Sassuolo-Napoli: le pagelle dei padroni di casa

PEGOLO 7 – Nettamente il migliore dei suoi. Non ha responsabilità sui gol subiti e con una serie di bellissimi interventi, in particolare ad inizio gara e nel finale su Mertens e Pandev, ne evita altri.

ANTEI 5 – Ha la peggiore sfortuna a trovarsi dalla sua parte un Insigne in forma che lo mette in difficoltà diverse volte. Non a caso il gol che chiude la gara arriva da quella parte, anche se ha l’attenuante di non essere molto aiutato da Gazzola.

CANNAVARO 5.5 – Tra i più in palla dei suoi. Contiene con le buone e le cattive Higuain e tutto sommato tiene bene.

ARIAUDO 5.5 – Partita mediocre del difensore ex Cagliari che però non commette errori assai evidenti (dal 80′ FLOCCARI s.v. – Troppo poco tempo in campo per giudicarlo)

GAZZOLA 5 – Come Antei soffre molto la vivacità di Insigne ed in più in fase propositiva non riesce mai a mettere in difficoltà Ghoulam.

MARRONE 5.5 – Prova a far girare la squadra con ordine, ma oggi c’era poco da fare contro un Napoli molto attento. In fase di copertura tiene abbastanza bene anche se qualche volta si perde Hamsik. (dal 66′ Chibsah 6 – Entra abbastanza bene in partita, serve anche una buona palla a Sansone che viene parata in tuffo da Rafael. Nel finale è protagonista di più duelli con Pandev.).

BRIGHI 6 – Partita di sostanza e tanta corsa. Ha cercato sempre di dare equilibrio alla squadra. Insieme a Pegolo il migliore dei suoi.

LONGHI 5.5 –  Sempre molto timido, Maggio lo contiene bene. In fase di copertura viene saltato spesso da Mertens.

BERARDI 5.5 – Da lui ci si aspetta sempre qualcosa in più, anche se è il più intraprendente del pacchetto avanzato. Prova a mettere in difficoltà la difesa del Napoli con continui tagli, ma spesso va in fuorigioco.

FLORO FLORES 5 – Mai pericoloso esclusa una punizione calciata molto bene nel primo tempo. Non riesce mai a mettere seriamente in difficoltà la difesa avversaria. (dal 61′ ZAZA 6 – La sola sua presenza mette in apprensione il reparto arretrato del Napoli. Va vicino al gol che avrebbe potuto riaprire con un diagonale di destro).

SANSONE 5.5 –  Quasi mai in partita, viene contenuto abbastanza bene da Maggio. Nel secondo tempo, però, si rende pericoloso con un tiro di sinistro in area di rigore ben parato da Rafael.

All. MALESANI 5.5 – Schiera la squadra con un attaccante in più rispetto alla formazione mandata in campo a San Siro, ma il coraggio non paga contro un Napoli molto attento. Forse sbaglia a non mandare in campo Zaza dall’inizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *