Inter, Mazzarri: “Ho visto la mentalità giusta”

Appiano Gentile – Orfana di Hernanes, costretto ad alzare bandiera bianca per problemi fisici, l’Inter si prepara per la gara di domani pomeriggio contro il Cagliari. Mazzarri, che finora non ha ancora ottenuto 3 vittorie di fila, punta nuovamente sul duo Palacio-Milito.

AMBIZIONI – La vittoria contro la Fiorentina ha ridato nuovo spirito e brio ad un’Inter in crisi. Anche Mazzarri ha ritrovato, almeno per il momento, la giusta serenità: “Io guardo sempre il campo e la squadra, sono contento della squadra e del modo in cui sono arrivati gli ultimi risultati. Vorrei che i ragazzi continuassero così perchè ho visto la mentalità che voglio da loro: mancano 42 punti e bisogna cercare di portarceli a casa, se possibile con prestazioni concrete”. E basta appellarsi alla mancata tranquillità anche a livello societario: “La presenza di Thohir è importante, non tanto per me quanto per i tifosi e per i giocatori, perchè può creare l’entusiasmo necessario per trascinare la squadra”.

GAP DA RECUPERARE – La Champions rimane un’impresa, l’Europa League è a portata di mano. Nonostante la classifica parli chiaro, Mazzarri “dribbla” le domande europee: “Scalata al terzo posto? L’ho detto, voglio che i ragazzi conquistino tanti punti. Se abbiamo giocato bene a Firenze, possiamo farlo su tanti altri campi. Le altre sono avvantaggiate perchè stanno più in alto e se continuano a vincere non ridurremo la distanza, ma noi dobbiamo comunque provarci”. La rinascita dell’Inter passa soprattutto dai piedi di Walter Samuel: “E’ un esempio, è quel tipo di giocatore che mette quel qualcosa in più perchè vuole raggiungere l’obiettivo a tutti i costi, è un grande giocatore e il suo rientro è fondamentale”. Un commento anche sul mercato: “Vidic? Io non vorrei parlare di giocatori di altre squadre, vorrei parlare dei miei e del Cagliari. Aspettiamo la fine della stagione e poi parleremo di quello che succederà”.

PROBABILE FORMAZIONE – Mazzarri è costretto a lasciare a casa Hernanes, ma ritrova Alvarez. Questa è l’unica novità in vista della sfida di domani contro il Cagliari. Il gantasista argentino dovrebbe dunque partire dal 1′ con Guarin e Kuzmanovic, mentre i soliti Jonathan e Nagatomo sugli esterni. In avanti, il mister si affida al tandem argentino Palacio-Milito. Problemi per Ranocchia e Campagnaro, che saranno, a meno di sorprese dell’ultima ora, in panchina: spazio quindi a Rolando, Samuel e Juan Jesus davanti all’irremovibile Handanovic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *