Colpaccio Toro: 3-1 in rimonta al Bentegodi sul Verona. Commento e pagelle

http://www.youtube.com/watch?v=3yI5DnW5-ZA

VERONA – Pronto riscatto del Torino dopo lo scivolone interno con il Bologna. I granata vincono e convincono, rimontando il vantaggio veronese. Ora i ragazzi di Ventura salgono a 36 punti, raggiungendo al sesto posto proprio quelli di Mandorlini ed il Parma (che però ha una partita in meno).

LE FORMAZIONI – Per il Toro Ventura schiera un po’ a sorpresa El Kaddouri, che di certo non ha impressionato nelle ultime partite. Schiera inoltre Kurtic, per la prima volta da titolare. Rientra infine Bovo in difesa, dopo due mesi e mezzo di infortunio. Mandorlini opera invece un solo cambio rispetto alla formazione-tipo: Donadel come regista, preferito a Cirigliano.

PRIMO TEMPO: PASSA IL VERONA DI RIGORE – Il Toro sembra avere subito un altro atteggiamento rispetto al match con il Bologna; decisamente più tonico e soprattutto più concentrato. Il Verona risponde con la velocità e con i tentativi di servire Toni. Intorno al 20’ dapprima ci provano i gialloblu, con un colpo di testa a lato di Moras, poi il Toro, con Immobile che serve Masiello il quale calcia su un difensore. Il match rimane comunque equilibrato finchè Bovo atterra Gomez in area: rigore per i gialloblu e Toni non fallisce. Il Toro non reagisce e soffre fino al duplice fischio.

SECONDO TEMPO: IL “QUARTO D’ORA GRANATA” – Nella ripresa i granata appaiono subito più aggressivi, e dopo soli due minuti un destro di Cerci è respinto da Rafael. È il preludio al gol: Immobile scatta sul filo del fuorigioco e infila il portiere avversario con un gran destro sul primo palo. L’Hellas accusa il colpo e dopo cinque minuti il Toro passa di nuovo: stavolta a Cerci a colpire su un cross basso di El Kaddouri. Al 15’ arriva il tris, con un preciso piatto di El Kaddouri su assist di Cerci. Mandorlini tenta le contromisure, inserendo Martinho per Cacciatore. Il Toro, però, si difende bene e viene anche graziato da due errori di Toni sotto porta. A quel punto il Verona poi è stanco e non riesce a rientrare in partita.

HELLAS VERONA – TORINO 1-3

Hellas Verona (4-3-3): Rafael 5; Agostini 5.5, Marques 5, Moras 5.5, Cacciatore 5 (dal 66’ Martinho 5.5); Hallfredsson 5 (dal 78’ Marquinho s.v.), Donadel 5.5, Romulo 5.5; Iturbe 6 (dal 78’ Sala s.v.), Toni 6, Gomez 5.5.

Torino (3-4-1-2): Padelli 6; Bovo 5.5, Moretti 6, Glik 6.5; Masiello 6.5, Kurtic 6.5, Darmian 6, Vives 6; El Kaddouri 7.5 (dal 85’ Farnerud s.v.); Cerci 7 (dal 78’ Meggiorini s.v.), Immobile 7 (dal 90’ Larrondo s.v.).

Marcatori: 36’ rig. Toni; 50’ Immobile, 53’ Cerci, 61’ El Kaddouri.

Ammoniti: Hallfredsson (V); El Kaddouri (T), Vives (T), Bovo (T).

EL KADDOURI 7.5 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Il centrocampista marocchino veniva da diverse partite decisamente opache, ma in questa ha trovato il suo grande riscatto. Partito on un po’ in sordina, ha poi preso confidenza con il passare dei minuti creando gioco, trovando il gol e servendo a Cerci l’assist per l’1-2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *