Sochi 2014: l’italiana Insam quinta nel salto con gli sci. Male le slittiniste.

DEBUTTO SPECIALE – Il salto con gli sci femminile debutta alle Olimpiadi invernali, e la competizione si trasforma in una festa. Folto pubblico, speaker che annuncia le atlete con un americanissimo “Make Some Noise”, tanti sorrisi, fra cui spicca quello di Lindsay Van, campionessa del Mondo in carica, giunta solo quindicesima, che, nonostante il brutto risultato, ha condiviso con le avversarie questa giornata memorabile. La sorpresa italiana, nella gara vinta dalla tedesca Carina Vogt, è Evelyn Insam, ventenne altoatesina che ha colto un quinto posto che profuma di impresa. “Buon risultato in un giorno memorabile, in alto ci guardavamo tra noi ragazze chiedendoci se stesse per accadere davvero. Il piazzamento? Bene, devo ancora migliorare”. Solo 29esima l’altra nostra portacolori, Elena Runggaldier.

SLITTINO AMARO – Dopo lo splendido bronzo di Armin Zoeggeler, la nazionale di slittino sperava di portare a casa un buon risultato anche nel singolo femminile: purtroppo le cose sono andate diversamente. Nella gara dominata dalle tedesche Geisenberger e Huefner, oro e argento al termine, le italiane Gasparini, Voetter e Robatscher hanno fallito l’approdo fra le prime dieci, chiudendo rispettivamente 14esima, 19esima e 22esima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *