Vola Verona, delusione Napoli e Inter: il Pagellone della 25^ di Serie A

10 VERONA – La prima squadra a centrare l’obiettivo stagionale è la compagine guidata da Mandorlini. Dopo 25 match la salvezza è un discorso chiuso e i veneti sfiorano già quota 40 punti, a pochi passi da un’Europa che continua ad essere alla portata.

9 PJANiC – “What a player” direbbero oltremanica. Dispensa giocate belle da vedere e soprattutto utili alla squadra e l’assist per Gervinho contro il Bologna ne è la prova. Un giocatore con un presente e un futuro radioso che la Roma non può farsi scappare.
Image and video hosting by TinyPic


8 TONI
– Chi se lo aspettava a 36 anni così in alto in classifica marcatori? A quota 12(in sole 22 partite) è subito dietro a Higuain. Una seconda giovinezza che sta portando lui e il Verona a traguardi pochi mesi fa insperati.

7 CHIEVO – Contro il Catania trova una vittoria che vale doppio. Ora i clivensi sono fuori dalla zona retrocessione e grazie a Corini stanno ritrovando coesione e determinazione.

6 MILAN – Nelle ultime 5 uscite: 3 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta. Il Milan di Seedorf non brilla ancora, ma migliora partita dopo partita e un posto ai quarti di Champions è ancora alla portata. Difficile, certo, ma non impossibile.
 photo download_zps1aa95708.jpg

5 NAPOLI – Doveva essere l’anti Juve, invece il Napoli è a sei punti dal secondo posto, gli stessi che separano i partenopei da una Fiorentina che non molla. Tempo per riprendere la rotta non manca, ma altri passi falsi potrebbero rovinare il campionato degli azzurri.

4 SASSUOLO­ – Tanti acquisti, un nuovo allenatore, ma per ora solo sconfitte. Certo gli avversari non erano fra i più abbordabili, ma ci si aspettava qualcosa di più dai neroverdi.

3 TENSIONE VIOLA – Troppa tensione in casa viola. La posizione in classifica e il bel gioco suggerirebbero nervi ben più distesi e le proteste nei confronti di Gervasoni costeranno caro ai fiorentini. Stop di 4 turni per Borja Valero, 1 per Montella è il verdetto del giudice sportivo.

2 THOHIR – Il magnate indonesiano sembra non portare molta fortuna alla propria squadra. Dopo due vittorie ennesimo stop per Mazzarri e i suoi, che non riescono a centrare la terza vittoria di fila sotto gli occhi del proprio presidente.

1 STRISCIONI BIANCONERI – Anche in questo weekend calcistico si segnala qualche invettiva poco elegante dagli spalti degli stadi italiani. A “vincere” per questa giornata sono gli striscioni allo Juventus Stadium, rievocanti la tragedia di Superga. Anche allo stadio, signori, ci vuole buon gusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *