Fantacalcio: i consigli della 33^ giornata

Sassuolo-Cagliari: una gara che dirà molto sulla lotta salvezza. Il pareggio non serve a nulla ai padroni di casa ma anche agli ospiti non cambierebbe molto l’umore. Il match si preannuncia equilibrato ed entrambe le formazioni cercheranno i tre punti, i neroverdi per lasciare il penultimo posto e i sardi per permanere quasi matematicamente in A. Consigliati nel Sassuolo il guerriero di centrocampo Biondini e Sansone, l’attaccante più in forma a disposizione del mister. Nel Cagliari occhio ad Astori, la sua presenza in difesa è decisiva, e Conti, è l’anima dei rossoblù e lotta come pochi. Sconsigliati Ariaudo che potrebbe non essere titolare e l’incognita Ibraimi.

Roma-Atalanta: di fronte le due squadre più in forma del campionato. La Roma oramai sa solo vincere e spera ancora in qualche passo falso della Juventus per agguantare il primato in classifica. Invece l’Atalanta ha avuto uno stop domenica ma è pronta a riprendere la corsa verso l’Europa League. Consigliati nei giallorossi un De Sanctis che da tutto il campionato è in versione saracinesca e Gervinho, la sua rapidità è letale per gli avversari. Nei bergamaschi i nomi sono quelli di Bonaventura, destinato ad approdare in grandi club, e Denis, bomber di razza. Sconsigliati Toloi, non sarà semplice sostituire Benatia, e Yepes, ha clienti rapidi e lui va in difficoltà.

Bologna-Parma: derby emiliano al Dall’Ara dove si affrontano squadre con stati d’animo diversi. Il Bologna è a due punti dalla retrocessione e dovrà conquistare la salvezza con fatica. Invece il Parma è andato oltre ogni aspettativa e ora ha raggiunto l’Inter per un posto in Europa League. Consigliati nei padroni di casa Kone, il suo ritorno è stato decisivo non solo per il gol, e Christodoulopoulos, ha corsa ed è intraprendente. I gialloblu hanno le loro armi migliori nella solidità di Paletta e nella rapidità di Biabiany. Sconsigliati i fallosi Perez e Acquah.

Livorno-Chievo: una sfida salvezza che nessuna delle due squadre può permettersi di fallire. Per questo il match sarà tiratissimo e giocato al massimo da tutti i giocatori. Il Livorno vincendo supererebbe proprio il Chievo che, invece, con tre punti sarebbe a più cinque dalla retrocessione. Consigliati per gli amaranto il duttile Emerson, bravo in difesa ma anche in fase di impostazione e sui calci piazzati, ed Emeghara, sa come si segna. Corini punta sulla qualità di Rigoni in mezzo al campo e sui gol di Paloschi. Sconsigliati Valentini e Cesar, difensori che hanno dimostrato di non saper proteggere abbastanza i loro portieri.

Napoli-Lazio: in casa dei partenopei si respira aria di delusione per il distacco enorme dalla Juventus e per l’impossibilità di raggiungere il secondo posto. Invece la Lazio sta vivendo un buon momento e l’Europa League è ancora raggiungibile anche se non sarà facile. Consigliati nel Napoli un Jorginho subito ambientatosi nella nuova avventura e Mertens, rapido e bravo in avanti. I biancocelesti puntano su Lulic e Candreva che ultimamente stanno segnando con regolarità. Sconsigliati un Hamsik che è l’ombra di se stesso e il frenetico Onazi.

Sampdoria-Inter: oramai la Sampdoria ha fatto il suo e non ha niente da chiedere al campionato. Invece i nerazzurri hanno collezionato la miseria di tre punti nelle ultime quattro partite e sono stati raggiunti in classifica dal Parma. Quindi Mazzarri e i suoi giocatori hanno bisogno della vittoria. Consigliati per i blucerchiati il due di ali Sansone-Soriano, bravi nel dribbling e pericolosi in attacco. Gli ospiti si affidano alle geometrie di capitan Cambiasso e alla voglia di gol di Icardi. Sconsigliati lo sterile Maxi Lopez e l’incostante Kovacic.

Torino-Genoa: una gara che ha davvero poco da dire al campionato tra due squadre che hanno raggiunti con largo anticipo la salvezza, ma ora sono troppo distanti per ambire all’Europa League. Consigliati per i granata il roccioso Glik, leader difensivo, e un Immobile che si sta guadagnando il Mondiale a suon di gol. Gasperini sa di poter contare sugli inserimenti di Bertolacci e le discese sulla fascia di Antonelli. Sconsigliati un Basha che regala pochissimi bonus e Motta, si impegna ma alla fine è poco lucido.

Verona-Fiorentina: il Verona ha attraversato un periodo molto negativo in cui ha vissuto di rendita con i tanti punti accumulati nel girone di andata, ma ora ha ottenuto un paio di vittorie consecutive che hanno ridato morale. La Fiorentina vuole fare risultato per consolidare il quarto posto. Consigliati per i veronesi l’ex di turno Romulo, un centrocampista completo che ha confermato di saper fare entrambe le fasi di gioco, e il vecchio bomber Toni, anche lui ex viola. Montella punta sulla solidità di Rodriguez e la rapidità di Cuadrado. Sconsigliati un Marquinho che potrebbe far spazio a Gomez e Matri, sprecone.

Milan-Catania: una partita che si annuncia accesa, perché entrambe le squadre hanno obiettivi importanti. Il Milan sta passando un momento positivo e crede nella rimonta su Inter e Parma in vista dell’Europa League. Il Catania è disperato ma spera ancora nella salvezza. Consigliati nei rossoneri i trequartisti Poli e Kakà, tra i pochi ad avere avuto un rendimento accettabile in quest’anno complicato per i milanisti. Gli etnei sperano nei gol di Bergessio e Barrientos. Sconsigliati un Constant con grossi limiti difensivi e il macchinoso Spolli.

Udinese-Juventus: una partita che vede favoriti gli ospiti rispetto ad un Udinese che, a dispetto degli anni passati, non compete per giocarsi un posto in Europa. Evidentemente gli uomini di Conte stanno tirando il fiato ma sono motivati a tenere a distanza la Roma a suon di vittorie. Consigliati nei padroni di casa Scuffet, che molti vedono come il Buffon del futuro, e Di Natale, non ha dimenticato come si segna. La Juventus ha le sue armi migliori in Pirlo, oramai i gol su punizione sono la normalità, e Tevez, a differenza della Coppa in campionato è decisivo. Sconsigliati l’aggressivo Allan e Ogbonna, non sempre lucido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *