Doppio Destro e magia di Pjanic: Roma-Samp 3-0

ROMA – La Roma batte la Sampdoria 3-0: tre gol accolti dal silenzio surreale delle curve giallorosse, entrambe squalificate. La Samp di Mihajlovic fino alla mezzora è tra le compagini più organizzate viste quest’anno all’Olimpico. Poi esce la squadra di Garcia, che tra fine primo tempo e l’inizio del secondo metterà k.o. i doriani. Apre e chiude le marcature Destro: con 6 gol in 9 partite l’attaccante classe ’91 eguaglia quelli messi a rete lo scorso anno (in 21 presenze). In mezzo, una punizione perfetta di Pjanic. Il bosniaco sarà migliore in campo.

SAMP ARREMBANTE – Senza Maxi Lopez (out per infortunio), Mihajlovic si affida a Eder unica punta. Garcia deve rinunciare a Totti e tiene in panchina De Rossi, che due giorni fa aveva festeggiato la nascita della seconda figlia. Pur senza creare occasioni eclatanti, i doriani sembrano più in partita. Al 20′ Eder lanciato da Palombo per poco non coglie impreparata la difesa giallorossa. Al 29′ Soriano tira, De Sanctis blocca a terra. La Roma patisce il pressing avversario e fino alla mezzora costruisce ben poco.

GOL LIBERATORIO – Nell’ultimo quarto del primo tempo esce la squadra di Garcia, protagonista in più di un’occasione. Prima Gervinho affonda in area, supera Da Costa ma Gastaldello salva in extremis. Al 35′ Pjanic crossa per Destro ma Mustafi devia di testa. Passano altri 5′, Palombo perde palla in difesa, ancora il bosniaco serve Strootman che fallisce il facile gol del vantaggio. La rete arriva però al 43′: su calcio d’angolo Mattia Destro si libera della marcatura e di testa infila Da Costa: 1-0.

PARTITA CHIUSA – La ripresa inizia subito bene per i giallorossi, che al 53′ trovano il raddoppio con una punizione dai 30 metri di Pjanic. La Samp accusa il colpo e capitola al 57′: tacco di Florenzi per Gervinho, assist dell’ivoriano per Destro che firma la doppietta di serata. Il match finisce qui. Tra i giallorossi escono per infortunio Benatia e Maicon, nella Samp viene espulso Gastaldello per doppio giallo, ma il risultato rimarrà invariato. La Roma addormenta il gioco con il possesso palla e non smette di attaccare; i doriani attendono solo il fischio finale di Celi.

ROMA-SAMPDORIA 3-0 (1-0)

Marcatori: 43′ e 57′ Destro, 53′ Pjanic

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon (54′ Romagnoli), Benatia (72′ De Rossi), Castan, Torosidis; Pjanic, Nainggolan, Strootman; Florenzi, Destro (82′ Bastos), Gervinho. A disp.: Lobont, Skorupski, Taddei, Di Mariano, Ricci, Ljajic, Jedvaj, Toloi. All.: Garcia.

SAMPDORIA (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Mustafi, Gastaldello, Regini; Palombo (64′ Obiang), Krsticic; Gabbiadini, Soriano (85′ Fornasier), Wszolek (55′ Okaka); Eder. A disp.: Fiorillo, Berardi, Rodriguez, Sansone, Salamon, Renan, Sestu, Bjarnason, Costa. All.: Mihajlovic.

Ammoniti: Destro (R), Strootman (R), Wszolek (S), De Silvestri (S).

Espulsi: Gastaldello (S).

Arbitro: Celi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *