All’Olimpico il Napoli rimonta la Roma, ma decide Gervinho: 3-2

ROMA – L’andata della semifinale di Coppa Italia tra Roma e Napoli finisce 3-2. Al doppio vantaggio dei giallorossi (13′ Gervinho e 32′ Strootman), gli azzurri rispondono nel secondo tempo con Higuain (46′) e Mertens (70′). Con il Napoli chiuso a difendere il prezioso pareggio, la Roma grazie a un’azione lampo trova il gol del 3-2. Ancora protagonista l’ivoriano Gervinho, autore della doppietta di serata. Mercoledì 12 febbraio il ritorno al San Paolo.

FACCIA A FACCIA – Fin dal fischio d’inizio una cosa è chiara: Roma e Napoli giocheranno a viso scoperto. Al bando i tatticismi, le squadre sembrano voler esprimere al massimo il loro potenziale offensivo. Arrembanti i giallorossi, spinti dal tifo della Curva Sud; bravi a chiudersi e a ripartire i napoletani, desiderosi di voltare pagina dopo la brutta sconfitta di Bergamo. Al 13′ un colpo di genio di Totti coglie di sorpresa la retroguardia azzurra: il passaggio filtrante per Gervinho spiazza Albiol&co., costretti all’inseguimento dell’ivoriano. L’impresa si rivela vana, Gervinho si presenta davanti a Reina e con un tocco sotto il pallone ne elude l’intervento: 1-0.

IL NAPOLI C’E’ MA RADDOPPIA LA ROMA – La squadra di Benitez non accusa il colpo, anzi tra il 23′ e il 29′ si rende pericolosa con due cross di Higuain: Callejon arriva in ritardo in entrambe le occasioni. La partita, molto combattuta in mezzo al campo, prende una piega decisamente favorevole per la Roma al 32′, quando Strootman scarica dai 30 metri un bolide mancino che finisce sotto al sette. Reina non può nulla, i giallorossi fanno festa per il 2-0.

RIMONTA-NAPOLI, POI GERVINHO FA TRIS – De Laurentiis, presente in tribuna, durante l’intervallo scende negli spogliatoi per caricare la squadra in vista della ripresa. Al Napoli basterà una manciata di secondi per accorciare con Higuain, su un tiro-cross velenoso deviato in porta da Benatia e De Sanctis. Nella Roma si sveglia Ljajic che tenta più volte il tiro, ma senza trovare il gol. Le squadre sono ormai lunghissime e cercano entrambe la rete: la trova per primo il Napoli al 70′, dopo un’incursione centrale di Mertens. Il belga supera Castan e batte De Sanctis. Il 2-2 sembra annichilire la Roma, che dopo un avvio ben più promettente sarebbe ora obbligata a vincere al ritorno. Il Napoli si difende bene ma non può nulla all’88’ sullo scambio veloce Destro-Florenzi-Gervinho. L’ivoriano stoppa e conclude di destro per il definitivo 3-2. Il risultato accontenta (e, paradossalmente, scontenta) entrambe le squadre. Una cosa è certa: se queste sono le premesse, al San Paolo sarà ancora spettacolo tra Roma e Napoli.

ROMA-NAPOLI 3-2 (2-0)

Marcatori: 13′ Gervinho (R), 32′ Strootman (R), 46′ Higuain (N), 70′ Mertens (N), 88′ Gervinho

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Torosidis; Nainggolan (59′ Pjanic), De Rossi, Strootman; Ljajic (71′ Florenzi), Totti (65′ Destro), Gervinho. A disp.: Lobont, Skorupski, Jedvaj, Romagnoli, Taddei, Bastos, Ricci. All.: Garcia.

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Reveillere (24′ Ghoulam); Inler, Jorginho; Insigne, Hamsik (65′ Mertens), Callejon; Higuain (84′ Behrami). A disp.: Rafael, Colombo, Uvini, Britos, Dzemaili, Pandev, Duvan. All.: Benitez

Ammoniti: Nainggolan (R), Inler (N)

Arbitro: Bergonzi

Spettatori: 30.000 circa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *