Serie B: il punto della giornata numero 32

Si è disputata la giornata numero 32 del campionato di serie B.

FRENATA IN TESTA – Il Sassuolo (71) decide di rifiatare dando spazio alle seconde linee e nel finale viene raggiunto dalla Juve Stabia. Non ne approfitta il Livorno (60) fermato sullo 0-0 a Cesena. È invece il Verona che coglie un vantaggio dalla giornata sfruttando gli errori difensivi del Lanciano: Martinho e Cacia su rigore fissano il risultato sul 2-1, ma soprattutto consentono l’aggancio al secondo posto del Livorno.

CORSA PLAY-OFF – Continua la corsa dell’Empoli (53), che grazie alla doppietta di Maccarone sconfigge il Modena a domicilio (esonerato Marcolin) e mantiene a 7 i punti di distacco dalla terza in classifica, permettendo, per ora, la disputa dei play-off. Segue il Varese (47), che non approfitta del turno casalingo col Novara perdendo 2-0 al Franco Ossola, e che vede così avvicinarsi il Brescia (45) vittorioso a Vercelli grazie ad una doppietta di Corvia per un 3-2 che dice poco sulla reale differenza vista in campo. È ormai crisi vera quella del Padova (42), strapazzato a Bari con un 3-0 che vede saltare la panchina di Colomba. Ora il distacco dalla zona Play-off è di 3 punti e c’è anche l’aggancio del Novara grazie alla vittoria a Varese. La Juve Stabia (41) dopo il pareggio con la capolista vede aumentare il distacco dalla sesta.

IN CODA – Alto il numero delle squadre potenzialmente coinvolte nella zona play-out. Grosseto (23) e Pro Vercelli (25) non vedono modificare la propria situazione di predestinate alla retrocessione, nonostante non faccia passi avanti neanche il Vicenza (31) sconfitto a Crotone. Un grosso passo avanti lo fa la Reggina che maltrattando l’Ascoli a domicilio (esonerato Silva) con una tripletta di Di Michele si porta ad un punto dallo Spezia (36) che col pareggio di Cittadella viene raggiunta anche dal Bari (36). L’Ascoli (37) è a un passo dalla zona calda, ma sicuramente non possono dirsi tranquille neanche Modena, Cittadella, Lanciano e Cesena raggruppate a 38 punti.

PROSSIMO TURNO – Turno domenicale per la sosta della serie A con anticipo al sabato di Grosseto-Cesena, ma soprattutto dell’inedita sfida tra due squadre guidate da un nuovo allenatore, Padova-Modena. I turni casalinghi di Livorno e Verona, rispettivamente con Lanciano e Crotone, non dovrebbero portare a chiarire il ruolo di seconda forza del campionato. La capolista Sassuolo sfida la Ternana. Novara-Ascoli, Reggina-Juve Stabia, Vicenza-Varese ed Empoli-Bari sono i testa-coda che potrebbero disegnare nuovi scenari nelle due parti della classifica. Lo Spezia a pranzo cerca di sfruttare il turno casalingo con la Pro Vercelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *