Dubai, Vinci-Errani sfida azzurra in semifinale

ROMA – Continua il periodo positivo per le due stelle azzurre del tennis: Sara Errani e Roberta Vinci si affronteranno in semifinale in una gara tutta azzurra a Dubai. La prima a strappare il pass per il turno successivo è stata la tarantina che ha dominato in due set, 6-2 6-4, l’australiana Samantha Stosur, che l’aveva battuta nell’unico precedente. E’ toccato poi alla romagnola Sara Errani che ha battuto la russa Nadia Petrova per 6-4 0-6 6-3 in due ore e 30 minuti.

VINCI – Due i break nel primo set, in apertura e al settimo game. Nel secondo parziale, l’azzurra ha avuto un primo match point già sul 5-3, annullato dalla rivale con un ace. Nel game successivo la Vinci è stata brava a recuperare lo svantaggio di 0-30 con una buona prima di servizio e un vincente di diritto, quindi ha chiuso su un passante fuori della rivale. La Stosur aveva vinto l’unico precedente giocato nel 2011 a Toronto sul cemento.

ERRANI – La quinta testa di serie ha avuto la meglio sulla numero 12 del mondo, la russa Nadia Petrova, per 6-4, 0-6, 6-3 in 2h30′ di battaglia. Primo set dominato dalla romagnola fino al 5-1 (con il terzo game lottatissimo durato quasi 20 minuti) 30-15 sul servizio della trentenne russa, poi la parziale rimonta della Petrova fino al 5-4. La Errani ha quindi servito ed è stata brava a rimontare da 15-30, anche grazie a due diritti in rete consecutivi della rivale che le hanno consegnato il set. La fatica per chiudere il set si è fatta sentire in avvio della seconda frazione. La Petrova è partita sparata ed ha archiviato la tappa con un perentorio 6-0. Due break nei primi 2 game del set decisivo hanno acceso ulteriormente la sfida fino alla svolta nel quinto gioco: Errani avanti 3-2 con l’allungo decisivo. Sul 4-3, dopo un cambio campo in cui la Petrova ha chiesto il medical time out per farsi massaggiare la coscia sinistra, l’azzurra è andata sotto 0-40 con 3 errori ma ha rimediato con 4 punti consecutivi, favoriti dalle incertezze dell’avversaria. Avanti 5-3, la romagnola non ha tremato: solo un punto lasciato per strada prima della chiusura trionfale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *