Volley, Serie A1: Macerata vola tra gli uomini, Piacenza tiene la testa tra le donne

Continua la marcia solitaria della Lube Macerata nel massimo campionato maschile di pallavolo: gli uomini di Alberto Giuliani si sono infatti imposti con grande autorevolezza (25 a 19 periodico) contro i campioni d’Italia in carica di Trento. Il sestetto di coach Serniotti, reduce da 6 vittorie consecutive tra campionato e Champions’, si è dovuto arrendere allo strapotere fisico e tecnico di Ivan Zaytsev e compagni. Proprio lo Zar è stato il mattatore del match, con 15 punti a referto e il 64% in attacco (60% di squadra per i marchigiani) seguito a ruota dalla coppia di centrali Podrascanin-Stankovic, 10 a testa con 7 attacchi vincenti il primo e 5 muri il secondo. Nella metà campo trentina disastrosa la resa in battuta, con 1 solo punto a fronte di ben 19 gratuiti, buona la prestazione di Sokolov, 11 punti totali ma con solo il 55% in attacco e un infortunio al polpaccio rimediato nel terzo set che lo terrà fuori nella sfida di Champions’ League a Belgorod.

Trento fallisce così l’aggancio al secondo posto in classifica (Piacenza a riposo in vista dei quarti a sei di Champions’ previsti in settimana contro Kazan) e viene anzi avvicinata da Perugia, sfavillante in casa contro la malcapitata Verona (3 a 0 e un 25 a 8 nel primo set che fa male al sestetto del “Giangio” Andrea Giani) e trascinata dalla stella serba Atanasijevic (18 punti al pari del compagno Petric) che nel primo parziale ne mette a referto ben 9. Per il sestetto di Slobodan Kovac sono ora 4 le vittorie consecutive, mentre per gli scaligeri è crisi nera, 3 sconfitte nelle ultime 3 dopo un ottimo inizio di torneo e quinto posto in classifica ora in coabitazione con la ritrovata Cuneo.

La formazione di Piazza sembra infatti aver trovato il gioco che per tutto il girone d’andata ha latitato in maniera preoccupante e, seppur con un sestetto ancora non definito (continui i cambi soprattutto al palleggio e in 2), ha superato Molfetta per 3 a 0 (12 per Antonov tra i piemontesi, 17 per Sabbi per Molfetta), vendicando così la sconfitta dell’andata e mantenendo un punto di vantaggio in classifica su Città di Castello, vincente a sorpresa nell’anticipo di sabato al PalaPanini di Modena per 3 a 0.

Non tira aria serena sotto la Ghirlandina: le sconfitte per CasaModena sono ora 3 in fila, contro Città di Castello (ottimi Van Walle e Fromm, con 16 punti a testa) il sestetto emiliano ha offerto una prestazione scialba (male la battuta, malissimo la ricezione – 16% di perfetta! – scarso l’apporto delle stelle Bruninho, Bartman e Deroo) e coach Lorenzetti si è sfogato con i suoi in conferenza stampa, nel tentativo (ultimo?) di suonare la sveglia a Beretta & Co.

A chiudere il quadro, lo scontro di bassa classifica tra Latina e Vibo: a spuntarla un po’ a sorpresa e con un perentorio 3 a 0 la formazione laziale, che manda ben tre giocatori in doppia cifra (Skrimov 16, Starovic 14, Fragkos 13) e raggiunge a quota 12 punti in graduatoria Molfetta e Ravenna.

Tra le donne riprende la marcia Piacenza che, dopo due sconfitte consecutive, torna a vincere in casa del fanalino di coda Forlì per 3 a 0 con una buona prestazione corale nella quale spiccano le performance di Meijners (12) e De Kruijf (14 col 77% in attacco). Vittorie esterne per Busto Arsizio a Casalmaggiore (3 a 2 per il sestetto di Parisi, prestazione stellare per Arrighetti – 21 punti per le bustocche -, e Zago – 27 per la formazione mantovana) e per Conegliano a Frosinone. Pur prive della palleggiatrice titolare Lloyd (benissimo Bechis in regìa), le venete, trascinate da Tirozzi e Nikolova (16 e 14), hanno avuto vita facile contro Gioli e compagne, con il terzo set finito addirittura a 7. Vincono in casa Novara (la cura Pedullà continua a funzionare benissimo, 3 a 0 a Bergamo) e Modena, 3 a 0 anch’essa su Ornavasso con 16 punti della solita Fabris.

SERIE A1 MASCHILE, RISULTATI E CLASSIFICA:

Incontri (Ore 18:00) Ris. Parziali Set
1 2 3 4 5
Cucine Lube Banca Marche Macerata 3-0 25 25 25
Diatec Trentino 19 19 19
CMC Ravenna 0-0
Copra Elior Piacenza
Andreoli Latina 3-0 25 25 25
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 19 19 22
Casa Modena 0-3 20 23 22
Altotevere Città di Castello 25 25 25
Sir Safety Perugia 3-0 25 25 25
Calzedonia Verona 8 20 20
Bre Lannutti Cuneo 3-0 25 25 25
Exprivia Molfetta 21 21 22
Classifica
Fino alla 4ª Giornata (Ritorno) Punti Tipo di Risultato Partite
3·0 3·1 3·2 2·3 1·3 0·3 V P
 Cucine Lube Banca Marche Macerata 40 9 3 1 2 0 0 13 2
 Copra Elior Piacenza 34 3 7 2 0 1 1 12 2
 Diatec Trentino 31 6 2 3 1 2 1 11 4
 Sir Safety Perugia 30 4 3 4 1 2 1 11 4
 Bre Lannutti Cuneo 21 4 2 1 1 4 3 7 8
 Calzedonia Verona 21 2 4 1 1 2 5 7 8
 Altotevere Città di Castello 20 2 3 2 1 2 5 7 8
 Casa Modena 19 1 3 1 5 2 3 5 10
 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 15 2 1 2 2 4 4 5 10
 CMC Ravenna 12 1 1 2 2 3 5 4 10
 Exprivia Molfetta 12 3 0 1 1 1 9 4 11
 Andreoli Latina 12 3 0 0 3 6 3 3 12

SERIE A1 FEMMINILE, RISULTATI E CLASSIFICA:

Incontri (Ore 18:00) Ris. Parziali Set
1 2 3 4 5
Pomì Casalmaggiore 2-3 23 18 25 25 15
Unendo Yamamay Busto Arsizio 25 25 14 22 17
Banca Di Forlì 0-3 17 20 15
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 25 25 25
Igor Gorgonzola Volley Novara 3-0 25 25 25
Foppapedretti Bergamo 21 18 22
Ihf Volley Frosinone 0-3 15 24 7
Imoco Volley Conegliano 25 26 25
Liu Jo Modena 3-0 25 25 25
Openjobmetis Ornavasso 21 19 22
Riposa:  Robur Tiboni Urbino 
  Classifica
Fino alla 1ª Giornata (Ritorno) Punti Tipo di Risultato Partite
3·0 3·1 3·2 2·3 1·3 0·3 V P
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 27 5 4 0 0 1 1 9 2
Liu Jo Modena 25 5 2 2 0 0 2 9 2
Imoco Volley Conegliano 24 5 3 0 0 2 1 8 3
Foppapedretti Bergamo 22 4 3 0 1 1 2 7 4
Igor Gorgonzola Volley Novara 18 4 1 1 1 1 3 6 5
Unendo Yamamay Busto Arsizio 17 4 0 2 1 1 3 6 5
Robur Tiboni Urbino 14 4 0 1 0 3 2 5 5
Pomì Casalmaggiore 13 1 3 0 1 1 5 4 7
Openjobmetis Ornavasso 10 2 0 1 2 2 4 3 8
Ihf Volley Frosinone 6 2 0 0 0 4 5 2 9
Banca Di Forlì 4 0 1 0 1 1 8 1 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *