Napoli-Swansea: le pagelle

Le pagelle del Napoli

REINA 8 – Salva il Napoli nel primo tempo in un paio di occasioni leggendo alla grande i tempi di uscita, ma il vero capolavoro lo compie a un paio di minuti dal termine quando con un miracolo devia in angolo un colpo di testa ravvicinato. Fenomeno.

MAGGIO 5 – Completamente fuori dal gioco. Non lo si vede mai in fase di spinta e in fase difensiva soffre molto, sicuramente non aiutato dalla squadra.

HENRIQUE 5.5 – Soffre molto la velocità degli avversari. In alcune circostanze legge bene le situazioni, ma la partita resta mediocre.

ALBIOL 6 – L’unico del reparto difensivo a salvarsi. In alcune circostanze salva il Napoli con belle letture.

GHOULAM 5.5 – Accompagna costantemente l’azione anche se con poca incisività. In fase difensiva soffre molto.

INLER 6.5 – Gioca una partita ordinata senza troppe sbavature. Ha la freddezza di chiudere la partita praticamente all’ultimo respiro.

BEHRAMI 6 – A volte porta troppo la palla e finisce per perderla ma corre sempre per due, anche se a volte a vuoto. Merita, comunque la sufficienza.

INSIGNE 7 – Ha freddezza di sbloccare la gara con un deliziosa pallonetto. Gioca una partita di alta qualità e viene sostituito quando è nettamente il migliore in campo. (dal 68′ MERTENS 7 – Entra subito in partita, saltando praticamente sempre l’avversario. E’ protagonista nell’azione del gol di Higuain. Nel finale di gara è devastante).

PANDEV 6 – Inizia, come tutto il Napoli, alla grande il match poi cala vistosamente e viene sostituito. (dal 59′ HAMSIK 6,5 – Entra in campo e inizialmente non si vede, poi con una giocata delle sue serve Mertens nell’azione del gol del 2-1. Nel finale spreca clamorosamente un contropiede, ma si rifà servendo Inler il pallone del 3-1).

CALLEJON 6 – Non la solita gara dell’ex Real Madrid. Merita comunque la sufficienza per la tanta abnegazione. (dall’84’ BRITOS – sv).

HIGUAIN 7 – Ad inizio gara i suoi movimenti mettono in seria difficoltà la difesa dello Swansea anche se sbaglia almeno un gol non da lui. Dopo l’1-1 cala vistosamente insieme ai compagni, ma nel momento più difficile da vero rapace di area di rigore trasforma in rete una palla vagante. Sempre decisivo. Nel finale si divora anche lui un gol in contropiede.

BENITEZ 6.5 – La squadra scende in campo con il piglio giusto. Aggredisce bene lo Swansea e passa meritatamente in vantaggio. Come accade spesso, però, dopo il vantaggio il Napoli molla un pochettino e lo Swansea trova il pareggio. Da quel punto in poi, gli azzurri giocano male e rischiano più volte contropiedi letali. Nel finale deve ringraziare Higuain, Inler ma soprattutto Reina per aver passato il turno.

Le pagelle dello Swansea

SWANSEA (4-2-3-1): Vorm – 6, Tiendalli – 6, Chico – 6, Williams – 6, Davies – 5.5, Canas, de Guzman – 6.5 (81′ Pozuelo – SV), Hernandez – 6, Routledge – 5.5 (62′ Dyer – 6), Emnes (70′ Taylor), Bony – 6.5. All. Monk – 6.5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *