Lazio, dal campionato all’Europa: tutto contro il Ludogorets

CASA LAZIO – Dopo la disfatta di Catania per 3-1, non solo dal punto di vista del risultato, ma anche del gioco, la Lazio deve riprendere il cammino che aveva intrapreso prima della sfida con gli etnei. Se, infatti, è impossibile non subire sconfitte, almeno bisogna scendere in campo cercando di dare battaglia. Il prossimo impegno dei biancocelesti sarà in Europa, contro i bulgari del Ludogorets.

RISCATTO – Il match valido per i sedicesimi di finale di Europa League avrà un sapore particolare per la Lazio. Se il gruppo cercherà di far bene per proseguire il cammino nella competizione e lasciarsi alle spalle la sconfitta contro i rossoazzurri, per Edy Reja sarà l’occasione di riscattarsi: l’attuale tecnico biancoceleste, infatti, prese la decisione di dimettersi dopo essere stato eliminato in Europa League dall’Atletico Madrid.

FELIPE – Opportunità di rivalsa anche per Felipe Anderson. Il ventenne brasiliano ex Santos non ha ancora lasciato il segno, avendo collezionato poco presenze tra Coppa e campionato ed andando a segno una sola volta. Il suo scarso rendimento, probabilmente, è stato dovuto agli infortuni ed alla presenza di Hernanes. Adesso che il Profeta è andato all’Inter e i fastidi muscolari lo stanno abbandonando, il Pipe potrebbe mostrare di valere i 10 milioni di euro investiti.

FORMAZIONE – Per la sfida contro i bulgari, Reja opterà per un leggero turn over e darà spazio ad alcuni giovani. La scelta del modulo, invece, ricadrà su quella che fino ad ora ha dato i risultati migliori, ovvero il 3-4-3: Berisha, Cana, Radu, Novaretti, Cavanda, Onazi, Biglia, Lulic, Felipe Anderson, Keita, Perea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *