Liga, 6^: Barça e Atletico a fatica, il Real punta la vetta (5-1 al Depor)

SPAGNA – In attesa del posticipo di questa sera (Getafe-Maiorca, con gli isolani che potrebbero agganciare a quota 14 al terzo posto il Malaga), il sesto turno ha visto le vittorie esterne -e risicate- della coppia di testa Barcellona-Atletico, vincitrici a Siviglia e in casa dell’Espanyol. Nelle… retrovie continua la risalita del Real Madrid (5-1 al Deportivo tra le mura amiche). Giornata da pallottoliere: sorprende il 6-1 con cui il Valladolid asfalta il Rayo, mentre Osasuna e Malaga rifilano un poker ai malcapitati Levante e Betis

SABATO – Sesta vittoria in sei uscite e percorso ancora netto per i blaugrana di Vilanova. Che però hanno sudato non poco per avere ragione in trasferta del Siviglia, trovando la rete decisiva solo nel recupero con David Villa. I biancorossi erano addirittura sul 2-0 al 48’ ma Fabregas salva tutto: prima accorcia (58’), poi subisce lo stupidissimo colpo a gioco fermo di Medel, che lascia i padroni di casa in 10, poi timbra il 2-2 all’89’. A completare l’opera ci pensa ‘el Guaje’ che in coppia con Messi trancia la difesa di Michel e permette ai suoi di mantenere due lunghezze di vantaggio sull’ Atletico. Completano la giornata i 2-0 della Real Sociedad sull’Athletic Bilbao in caduta libera e del Valencia al Real Saragozza. Passeggia il Malaga su un Betis in 10’ per quasi tutto il match: nel 4-0 finae timbrano anche Saviola e Joaquin.

DOMENICA – Toccava alle due madrilene rispondere 24 ore dopo, per non perdere contatto dalla vetta. La squadra di Mourinho sfodera per la prima volta quest’anno una prova convincente e sommerge di reti il malcapitato Depor: che pure era passato in vantaggio (Riki al 16’) prima di subire il ritorno dei ‘blancos’ con due reti di Cristiano Ronaldo e il punto di Di Maria; stesso leitmotiv nella ripresa con Pepe e CR7 che completa l’hat-trick. Ma il Barça resta a +8, distanze siderali in questa Liga: a quando un passo falso? Tiene la scia anche l’Atletico Madrid di Simeone che, di scena a Barcellona, batte l’Espanyol con una rete di Garcia al 30’ del primo tempo. Stop. Basta questo per il quinto successo stagionale e per lasciare ultimi i catalani.

ALTRE – Il Granada ‘italiano’, senza Floro Flores, batte 2-1 il Celta grazie alle reti degli ex udinesi Siqueira e Torje e lascia così anche il penultimo posto. Gol a grappolo invece negli ultimi de match: come detto, l’Osasuna conquista la prima vittoria rifilando un poker al Levante (ma ben tre reti vengono realizzate negli ultimi 8’!) mentre il Valladolid supera proprio in graduatoria il Rayo Vallecano con due doppiette (Manucho e Oscar) che valgono il pesantissimo 6-1 finale. Risultato che, nella Liga del nuovo millennio, comincia ad essere invero un po’ troppo frequente: ma, una volta tanto, il fatto che non porti la firma del solito duo tirannico, è già qualcosa…

RISULTATI – Valencia-Real Saragozza 2-0, Malaga-Betis S. 4-0, Real Sociedad-Athletic Bilbao 2-0, Siviglia-Barcellona 2-3, Granada-Celta V. 2-1, Valladolid-Reayo V. 6-1, Osasuna-Levante 4-0, Real Madrid-Deportivo L. C. 5-1, Espanyol-A. Madrid 0-1, Getafe-Maiorca (stasera)

CLASSIFICA – Barcellona 18, A. Madrid 16, Malaga 14, Maiorca, Siviglia 11, Real Madrid 10, Valladolid, Real Sociedad, Betis S. 9, Valencia 8, Levante, Rayo V. 7, Celta V., R. Saragozza, Deportivo L.C. 6, Granada, Athletic Bilbao 5, Osasuna, Getafe 4, Espanyol 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *