Magia di Pjanic e zampata di Gervinho: Roma-Milan 2-0

ROMA – All’Olimpico si conclude 2-0 l’anticipo tra Roma e Milan, in gol Pjanic (43′) e Gervinho (65′). Partono meglio i rossoneri, poi esce la Roma che con il bosniaco trova il gol del vantaggio. Nella ripresa, nonostante la buona prestazione del Milan, la rete di Gervinho assicura ai giallorossi il prezioso raddoppio.

ROMA IN OMBRA – Pronti via all’Olimpico Roma e Milan non seguono il copione, così la gara, preannunciata spettacolare, spiazza il pubblico. A condurre la partita è il Milan, che rimane chiuso e ordinato dietro e riconquista velocemente palla grazie a un buon pressing. I giallorossi, ripresi da Garcia per tutto il primo quarto, sono imprecisi e macchinosi nei passaggi, facilitando il compito degli avversari. A reggere il centrocampo il solo Nainggolan, sugli esterni Gervinho e Ljajic non riescono ad eludere la marcatura dei terzini milanisti, mentre Maicon manca di iniziativa.

PRODEZZA DI PJANIC – La squadra di Seedorf mostra personalità ma non punge mai: De Sanctis rimane spettatore e Balotelli è ben contrastato da Castan. Così esce la Roma che, anche senza entusiasmare i suoi tifosi, accende la partita con uno scambio in area Pjanic-Ljajic (tiro ribattuto da Rami). Se la Roma cresce, il Milan cala. Le ripartenze non sono mai orchestrate, ma affidate all’estro individuale di Balotelli, Taarabt e Kakà. La partita, equilibrata e fin qui poco emozionante, viene sbloccata da un colpo di genio di Pjanic, che salta due avversari in progressione e batte Abbiati. Il gol capolavoro del bosniaco sigilla la prima frazione di gioco.

RADDOPPIO GERVINHO – Nella ripresa si aprono spazi invitanti per entrambe le squadre, il primo ad approfittarne è Taarabt, con un tiro che trova l’opposizione di Toloi. L’occasione si rivela estemporanea, perché la Roma inizia a macinare gioco, aumentando la percentuale di possesso palla. E al 65′ arriva il raddoppio, frutto di un’azione corale avviata da Dodò sulla sinistra: Totti servito da Ljajic conclude a rete di potenza, la palla respinta da Abbiati finisce sui piedi di Gervinho che sigla il 2-0. Seedorf decide di sostituire un indolente Balotelli con Pazzini. Scelta corretta: nel finale da una sua girata potrebbe nascere la rete della speranza. Tuttavia non riesce a scalfire le sicurezze della Roma, che invece di distendersi preferisce controllare la gara. Il Milan si fa vedere ancora con Taarabt e Montolivo, ma De Sanctis para in sicurezza e il punteggio rimarrà sul 2-0. Nona vittoria consecutiva per i giallorossi, e record di 85 punti stagionali.

ROMA-MILAN 2-0 (1-0)

Marcatori: 43′ Pjanic (R), 65′ Gervinho (R)

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon (83′ Torosidis), Toloi, Castan, Dodò; Nainggolan, De Rossi, Pjanic (85′ Taddei); Gervinho, Totti (76′ Florenzi), Ljajic. A disp.: Lobont, Skorupski, Jedvaj, Romagnoli, Mazzitelli, Ricci, Bastos, Berisha. All. Garcia

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; Bonera, Rami, Mexes, Constant; Muntari (58′ Essien), Montolivo; Honda (80′ Robinho), Kakà, Taarabt; Balotelli (69′ Pazzini). A disp.: Amelia, Gabriel, Abate, De Sciglio, Silvestre, Zaccardo, Zapata, Emanuelson, Poli. All. Seedorf

Ammoniti: Muntari (M), Honda (M), Totti (R), Nainggolan (R), Rami (M)

Arbitro: Tagliavento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *