Il pagellone della Serie A: il Verona sorprende, il Milan affonda

VOTO 1 MEXES – Pugni, calci ed espulsione finale per concludere in bellezza una partita che soffre sempre, eppure tra Abate- Zapata-Constant lui dovrebbe (!!!) essere il più presente mentalmente, vista anche l’esperienza nazionale.

VOTO 2 SASSUOLO – La squadra di Di Francesco non è riuscita a capitalizzare il vantaggio di essere in 11 contro 10 sul risultato di 1 a 1, anzi ha dimostrato una volta di più di non essere in grado di reggere il peso della Serie A, riuscendo anche a far risorgere Cassano.

VOTO 3 MAZZARRI –  tre come le reti incassate contro la Roma, 3 come i difensori schierati e naufragati sabato sera. L’Inter mazzarriana dimostra, una volta di più, l’incapacità a fare gioco quando chiamata in causa. Lo stesso allenatore a fine gara dichiara: “Il risultato è bugiardo”. Tutti mentono.

VOTO 4 BOLOGNA – Quattro sono le reti subite, quattro il voto per una squadra che, nonostante Diamanti-Bianchi, dimostra tutte le lacune difensive. Se si vorrà salvare, a gennaio bisognerà metter mano al portafoglio. Messaggio per il ds della società rossoblù.

VOTO 5 CHIEVO – Quest’anno la salvezza sarà ancora più difficile da conquistare se il Bentegodi non tornerà ad essere un fortino come nelle passate stagioni.

VOTO 6 MUNTARI – Tiene in vita le speranze dei tifosi milanisti fino all’ultimo respiro, quando riesce a riaprire il match portandolo sul 3 a 2. Unica piccola soddisfazione per il centrocampista ghanese in una partita in cui non riesce a brillare nessuno dei compagni.

VOTO 7 PIRLO – Anche quando gioca male, risulta decisivo ai fini del risultato: gol su punizione e traversa, sempre su punizione, da cui scaturisce il 3-1 di Chiellini.

VOTO 8 NAPOLI – Non era facile riprendersi dopo la batosta rimediata a Wembley contro l’Arsenal, invece la squadra di Benitez ha offerto una prova convincente grazie al redivivo Pandev, che sigla gol e assist, e la sorpresa Mertens.

VOTO 9  TOTTI – 300° gol in carriera, forma strepitosa, lanci lunghi e assist per i compagni, oltre ai 2, ormai classici, gol a San Siro. Luce a San Siro.

VOTO 10 VERONA – La sorpresa di questo avvio di stagione: 3 vittoria in casa su 3 partite disputate, vittime eccellenti (Milan) e gioco sempre propositivo e offensivo, con Iturbe e Romulo sugli scudi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *