracht e Dortmund, belle e vincenti

GERMANIA – Ennesima domenica a tinte fosche in Germania, con l’attenzione rivolta esclusivamente alle notizie provenienti dall’ospedale dove Vukcevic è ricoverato in condizioni drammatiche in seguito a un incidente frontale contro un tir nella notte tra venerdì e sabato. Il centrocampista dell’Hoffenheim è tuttora in coma, e i medici sembrano non essere per nulla ottimisti. Difficile parlare di calcio, ma anche nella sobria terra tedesca ci si lascia sfuggire l’occasione per un gesto di umanità e la giornata si svolge regolarmente. Il Bayern allunga a sei la propria striscia di vittorie consecutive in campionato e mantiene il primato, sempre insidiato da un Eintracht che sfrutta appieno il turno casalingo con il Friburgo per mantenersi ad appena due lunghezze in classifica dalla squadra di Heynckes. Risorge il Borussia Dortmund che si giova della doppietta dell’ex dal cuore tenero Marco Reus per infliggere al ‘Gladbach una durissima lezione di calcio. Più indietro registriamo la crescita di Leverkusen e Amburgo, mentre ottiene i primi tre punti del suo campionato lo Stoccarda di Labbadia.

Bayern e Mandzukic. Perché sei come sei? – Raramente si era visto nella storia dei bavaresi un ambientamento così rapido: il bomber croato di provenienza Wolfsburg, Mandzukic, dopo un anno passato a sgomitare a centro classifica con Magath, si vuole togliere alla prima stagione lo sfizio di vincere tutto con il Bayern. E non accontentandosi di non far rimpiangere un certo Mario Gomez e di non concedere chance sfruttabili al bomber di riserva Caudio Pizarro, l’ex Dinamo Zagabria si sta conquistando a furia di gol i gradi del titolare inamovibile al centro dell’attacco biancorosso.Nella sfida col Werder il panzer croato entra al posto dell’ex Pizarro e stravolge la partita in mezzora sfruttando il peso dei suoi centimetri e una forza fisica che scalfiscono le certezze di una difesa del Werder per una volta attenta e poco incline a cedere. Ci pensano proprio Mandzukic e Gustavo a far crollare il fortino del Weser Stadion e a regalare con un bestiale uno-due a cavallo dell’ottantesimo la sesta vittoria su sei a un Bayern sempre in fuga.

Eintracht, Meier scala il Friburgo – Fuga però che è appena attenuata, almeno guardando alla classifica, dalla quinta vittoria su sei dell’Eintracht che fatica, ma supera in rimonta in casa il Friburgo. Eroe di Francoforte  viene eletto Alexander Meier che con la sua doppietta manda in frantumi i sogni di impresa di Kruse e compagni. Terzo e quarto centro in questa Bundes per Meier, esperto mestierante, che si sta togliendo all’età di ventinove anni le migliori soddisfazioni di una carriera ormai da dieci anni in rossonero. E come lui, tanti dei sorprendenti ragazzi agli ordini della vecchia volpe Armin Veh.

Borussia e Schalke, che fare? – Le due autentiche rivali del Bayern, però, ovvero Schalke 04 e soprattutto Borussia Dortmund proseguono nell’altalenare prestazioni convincenti a topiche senza senso. Questa giornata sorride ai colori gialloneri che tornano vincenti e convincenti nel roboante cinque a zero rifilato a un Gladbach già in declino dopo l’epopea della passata stagione. E in questo declino ha un peso specifico imbarazzante la dipartita proprio verso la natal Dortmund di Marco Reus che apre le danze delle vespe con il più classico dei gol dell’ex, infilando Ter Stegen a tradimento sotto le gambe. Il talentino, ferito nei sentimenti ma non nel portafoglio, non si accontenta del gol del vantaggio, ma firmerà poi anche il momentaneo tre a zero. In mezzo alla doppietta di Reus, una zuccata di Subotic e poi ancora il primo gol stagionale del metronomo Gundogan e il terzo di Kuba Blaszczykowski. Se Sparta ride, Atene piange. Così paiono voler fare Schalke e Dortmund che fanno virtualmente a gara a chi si complica di più la vita nel già difficile inseguimento alle truppe bavaresi. Lo Schalke pareva essere ufficialmente in rampa di lancio: sul campo del Fortuna Dusseldorf  nel primo tempo si porta avanti di due con una dimostrazione di forza impetuosa su un campo ancora illibato contro un’avversaria che mai fino ad allora era stata tanto in difficoltà. Ma nella ripresa ecco il ritorno delle solite amnesie difensive, le solite incertezze sfruttate con maestria dai padroni di casa che impattano il match con la seconda doppietta stagionale di Schahin. E sogni Schalke da rimettere in soffitta ancora per un po’.

Le altre – Nelle altre partite di questa sesta giornata di Bundes spiccano le vittorie esterne, entrambe per due a zero, di Stoccarda e Mainz rispettivamente sul campo del Norimberga e su quello del Wolfsburg. A sbloccare la squadra di Labbadia e a sbloccarsi loro stessi ci pensano Ibisevic e Harnik che guidano lo Stoccarda al primo successo stagionale. Per il Mainz, invece, vita sorprendentemente facile a Wolfsburg contro una squadra ancora alla ricerca di sè stessa. Ancora in gol per gli uomini di  Tuchel  il centrocampista ungherese Szalai. L’Hoffenheim, col cuore e la testa comprensibilmente altrove, non va oltre al pareggio a reti bianche contro il derelitto Augsburg di questi ultimi tempi, in una partita che avrebbe avuto ben più senso logico, ma anche morale, rimandare a data da destinarsi. L’Amburgo sembra aver trovato una sorta di continuità di rendimento e dopo l’avvio formato gambero prosegue sulla rinnovata buona strada, piegando l’Hannover con un gol del lettone Rudnevs. Chiude infine il Bayer Leverkusen di Hyppia che vince sul Greuther Furth grazie alla doppietta di Sam, entrato nella ripresa e decisivo come non mai.

Risultati

Fortuna Dusseldorf – Schalke 04 2-2; Norimberga – Stoccarda 0-2; Amburgo – Hannover 1-0; Bayer Leverkusen – Greuther Furth 2-0; Werder Berma – Bayern Monaco 0-2; Eintracht Francoforte – Friburgo 2-1; Borussia Dormund – Borussia M. 5-0; Wolfsburg – Mainz 0-2; Hoffenheim – Augsburg 0-0

Classifica

Bayern Monaco 18; Eintracht Francoforte 16; Borussia Dortmund, Schalke 04 11; Fortuna Dusseldorf, Hannover, Bayer Leverkusen 10; Werder Brema, Amburgo, Mainz, Hoffenheim, Norimberga 7; Borussia M. 6; Friburgo, Stoccarda, Wolfsburg 5; Greuther Furth 4; Augsburg 2.

Classifica Marcatori

Mandzukic (Bayern Monaco) 6

Meier (Eintrach F.), Muller (Bayern M.), Schahin (Fortuna D.), Reus (Borussia D.) 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *