E il Sassuolo riapre la lotta per la salvezza: finisce 0-1 al Bentegodi

VERONA – Il Sassuolo, dopo il pareggio casalingo e  non senza qualche rammarico contro il Cagliari dello scorso sabato, espugna il difficile campo di Verona e riesce in un colpo solo a rientrare nella zona salvezza, risucchiando il Chievo Verona nella bagarre per la permanenza nella massima serie.

LA RETE DECISIVA – A decidere il match è stata un rete di Berardi al 40′, rivelatosi abilissimo nell’effettuare un tiro che stende non solo Agazzi ma anche la retroguardia veronese ed in particolare con Frey e Cesar. La rete rappresenta il giusto merito per la squadra emiliana che già al 26′ si era resa pericolosa con una conclusione ravvicinata  di capitan Cannavaro e che, prima di portarsi in vantaggio, aveva spaventato la difesa veronese con un colpo di testa di Floro Flores ed una punizione pericolosa e ben calciata da Missiroli.

UN BRUTTO CHIEVO -E il Chievo? La squadra veronese, manca sorprendentemente all’appuntamento con la sfida salvezza speculando troppo sulla possibilità di accontentarsi del pareggio e basandosi eccessivamente su Paloschi, che pure era andato vicinissimo alla rete del vantaggio al 38′ allorquando un suo doppio tiro era stato deviato da prima da Pegolo e poi salvato sulla linea da parte di Antei.

LA REAZIONE VERONESE – Nella ripresa, aumenta la pressione della squadra  di Eugenio Corini che pure non riesce a trovare il bandolo della matassa e rischia in più occasioni di subire il tracollo in virtù della grande occasione capitata sui piedi di Ziegler ed incredibilmente mandata in alto da ottima posizione. La squadra veronese, infatti, potrà lamentarsi a fine partita per non aver saputo sfruttare due occasioni con Thereau e Sardo: due occasioni capitate negli ultimi dieci minuti del match  e che hanno trovato Pegolo sempre attento.

VITTORIA PESANTISSIMA – Finisce quindi con la vittoria della squadra neroverde, che potrà quindi dire la sua per la lotta alla salvezza fino alla fine del campionato avendo raggiunto il Bologna in terzultima posizione ed in attesa che la formazione di Ballardini sia ospite della squadra di Antonio Conte: ma lunedì arriverà al Maipei Stadium la Juventus dei record ed in odore dei titoli per un match tutt’altro che agevole.Ma il Sassuolo, giustamente, ci crede.

TABELLINO

CHIEVO VERONA 0 – 1 SASSUOLO

CHIEVO VERONA (4-3-1-2) Agazzi 6,5 ; Sardo 6, Dainelli 5,5, Cesar 5,5, Frey5 ; Radovanovic 6 (73′ Stojan 6), Rigoni 6,
Guana 5,5 (57′ Lazarevic 5,5,); Hetemaj 6,5; Paloschi 6 (80′ Pellissier SV), Thereau 6. A disposizione: Puggioni, Squizzi, Canini, Bernardini, Kupisz, Guarente, Calello, Bentivoglio, Obinna. All. Eugenio Corini 5,5.

SASSUOLO (4-3-3) Pegolo 7; Gazzola 6,5, Antei 6, Cannavaro 7, Longhi 6,5; Biondini 6, Magnanelli 5,5,
Missiroli 6,5; Berardi 7 (70′ Rosi 6,5), Zaza 6(83′ Floccari sv), Floro Flores 6 (63′ Ziegler 6). A disposizione: Pomini, Polito, Mendes, Pucino, Terranova, Chibsah, Masucci, Sanabria, Sansone. All. Eusebio Di Francesco 7.

Marcatori: 40′ Berardi,

Ammoniti: Chievo – Guana, Dainelli, Cesar. Sassuolo – Missiroli, Gazzola, Berardi, Biondini.

MIGLIORE SPORTMAIN –  CANNAVARO VOTO  7 – Un leone in difesa, propositivo e pericolo in avanti. Se la sua squadra lotterà fino alla fine per la permanenza nella serie A lo deve anche al centrale napoletano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *