Juventus-Inter: mai così lontani

TORINO – Questa sera allo “Juventus Stadium”, fischio d’inizio ore 20.45, per il 162° “Derby d’Italia”,  definizione coniata dal grande Gianni Brera negli anni ’60 per la sfida che metteva di fronte le due squadre che vantavano il maggior numero di tifosi in Italia.

BIANCONERI IN NETTO VANTAGGIO – Sono 76 le vittorie in favore dei torinesi  contro le 45 dei nerazzurri, l’ultima nel novembre del 2012 per 1-3 (in panchina c’era Stramaccioni) interrompendo la striscia di imbattibilità bianconera che durava da 49 partite con lo “Juventus Stadium” violato per la prima volta nella sua storia. I pareggi sono 40.

STADIUM INVIOLATO – Juventus imbattuta in casa in questo campionato. I bianconeri hanno vinto tutte le sfide giocate fra le mura amiche in questo tornei. La squadra di Conte non perde in casa da quasi un anno, l’ultima squadra a espugnare lo Stadium è stata la Sampdoria: 1-2 con doppietta di Mauro Icardi, in estate passato all’Inter. L’argentino, a segno nell’1-1 all’andata a San Siro, è il giocatore che più di ogni altro a segnato alla “Vecchia Signora” nell’anno solare 2013: 4 reti in 3 partite (3 con la Sampdoria e 1 con l’Inter).

RECORD INTER…ROTTI – Nerazzurri che sono un po’ la bestia nera dei record bianconeri. Nel novembre 2012 ha interrotto la striscia di imbattibilità di 49 partite e ha violato per la prima volta lo “Juventus Stadium”. Lo scorso settembre, grazie al pareggio per 1-1, ha interrotto il dominio di capolista della squadra di Conte che durava ininterrottamente dalla primavera del 2012. Primato che in classifica la Juventus ha poi riconquistato dopo qualche partita scavalcando la Roma di Rudi Garcia. Già interrotto il record di vittorie consecutive dei torinesi che dopo 12 successi consecutivi sono stati fermati sul pareggio dalla Lazio la scorsa settimana all’Olimpico. Primato detenuto dall’Inter di Mancini che nella stagione 2006-07 vinse 17 partite consecutive.

MAI COSI’ LONTANE – Sono 23 i punti di distacco tra la Juventus capolista (56 punti) e l’Inter di Mazzarri (33), un gap mai così ampio alla vigilia di “derby d’Italia”. L’Inter ha segnato una sola rete nelle ultime quattro giornate, parziale in cui i nerazzurri hanno raccolto due soli punti. Per gli uomini di Mazzarri un solo successo nelle ultime nove gare di campionato (cinque pareggi, tre sconfitte). L’ultima squadra a non subire gol contro la Juventus in campionato è stata la Roma, 16 febbraio 2013, da allora i bianconeri hanno segnato 72 gol in 34 partite (una media di 2.1 a partita). Bianconeri imbattuti in casa da 19 turni, reduci da 12 successi consecutivi interrotti la scorsa settimana dal pareggio in trasferta all’Olimpico contro la Lazio. Tra i biancocelesti c’era Hernanes, nuovo rinforzo del mercato di gennaio per Mazzarri che questa sera non sarà in campo per problemi burocratici. Non ci sarà nemmeno il neo acquisto bianconero Osvaldo, così come non sarà del match il nerazzurri Fredy Guarin al centro della clamorosa trattativa di mercato tra l’Inter e i bianconeri saltata in extremis con visite mediche già prenotate e contratti pronti solo da mettere nero su bianco. Ci sarà (inizialmente in panchina) Mirko Vucinic che avrebbe dovuto fare il tragitto inverso vestendo la maglia nerazzurra. Questo mancato accordo ha ancora di più allontanato le due società mai così lontane dai tempi di “Calciopoli”…   

PROBABILI FORMAZION

Juventus (3-5-2): Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente. All.: Conte

Squalificati: Buffon (1) 

Indisponibili: nessuno

Inter (3-4-2-1): Handanovic; Campagnaro, Rolando, J. Jesus; Jonathan, Zanetti, Taider, Nagatomo; Alvarez, Palacio; Milito. All.: Mazzarri

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Chivu, Cambiasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *