Serie B: il punto della prima giornata

Si è disputata la prima giornata del campionato di serie B. Essendo troppo presto per analizzare la classifica, mettiamo in evidenza i temi della giornata.

DECADUTE A TESTA ALTA – Pescara e Siena, fresche retrocesse dalla serie A, vogliono dimostrare di essere solo di passaggio nella categoria e cominciano subito inviando messaggi chiari al campionato. Il Pescara (3) di Marino regola in casa la Juve Stabia (0) con un secco 3-0 grazie alla doppietta di Maniero, con la quale l’attaccante ha già eguagliato i gol segnati nella scorsa stagione quando militava nella Ternana. Il Siena (1) di Beretta, invece, dopo un’estate di tribolazioni, dubbi di iscrizione e tante incertezze, scaccia le nuvole con uno squillante 5-2 al Crotone (0), grazie anche alla doppietta di D’Agostino direttamente da calcio d’angolo. A nulla vale la doppietta di Matute del Crotone, e così il Siena ha già annullato la penalizzazione di 2 punti con cui partiva.

ESORDI VINCENTI – Una delle sorprese di giornata è l’esordio corredato da storica vittoria del Trapani (3) sul campo del Padova (0) grazie alla doppietta di Mancosu, bissando in questo modo il risultato di Coppa Italia, ma soprattutto mettendo in luce la freschezza atletica della matricola siciliana, ma anche un Padova ancora fuori giri. Non è un vero e proprio esordio, ma più che altro un ritorno vincente quello dell’Avellino (3), che incontra una delle squadre più forti e meglio attrezzate della serie B, il Novara (0) e fa valere la legge del Partenio con un 2-1 finale che premia la squadra apparsa più in forma.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – Anche tre delle reduci della B dello scorso anno partono con una vittoria. L’Empoli (3) vuol dimostrare di non aver perso la carica che l’aveva portato a sfiorare la serie A l’anno scorso, sconfitto solo in finale dal Livorno, e spazza via in casa il neopromosso Latina (0) con un perentorio 3-1 che porta la firma dei “soliti” Maccarone-Tavano. Il Cesena (3) regola 1-0 il Varese (0) nel posticipo di lunedì. La Ternana deve faticare più del previsto per sconfiggere un coriaceo Carpi e ci riesce solo grazie ad un rigore di Antenucci.

PARI E PATTA – Il “centro classifica” della prima graduatoria di stagione è occupato da tutte le squadre che hanno pareggiato il loro incontro (con l’ovvia esclusione del Bari che partiva da una penalizzazione di 3 punti ed ora occupa l’ultimo posto in classifica). Nel posticipo di venerdì Reggina (1) e Bari (-2) non si fanno del male. Lo Spezia (1), nonostante la carica data dall’eliminazione del Genoa in Coppa Italia, trova la sua “bestia nera” Cittadella (1) e non va oltre lo 0-0. Il Brescia (1) prova a volare sulle ali dell’Airone Caracciolo, autore di una doppietta, ma trova un tenace Lanciano (1) che agguanta il pareggio a fine partita. Sorpresa di giornata arriva dalla corazzata Palermo (1) che impatta 1-1 a Modena (1) in una partita in cui i gialloblu creano molto e mettono in difficoltà la squadra di Gattuso che, passata in vantaggio con l’ex Andelkovic si fa, meritatamente, raggiungere a fine partita dal neoentrato Surraco.

PROSSIMO TURNO – Interessanti scontri nella parte alta della classifica, fra le ipotetiche favorite di quest’anno: il Siena incontra in trasferta un Novara che deve recuperare il passo falso della prima giornata; il Pescara in posticipo va a far visita ad un esaltato Trapani; il Palermo trova in casa l’Empoli. Tra gli altri battistrada, la Ternana affronta in trasferta il Cittadella, il Cesena fa visita al Crotone mentre l’Avellino è impegnato nel primo scontro tra neopromosse a Latina. Il Bari prova a ridurre la penalizzazione nel non semplice impegno casalingo con il Brescia, mentre l’ultima neopromossa, il Carpi, prova a fare i primi punti in serie B nel turno casalingo con il Padova. Juve Stabia-Spezia, Lanciano-Reggina e Varese Modena chiudono l’elenco delle partite in programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *