Ch.League, Real Madrid-Bayern: le pagelle dei blancos

REAL MADRID (4-3-3)

CASILLAS 6 – Presente ogni volta che viene chiamato in causa, salva nel finale su Götze (ma il tiro è poco angolato).

CARVAJAL 6 – Non spinge troppo sulla destra, anche se avrebbe modo e qualità per farlo. Bene in marcatura.

PEPE 6.5 – Svetta su tutti i palloni alti, annullando la pericolosità aerea di Mandžukić. (73′ VARANE 6 – Il francese dà il suo contributo alla causa, cercando di contrastare le conclusioni dei tedeschi).

RAMOS 6.5 – Sempre attento come il compagno di reparto, guida una difesa che regge fino alla fine nonostante l’assedio dei bavaresi.

FABIO COENTRAO 7 – Gioca ottimamente in fase difensiva, limitando le scorribande di Robben, ed è protagonista anche quando si propone in attacco: suo l’assist dalla sinistra per il gol di Benzema.

XABI ALONSO 6.5 – Partita in crescendo per lo spagnolo. Nel primo quarto d’ora subisce il gioco tambureggiante del Bayern, padrone del campo con un possesso palla prolungato. Poi alza il livello della prestazione, sia in fase di pressing (dove eccelle nei raddoppi di marcatura) che in impostazione di manovra.

MODRIC 6.5 – Classe e rapidità di pensiero: il croato inventa diverse giocate per i compagni. Nel complesso è lui il fulcro del gioco delle merengues, l’uomo su cui fare affidamento per far ripartire l’azione.

DI MARIA 6.5 – La velocità dell’argentino permette al Real di fiondarsi in una manciata di secondi nella metà campo avversaria, trasformando l’azione da difensiva a offensiva. Peccato che si divori il gol del raddoppio.

ISCO 5.5 – Poco nel vivo, lo spagnolo preferisce alleggerire verso i compagni invece che tentare la via dell’iniziativa personale. Le qualità non mancano, la capacità di incidere a certi livelli per ora sì. (81′ ILLARRAMENDI SV).

RONALDO 6 – Condizionato da un infortunio muscolare, cerca di rendersi pericoloso più volte, con conclusioni da fuori e nel primo tempo con un colpo di testa che finisce tra le braccia di Neuer. Fallisce un’occasione d’oro al 26′, quando tira alto da ottima posizione. (72′ BALE 6 – Dopo lo strepitoso gol al Barca in Coppa del Re il gallese ha conquistato i tifosi del Real, che applaudono sonoramente il suo ingresso. Si rende autore di una discesa sulla destra).

BENZEMA 7 – Del francese il gol vittoria al 19′, un tiro non impossibile da realizzare ma, ciò che conta: gonfia la rete, decidendo la gara d’andata.

All. ANCELOTTI 7 – Prevede il tiki-taka orizzontale della squadra di Guardiola, dunque sceglie la tattica attendista. Dispone attorno a Mandžukić una gabbia formata dai suoi centrali, Pepe e Ramos, e sulle fasce non concede spazi aperti a Robben e Ribery. Recuperata palla, i contropiedi dei blancos sono letali. Sulle ripartenze nascono un gol e altre due occasioni nitide per arricchire lo score. Forse il rammarico consiste proprio nell’esiguo vantaggio in vista del ritorno all’Allianz Arena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *