Fantacalcio: i consigli della 23^ giornata

Fiorentina-Atalanta: una gara che si preannuncia equilibrata e, dunque, dall’esito incerto. Entrambe le formazioni alternano grandi prestazioni a tonfi inaspettati. Tuttavia i padroni di casa sembrano favoriti per la vittoria finale. Consigliati nella Fiorentina il roccioso Rodriguez, importante per il modificatore di difesa, e Cuadrado, tuttofare che segna e fa segnare. L’Atalanta confida nelle geometrie di Cigarini e nei gol di Denis. Sconsigliati Roncaglia, non sempre lucidissimo lì dietro, e Raimondi, tanto lavoro sporco ma pochi bonus.

Udinese-Chievo: strano a dirsi ma i punti che dividono i friulani e i veronesi sono appena sei. Questo dimostra quanto sia deludente fino ad ora il campionato degli uomini di Guidolin, ma ovviamente anche il Chievo deve risollevarsi visto che non vince da più di un mese. Consigliati nei padroni di casa il funambolico Pereyra, bravissimo nei dribbling, e Di Natale, tornato al gol su azione in Coppa Italia. Gli ospiti puntano sulle sgroppate di Dramè e Rigoni, vero cervello del centrocampo. Sconsigliati la punta che non punge Nico Lopez e Dainelli, un po’ acciaccato.

Napoli-Milan: gli azzurri hanno l’obbligo di riprendersi dopo le ultime tre deludenti prestazioni. Dall’altra parte il Milan è obbligato a risollevare una classifica impietosa. Insomma si affrontano formazioni dall’ottimo potenziale ma con delle difese che spesso vanificano ciò che di buono fanno gli attaccanti. Consigliati nel Napoli il nuovo arrivato Jorginho, subito integratosi bene, e Mertens, molto pericoloso in avanti. Seedorf spera nell’esplosione di Honda e nelle reti di Balotelli. Sconsigliati gli inaffidabili Fernandez e Mexes.

Torino-Bologna: questo non è un vero e proprio scontro salvezza, perché i granata stanno facendo un campionato quasi da Europa League. Al contrario gli emiliani sono a un punto dalla retrocessione e rischiano di perdere Diamanti, voglioso di andare in Cina. Consigliati nel Torino il leader difensivo Glik e Cerci, quest’anno è sempre decisivo e per lui il Mondiale non è impossibile. Nel Bologna occhio al sinistro di Morleo, capace di fornire assist, e a Bianchi, molto bravo in area di rigore. Sconsigliati i taglialegna Vives e Perez.

Lazio-Roma: è il match più affascinante della 23^ giornata. Il derby della capitale regala sempre grandi emozioni e fare un pronostico è praticamente impossibile. Certamente la Roma ha la squadra migliore, ma in certe partite i valori si annullano. Consigliati tra i biancocelesti Candreva, capace di dribblare, fare assist e segnare con molta continuità, e il giovanissimo attaccante Keita, classe ’95 e capace di lasciare gli avversari sul posto con estrema facilità. I giallorossi hanno le loro armi più affilate in Benatia, fino ad ora il miglior difensore del campionato, e Strootman, dà equilibrio ed è il collante tra reparto arretrato e attacco. Sconsigliati Cavanda, un po’ frenetico e confusionario, e Torosidis, anello debole della retroguardia romana.

Livorno-Genoa: entrambe queste formazioni stanno facendo il campionato che ci si aspettava da loro. Il Genoa è a metà classifica e non ambisce alle coppe ma solo a una tranquilla permanenza in A. Il Livorno sta lottando per la salvezza e la battaglia sarà fino all’ultima giornata. Consigliati tra gli amaranto il buon centrocampista Greco, col vizio del gol, ed Emeghara, reduce da un’ottima prestazione contro il Catania. Nei rossoblu da tenere presenti il solido Burdisso e il bomber Gilardino. Sconsigliati i ruvidi Luci e Matuzalem.

Parma-Catania: gli emiliani stanno vincendo con continuità e la classifica sorride a Donadoni e i suoi ragazzi. Gli etnei, al contrario, dopo numerose stagioni in A rischiano la retrocessione. Sulla carta il risultato è quasi scontato ma sarà il campo a decidere. Consigliati capitan Lucarelli, ottima media voto e qualche gol, e Bianiany, fresco di rinnovo e motivato a far bene. Nel Catania i nomi sono quelli di Lodi, il centrocampo è nei suoi piedi, e Bergessio, sempre pericoloso in avanti. Sconsigliati il rude Gargano e Andujar, subisce troppe reti.

Sampdoria-Cagliari: un solo punto divide due squadre che hanno nella grinta le loro armi migliori. Organizzate molto bene e in possesso di buone individualità, entrambe queste formazioni possono dare filo da torcere a chiunque. L’esito finale del match è molto incerto. Consigliati tra i blucerchiati il talentuoso Obiang, in ripresa negli ultimi tempi, ed Eder, rigenerato dal nuovo allenatore. I sardi puntano sulla difesa di Astori e la grinta di Conti. Sconsigliati Regini e Perico, non troppo affidabili lì dietro.

Verona-Juventus: i veronesi sono un ottimo collettivo e vincere in casa loro è difficile per tutti. Quindi i bianconeri sono chiamati a una prestazione di livello se vogliono mantenere le distanze dalla Roma. Consigliati nel Verona il funambolico Iturbe, gole assist a volontà, e Toni, chiamato a far valere la sua esperienza e i suoi muscoli contro i Bianconeri. Conte si affida alle invenzioni di Pirlo e agli inserimenti di Vidal. Sconsigliati il centrale Cacciatore, potrebbe patire la rapidità di Tevez, e Caceres, colpevole di qualche amnesia.

Inter-Sassuolo: nel 2014 i nerazzurri sono quelli che hanno fatto meno punti in campionato. La gara in casa col Sassuolo è l’ideale per rialzare e ricominciare a vincere dopo oltre un mese. Malesani, dall’altra parte, è chiamato all’impresa. Consigliati nell’Inter il portierone Handanovic, sempre attento e reattivo, e il nuovo arrivato Hernanes, voglioso di guadagnarsi la fiducia dell’ambiente. Gli emiliani sperano nelle reti di Berardi e Floccari. Sconsigliati i fallosi Rolando e Manfedini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *