Soriano in extremis beffa il Chievo, rimonta Samp 2-1

GENOVA – Un Chievo alla disperata ricerca di punti-salvezza va in vantaggio contro una Samp ormai con pochi stimoli ma viene raggiunta nel finale (Eder) e addirittura sorpassata nei minuti di recupero da un gol di Soriano. I veronesi sprecano il match-point salvezza, i blucerchiati tornano alla vittoria dopo quattro turni a secco.

AL KICK OFF – Samp senza Obiang e con Fiorillo confermato in porta, davanti c’è Okaka punta con Sansone preferito a Gabbiadini; Chievo senza Dramè e soprattutto Paloschi (c’è Obinna al fianco di Thereau).

AL PALO – Un Chievo guardingo si chiude bene non lasciando spazio ai blucerchiati che si fanno vivi dalle parti di Agazzi solo al quarto d’ora con Eder (tornato frizante oggi dopo diversi turni sottotono) che riesce, su bella sponde di Okaka, anche a saltare l’uscita del portiere ex Cagliari ma non a concludere degnamente. La (mezza) occasione regala fiducia ai padroni di casa che schiacciano gli ospiti a ridosso della loro area di rigore a lungo ma senza produrre altro che un estemporaneo mancino di Sansone respinto da Agazzi. L’occasione più clamorosa arriva infatti allo scadere del tempo: punizione dalla trequarti di Sansone e spizzata di Mustafi, Agazzi sfiora, Gastaldello a rimorchio sfiora anche lui di testa mandando la palla sul palo.

BOTTA E RISPOSTA – Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, conciliando cioè il sonno di tutti gli spettatori. Solo fino a metà ripresa però, quando un destro di Obinna colpisce in pieno il palo a Fiorillo battuto, sulla respinta si butta lo stesso nigeriano che viene atterrato da Mustafi (espulso per fallo da ultimo uomo); è rigore, trasformato da Thereau (settimo gol stagionale). Sotto di un gol e di un uomo Mihajlovic toglie Palombo e inserisce Fornasier per coprire il buco lasciato da Mustafi, dentro anche Gabbiadini per il fumoso Sansone. La Samp ci mette un po’ a digerire il nuovo assetto tattico, il Chievo inizia a pensare di poter gestire il risultato; e ci riesce, ma solo fino a dieci minuti dal termine quando Regini riesce ad assistere Eder al limite dell’area clivense, il brasiliano in precario equilibrio ci entra e batte Agazzi con un tocco di giustezza tornando così al gol dopo tre mesi e mezzo di astinenza.

IN EXTREMIS – Si va verso un pari che non accontenterebbe nessuna delle due, nel recupero ecco invece l’episodio che decide il match: un cross di Regini senza grosse pretese viene bucato da Hetemaj, alle sue spalle è reattivo Soriano che insacca al volo il gol vittoria. La Samp torna a vincere e meritatamente (visto il predominio per lunghi tratti del match), il Chievo ringrazia per le sconfitte delle dirette concorrenti alla retrocessione ma tocca con mano l’angoscia di aver buttato via una vittoria che aveva tra le mani.

TABELLINO

SAMPDORIA – CHIEVO 2-1 (0-0)

Marcatori: 21’ rig. Thereau (C), 35’ st Eder (S), 48′ st Soriano (S)

SAMPDORIA (4-2-3-1) Fiorillo 6; De Silvestri 6.5, Mustafi 5, Gastaldello 6, Regini 6; Palombo 6 (21’ st Fornasier sv), Krsticic 5 (25′ st Renan sv); Eder 7, Sansone 5.5 (20’ st Gabbiadini sv), Soriano 6, Okaka 5.5 All. Mihajlovic 5.5 A disp: Da Costa, Berardi, Costa, Salamon, Rodriguez, Bjarnason, Sestu, Wszolek, Lopez

CHIEVO VERONA (4-3-1-2) Agazzi 6; Sardo 6, Dainelli 5, Cesar 5.5, Frey 6 (46′ Bernardini sv); Rigoni 6, Radovanovic 5, Guarente 5 (35’ Stoian sv); Hetemaj 4; Obinna 6.5 (21’ st Lazarevic 5), Thereau 6 All. Corini 6 A disp: Squizzi, Puggioni, Claiton, Kupisz, Canini, Paredes, Calello, Bentivoglio, Pellissier

MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN – EDER 7 – Non segnava da metà gennaio, da circa un paio di mesi lo si vedeva appannato. Normale, dato che tirava la carretta da inizio stagione risultando spesso il migliore dei suoi. Raccolte tutte le energie, oggi ha tirato fuori un’altra prestazione delle sue e un gol dei suoi. Bentornato.

Arbitro: Orsato Daniele

Ammoniti: De Silvestri (S) Guarente, Rigoni, Cesar, Hetemaj (C)

Espulso: Mustafi (S) per fallo da ultimo uomo al 21’ st

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *