Sochi 2014: Fanchini solo quarta, Visintin cade nel cross snowboard, Wise d’oro nell’halfpipe

si recupera la gara di cross snowboard maschile annullata ieri, nello sci alpino iniziano le discipline tecniche con lo slalom gigante femminile e nel freestyle va in scena l’halfpipe.

BIS DI MAZE – Lo slalom gigante parte già condizionato dal tempo in quanto le due manche sono state anticipate per evitare problemi di meteo durante la giornata. Nella prima manche tre azzurre arrivano nelle prime trenta per giocarsi le chance nella seconda, la meglio classificata è Nadia Fanchini che conclude terza. Federica Brignone esce deludendo le aspettative azzurre e infortunandosi purtroppo con la distorsione del ginocchio sinistro, immagini davvero tristi ci fanno vedere una Brignone dolorante che si tiene il ginocchio. La seconda manche viene ritardata a causa di una fitta nevicata in partenza che si trasforma in pioggia all’arrivo, però le emozioni non mancano. La Marsaglia tira fuori una grande prestazione partendo 26a e risale diverse posizioni arrivando 16a, la Karbon esce dopo un errore e Fanchini arriva quarta sciupando una ghiotta opportunità per prendere il bronzo. Dopo un valzer di cambiamenti in testa alla classifica la spunta Tina Maze che conquista il suo secondo oro in questa olimpiade, anche per la Fenninger seconda medaglia con l’argento e il bronzo va alla tedesca Rebensburg.

DELUSIONE VISINTIN – Nel cross snowboard delusione di Visintin che in semifinale cade rovinosamente infortunandosi all’anca destra e viene portato via in barella, in finale va l’altro italiano Matteotti che non riesce a vincere una medaglia classificandosi sesto. L’oro va al francese Vaultier, l’argento al russo Olyunin e il bronzo allo statunitense Deibold.

IL PODIO DELL’HALFPIPE – Nella specialità halfpipe maschile di freestyle l’oro è vinto dall’americano Wise, l’argento va al canadese Riddle e il bronzo al francese Rolland.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *