Samp, Gastaldello castiga il Cagliari: a “Marassi” termina 1-0

Genova – E’ bastato un colpo di testa di Gastaldello al 19′ per sancire la vittoria della Sampdoria sul Cagliari. I blucerchiati bissano così il successo ottenuto lunedì nel derby contro il Genoa; i sardi, dopo l’ottima prestazione offerta contro la Fiorentina, cadono in trasferta e recriminano per un gol regolare annullato a Sau.

LE FORMAZIONI – Mihajlovic opera solo 2 cambi rispetto all’ultima uscita: dentro Fornasier e Okaka, fuori Mustafi e Maxi Lopez, autore del gol dell’1-0 contro i cugini genoani nel “monday night”. Lopez modifica 2/3 del reparto offensivo. Cabrera vince il ballottaggio con Cossu, davanti al rientrante Nenè in coppia con Sau. A centrocampo esordio dal 1′ per Vecino al fianco di Conti ed Ekdal.

GOL PARTITA – Okaka da una parte e Sau dall’altra sembrano essere, già dai primi minuti, i leader delle due squadre. Il doriano impegna Avramov al 10′ che deve respingere in bagher. Passa 1′ e la partita si sblocca: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Gastaldello viene lasciato solo sul secondo palo e, anticipando Astori, insacca di tesa col portiere rossoblù non di certo impeccabile. Okaka fa quello che vuole ma pecca di poco cinismo sotto porta.

L’OFF-SIDE CHE NON C’è – Il Cagliari avrebbe la possibilità di pareggiare, ma il gol di Sau, ben servito da Conti su uno schema di punizione, viene annullato ingiustamente perché in fuorigioco. L’ultimo dei difensori, De Silvestri, rendeva buona la posizione dell’attaccante rossoblù. Palombo frena Ekdal, a centrocampo si alzano un po’ troppo i gomiti e la partita si surriscalda. La difesa sarda va in affanno per le galoppate di Okaka, che sul finale di tempo, viene anticipato da Gabbiadini per il tocco a rete: Avramov salva e squadre al riposo sull’1-0.

RISULTATO IN CASSAFORTE – Il Cagliari riparte volenteroso di cambiare la rotta della partita, la Samp punta a mantenere il vantaggio. Sau reclama un rigore che Reca non gli dà. I sardi sprecano troppo in fase conclusiva, e le azioni degne di nota stentano a crearsi. Cossu entra per Cabrera, ma la Samp rischia il raddoppio: Okaka serve Gabbiadini, diagonale fuori di poco. Entrambe accusano la stanchezza, si assiste alla fiera del cartellino giallo e la partita perde di fascino. L’ex Roma risente delle energie spese nel primo tempo, Sau strozza troppo di sinistro l’assist di Adryan. Il Cagliari va in pressione, la Samp si limita a controllare fino al 90′ e mette al sicuro una vittoria importante.

IL TABELLINO E LE PAGELLE
SAMPDORIA-CAGLIARI 1-0 (1-0)

Sampdoria (4-2-3-1):  Da Costa 6; De Silvestri 6, Fornasier 6, Gastaldello 6.5, Regini 6.5; Palombo 5.5, Krstcic 5.5 (84′ Wszolek Sv); Gabbiadini 6, Soriano 5.5  (61′ Obiang 5.5), Eder 5.5; Okaka 6 (82′ Renan Sv).  A disp.:  Fiorillo, Falcone, Costa, Salamon, Renan, Rodriguez, Sansone, Berardi, Wszolek, Bjarnason, Sestu.  All.:  Mihajlovic 6.5.

Cagliari (4-3-1-2):  Avramov 6; Perico 6, Rossettini 6, Astori 6, Murru 6; Ekdal 6 (75′ Adryan 6), Conti 6.5, Vecino 6 (91′ Ibraimi Sv); Cabrera 5.5  (56′ Cossu 6); Sau 6.5, Nené 6A disp.:  Silvestri, Avelar, Ibraimi, Eriksson, Oikonomou.  All.  Lopez 5.

Arbitro:  Roca di Foggia.

Marcatori: 11′ Gastaldello (S)

Note: ammoniti Palombo, De Silvestri, Obiang, Gastaldello (S), Astori, Ekdal, Nené, Vecino, Conti (C)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *