Serie B, 36^ giornata: il Palermo quasi in A, Empoli secondo, il Cittadella vince, la Juve Stabia retrocede dopo tre anni

La giornata odierna del campionato cadetto emette già un verdetto e si tratta della Juve Stabia che retrocede ufficialmente in Lega Pro. In testa alla classifica è ormai certa la promozione del Palermo in serie A dopo il successo con il Latina, manca solamente un punto per la matematica, l’Empoli vince e approfitta proprio della debacle dei pontini per riguadagnare il secondo posto. L’Avellino e il Trapani rimangono aggrappati ai play-off grazie alle loro vittorie, il Lanciano guadagna posti vista l’inaspettata sconfitta del Cesena con il Brescia. Il Novara pareggia nell’anticipo e il Cittadella ora è ad un solo punto di distanza dai piemontesi, la Reggina quasi in Lega Pro.

AL PALERMO MANCA LA MATEMATICA, L’EMPOLI SECONDO – A Latina è andato in scena il big match fra le prime due della classe che ha premiato i siciliani. La partita si anima nel secondo tempo con il vantaggio degli ospiti di Dybala, i padroni di casa trovano il pari con Paolucci e sembrano in grado di tenere il ritmo del Palermo. Gli azzurri cedono a causa di un errore difensivo che regala la palla a Pisano per il 2-1 e nel finale arriva anche il terzo gol rosanero di Lafferty a chiudere l’incontro. Il Palermo ormai sa solo vincere allungando la striscia di vittorie consecutive e il Latina perde il secondo posto restando comunque fiducioso per la corsa alla promozione diretta.
L’Empoli con un gol per tempo regola lo Spezia al “Castellani”: nel primo tempo vantaggio di Rugani e nella ripresa raddoppio di Tavano. I liguri perdono posti andando fuori dalla zona play-off e rimangono in dieci nella ripresa, i toscani ritornano al secondo posto pronti a dare battaglia per andare in “A”.

IL LANCIANO SOPRA AL CESENA, L’AVELLINO SPERA – Gli abruzzesi vincono a Varese grazie a una punizione precisa di Mammarella e scavalcano il Cesena in classifica dimostrandosi un osso duro nella corsa per i play-off, il Varese con la terza sconfitta consecutiva rischia di trovarsi nella zona a rischio play-out.
Il Cesena perde malamente contro il Brescia al “Manuzzi”, le marcature si aprono con uno splendido gol di Sodinha nel finale di primo tempo: in area si libera in velocità della difesa e con una giocata scarta il portiere insaccando la palla. Il 2-0 arriva con un’azione dove il protagonista è sempre Sodinha: l’attaccante fa l’assist per Budel che insacca; nel finale c’è anche il tempo per il 3-0 di Corvia che sancisce il trionfo delle rondinelle. Per il Brescia passo avanti per una salvezza tranquilla, mentre il Cesena colleziona la terza sconfitta di fila e rischia di scivolare fuori dalla zona play-off.
L’Avellino continua a sperare nei play-off con la vittoria sul Crotone con un gol per tempo: Schiavon nel primo e nel finale di partita Galabinov; il Crotone, visti anche gli altri risultati, riesce a mantenere la sua posizione in campionato avendo nel mirino anche il secondo posto.

PARI DEL NOVARA, IL CITTADELLA SI AVVICINA E ALLUNGA SUL PADOVA – Nell’anticipo di venerdì della 36a giornata il Novara viene bloccato sul pari dal Pescara, apparso molto più aggressivo alla ricerca del gol che non arriva con la partita conclusa a reti bianche, e vede avvicinarsi il Cittadella.
Il Cittadella grazie all’autorete di Bochniewicz espugna Reggio Calabria e spera nella salvezza prendendo di mira anche il Varese ora a pochi punti, una vittoria sofferta fino alla fine che ha visto l’errore dal dischetto del Bari per un rigore che ha creato molte polemiche degli ospiti.
I biancoscudati cadono in casa contro il Bari che sigla il primo gol con Ceppitelli e nella ripresa raddoppia su calcio di rigore con Polenta. Il Padova può sperare grazie all’autorete di Ceppitelli, ma non evita la sconfitta che allontana i play-out dopo il successo del Cittadella.

LA JUVE STABIA SALUTA LA B DOPO TRE ANNI – Arriva il giorno della matematica retrocessione in Lega Pro per i gialloblu dopo una stagione in cui già da molto tempo era evidente questo verdetto. I campani collezionano l’ennesima sconfitta contro il Trapani che apre le marcature con Basso, raddoppia con Mancosu e nel finale triplica Ciaramitaro; i siciliani sperano sempre nei play off e, come già detto, l’ultima della classe saluta la B dopo tre anni.

LE ALTRE – Pareggio a reti bianche tra Siena e Carpi che fa male solo ai bianconeri raggiunti da Trapani ed Avellino in classifica e devono lottare fino alla fine per i play-off.
Nell’anticipo al “Braglia” raffica di gol tra Modena e Ternana che si sblocca solamente nella ripresa: vantaggio per gli emiliani di Granoche, gli umbri rimontano con il pari di Miglietta e il rigore realizzato da Antenucci, i canarini pareggiano con Bianchi e il finale é al cardiopalma: Alfageme fa il gol del 3-2 per gli ospiti, ma proprio all’ultimo secondo pareggia Mazzarini per i padroni di casa.

RISULTATI – Ecco i risultati della 36^ giornata del campionato cadetto:
PESCARA – NOVARA 0-0
MODENA – TERNANA 3-3 (68′ Granoche (M), 70′ Miglietta (T), 81′ rig. Antenucci (T), 83′ Bianchi (M), 95′ Alfageme (T), 97′ Mazzarani (M))
AVELLINO – CROTONE 2-0 (9′ Schiavon (A), 93′ Galabinov (A))
CESENA – BRESCIA 0-3 (45′ Sodinha (B), 72′ Budel (B), 93′ Corvia (B))
EMPOLI – SPEZIA 2-0 (29′ Rugani (E), 79′ Tavano (E))
LATINA – PALERMO 1-3 (52′ Dybala (P), 58′ Paolucci (L), 73′ Pisano (P), 92′ Lafferty (P))
PADOVA – BARI 1-2 (26′ Ceppitelli (B), 68′ rig. Polenta (B), 83′ aut. Ceppitelli (B))
REGGINA – CITTADELLA 0-1 (79′ aut. Bochniewicz (R))
SIENA – CARPI 0-0
TRAPANI – JUVE STABIA 3-0 (33′ Basso (T), 73′ Mancosu (T), 90′ Ciaramitaro (T))
VARESE – LANCIANO 0-1 (16′ Mammarella (L))

CLASSIFICA – Di seguito la classifica dopo la 36^ giornata:
Palermo 75, Empoli 59, Latina 57, Crotone 55, Lanciano 54, Cesena 53, Siena 52, Trapani 52, Avellino 52, Spezia 51, Modena 50, Brescia 49, Bari 49, Pescara 47, Carpi 46, Ternana 45, Varese 43, Novara 40, Cittadella 39, Padova 35, Reggina 28, Juve Stabia 17

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *