Maxi Lopez stende il Genoa, “derby zeneise” alla Samp

GENOVA – Il 76° “derby della Lanterna” in Serie A va alla Samp grazie a Maxi Lopez: bella storia la sua che (non giocava da sei partite) segna il gol vittoria al ritorno a Genova regalando tre punti fondamentali ai blucerchiati reduci dall’amaro pareggio casalingo col Bologna. Passo indietro per il Genoa dopo la vittoria sull’Inter e il buon pareggio di Firenze, che rimane comunque con due punti in più dei cugini in classifica.

AL KICK-OFF – Il derby della pretattica lo vince, un po’ a sorpresa, Mihajlovic che butta nella mischia subito il neoacquisto (di ritorno) Maxi Lopez e mette Obiang in panca preferendogli Krsticic. Gasperini conferma invece l’undici tornato indenne da Firenze.

DERBAGNATO – Sarà l’atmosfera di uno dei pochi stadi italiani “all’inglese”, sarà per la fitta pioggia che bagna Genova per tutta la serata, ma pare proprio di assistere ad un match di Premier League (magari non proprio la contemporanea Manchester City-Chelsea, of course). Ritmi da subito altissimi con continui ribaltamenti di fronte che regalano emozioni forti. Palombo è il primo a cercare il gol (punizione dal limite che sfiora il palo a Perin battuto), seguito poco dopo da Soriano che colpisce di testa alto su cross di Gabbiadini. Il Genoa corre di buona lena ma i blucerchiati danno una maggiore sensazione di pericolosità, lo conferma il gol doriano: Maxi Lopez chiede ed ottiene il triangolo da Eder e con un diagonale destro fulmina Perin. I rossoblù accusano il colpo e replicano solo con un tiro da fuori area di Bertolacci alzato sulla traversa da Da Costa.

RIPRESA – Si ricomincia dopo l’intervallo con gli stessi ventidue ma dopo un’altra occasione blucerchiata (tiro di Soriano parato da Perin) Gasperini cambia idea e sacrifica un difensore (De Maio) per puntare sul funambolico greco Fetfatsidis. Il Genoa però avanza più che altro per inerzia, senza molta logica, al contrario della Samp che sa bene cosa fare e punge ancora con De Silvestri (mancino respinto da Perin) e un destro forte di Maxi Lopez; i rossoblù (entra pure Sculli, altro cavallo di ritorno) si rendono invece pericolosi solo con un mischione in area blucerchiata da cui esce solo un tiro di Burdisso deviato dal compagno Gilardino (mai servito decentemente in tutto il match) in angolo e con un colpo di testa di Bertolacci alto su cross di Matuzalem.

FINALE – La solita girandola di sostituzioni non fa calare la tensione in campo: da una parte una punizione di Gabbiadini imbecca il neoentrato Sestu che però cicca la palla a pochi passi dalla porta, dall’altra un lancio di Matuzalem trova una deviazione molle di Gilardino. Finisce così, con la vittoria della squadra che ha voluto vincere e ha giocato meglio questo derby dal sapore inglese.

TABELLINO

GENOA – SAMPDORIA 0-1 

Marcatori: 24’ Maxi Lopez (S)

GENOA (3-4-2-1) Perin; De Maio (3’ st Fetfatsidis), Burdisso, Marchese (37’ st Calaiò); Antonini, Bertolacci, Matuzalem, Antonelli; Konatè (20’ st Sculli), De Ceglie; Gilardino All. Gasperini. A disp: Bizzarri, Donnarumma, Portanova, Albertoni, Motta, Cofie, Vrsaljko, Sturaro, Cabral, Centurion.

SAMPDORIA (4-2-3-1) Da Costa; De Silvestri, Gastaldello, Mustafi, Regini; Palombo, Krsticic (44’ st Renan); Gabbiadini, Eder (32’ st Sestu), Soriano (27’ st Obiang); Maxi Lopez. All. Mihajlovic A disp: Fiorillo, Fornasier, Rodriguez, Berardi, Costa, Wszolek, Renan, Salamon, Sansone, Okaka.

Ammoniti: Bertolacci, Matuzalem, Sculli, De Ceglie (G) Mustafi (S)

Arbitro: Valeri di Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *