Fantacalcio: i consigli della 25^ giornata

Bologna-Roma: sulla carta una partita che non dovrebbe regalare sorprese. Pur giocando fuori casa la Roma ha tutte le possibilità per vincere e mettere un po’ di pressione alla Juventus. Il Bologna don l’addio di Diamanti si è ulteriormente indebolita e dovrà conquistare la salvezza lottanto fino alla fine. Consigliati nei rossoblu il centrocampista Kone, l’unico uomo di fantasia che può inventare la giocata, e Bianchi, pericoloso in area. I giallorossi sanno che possono affidarsi alla solidità di Castan, importante per il modificatore di difesa, e De Rossi, capitan futuro è tornato ai livelli di qualche anno fa. Sconsigliati il macchinoso Natali e Bastos, il brasiliano è sembrato incerto in copertura.

Livorno-Verona: di fronte due neopromosse in A che stanno facendo dei campionati molto diversi. I toscani sono a un solo punto dalla retrocessione e stanno palesando grandi limiti nel reparto arretrato. I veneti invece sono all’ottavo posto, lontani dalle zone calde della classifica. Consigliati nel Livorno il brasiliano Emerson, bravo sia in difesa che a centrocampo e dotato di buon tiro, e Greco, bravo a inserirsi per trovare la rete. Nel Verona occhio alla carica e alla generosità di Romulo, senza dimenticare i dribbling di Iturbe. Sconsigliati sia Biagianti che Donadel, uomini di distruzione più che di costruzione.

Chievo-Catania: classica sfida salvezza che dirà molto sulle possibilità di permaneza in A di queste formazioni. Il Chievo è in grandissima difficoltà e ha raccolto un punto nelle ultime cinque partite. Inutile dire che i veronesi sono quasi costretti a vincere. Il Catania è in ripresa e vuole fare il colpaccio fuori casa. Consigliati nei gialloblu il cervello di centrocampo Rigoni e il leader Thereau, i suoi gol sono fondamentali. Gli etnei puntano sugli assist di Lodi e le reti di Bergessio. Sconsigliati i portieri Agazzi e Andujar, troppi errori per entrambi.

Inter-Cagliari: dopo tante delusioni i nerazzurri sono riusciti a vincere un paio di gare di fila e a difendere il quinto posto. Invece il Cagliari ha perso quattro delle ultime cinque gare e la zona retrocessione si sta avvicinando pericolosamente. Consigliati nell’Inter il neoacquisto Hernanes, con la sua fantasia è in grado di inventare calcio, e Palacio, la scorsa giornata è tornato al gol e vuole ripetersi. I sardi confidano nella rapidità di Cossu che potrebbe fornire assist alla punta Sau. Sconsigliati Jonathan, dopo un inizio di stagione confortante sta perdendo colpi, e Del fabro, giovane difensore chiamato a sostituire Astori.

Sampdoria-Milan: difficile fare un pronostico per la gara di Marassi. Nelle ultime gare entrambe le formazioni hanno alternato belle prestazioni a gare sottotono. Sicuramente il Milan è motivato per la conquista del quinto posto in campionato utile all’Europa League, ma i genovesi non regalano mai niente a nessuno. Consigliati nella Sampdoria il brasiliano Eder, molto mobile lì davanti e anche abbastanza prolifico, e Gabbiadini, dotato di un sinistro micidiale. Seedorf si affida alla rocciosità di Rami e all’estro di Taarabt. Sconsigliati l’attaccante Okaka, non è mai riuscito a mostrare appieno il suo talento, e Honda, il giapponese sembra un pesce fuor d’acqua.

Udinese-Atalanta: entrambe le formazioni sono a pari punti in una zona di classifica tranquilla, lontani sia dalla retrocessione che dalle coppe. Tuttavia i friulani sono in crescita mentre i bergamaschi hanno subito due stop di fila e vogliono far punti. Consigliati nell’Udinese il buon terzino Basta, bravo nelle fasi di attacco e difesa, e Di Natale, la sua classe non tramonta mai. Nell’Atalanta occhio alle accelerazioni e ai dribbling di Bonaventura e Maxi Moralez. Sconsigliati i fallosi Allan e Raimondi.

Juventus-Torino: c’è aria di derby allo Juventus Stadium e mai come quest’anno l’esito è incerto. I bianconeri sono sicuramente la squadra da battere, ma i granata stanno esprimendo un ottimo gioco e la classifica li vede in corsa per un posto in Europa. Ventura e i suoi uomini vogliono rovinare la domenica a Conte. Consigliati nella Juventus il polpo Pogba, uno dei giovani più forti in Europa col vizio del gol, e Pirlo, temibile sui calci piazzati e capace di assist strepitosi. Il Torino ha le sue armi migliori in Cerci, Prandelli probabilmente lo porterà in Brasile visto le magie che sta regalando, e Immobile, forse l’attaccante è maturo per fare il salto di qualità. Sconsigliati il confusionario Caceres e l’incostante El Kaddouri.

Lazio-Sassuolo: la Lazio viene da un paio di stop inaspettati contro il Catania e il Ludogorets in Europa League. I biancocelesti vogliono risollevarsi immediatamente e il fragile Sassuolo di questi tempi sembra l’avversario ideale per ritrovare la vittoria. Consigliati nei padroni di casa l’attento portiere Berisha, una bella sorpresa, e Candreva, vero trascinatore in mezzo al campo. Gli ospiti sperano che Beradi e Floccari incomincino a trovare l’intesa sotto porta. Sconsigliati Biava che è reduce da un infortunio e Cannavaro, stagione stregata per lui.

Parma-Fiorentina: il Parma è la squadra più in forma del campionato, infatti, sta vivendo un momento esaltante che ha portato gli uomini di Donadoni vicini alla zona Europa League. La Fiorentina ha probabilmente archiviato i sedicesimi di Coppa e può concentrarsi sul match contro gli emiliani per riprendersi dalla sconfitta con l’Inter. Consigliati nei gialloblu un Biabiany che sulla fascia fa ciò che vuole e un Cassano in forma Mondiali 2014. I viola hanno rivitalizzato Matri e ritrovano il panzer tedesco Gomez. Sconsigliati l’ex Cassani, che potrebbe patire la potenza e la velocità degli avversari, e il grezzo Diakité.

Napoli-Genoa: per i partenopei non è facile affrontare la sfida con i genoani, pensando alla sfida di Coppa contro lo Swansea. L’esito di questo match è incerto e gli uomini di Gasperini non si arrendono mai, come dimostrato nell’ultima giornata. Consigliati nel Napoli il neo acquisto Jorginho, integratosi perfettamente negli schemi di Benitez, e Mertens, tenuto a riposo giovedì e pronto a inventare qualcosa in avanti. Nel Genoa i nomi sono quelli di Antonelli, è lui il padrone della fascia, e Gilardino, sa segnare in tutti i modi. Sconsigliati i difensori Fernandez e Marchese, non certo delle rocce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *