Roma: domenica all’Olimpico arriva il Cagliari di Zeman. L’incognita è in difesa

Serie A 2014/15
Garcia pensa alle soluzioni tattiche

ROMA – la notte di Champions di mercoledì ha regalato emozioni da incorniciare ai quarantamila spettatori dell’Olimpico, in una gara d’esordio dove la Roma di Garcia è stata padrona del gioco, travolgendo a suon di gol la ridimensionata “armata russa”. Lo stesso tecnico francese, al termine dell’incontro, ha elogiato i suoi parlando ai microfoni di una grande squadra, di un fantastico gruppo sceso in campo con la testa libera e l’entusiasmo di giocare a viso aperto. Nello stesso girone ci sono il Bayern di Guardiola (ha vinto di misura all’Allianz Arena) e il City; quest’ultimo attenderà all’Etihad Stadium i giallorossi esattamente tra poco più di dieci giorni. Coppe a parte, in casa giallorossa è già tempo di trovare conferme in campionato, riorganizzando la difesa a causa di alcuni forfait rimediati nella partita contro il CSKA. La squadra di Rudi Garcia ha ripreso gli allenamenti nella mattinata di ieri con un lavoro di scarico per chi ha giocato in Europa e una partita a tema per il resto del gruppo. Nel pomeriggio la seconda seduta. Domenica nella Capitale arriva il Cagliari di Daniele Conti e dell’ex tecnico Zeman, reduce dall’ultima sconfitta in casa con l’Atalanta.

ENIGMA IN DIFESA – Leandro Castan è fuori da una settimana e nella precedente sfida di campionato è stato sostituito da Astori. Secondo il bollettino medico societario il brasiliano è ancora ai box per una forma di otite acuta ed ha osservato due giorni di riposo domiciliare. Da valutare il suo rientro. Anche Astori è out per una distorsione del ginocchio destro con lesione di primo grado del legamento collaterale mediale (si evince dal comunicato dello staff medico). Il centrale azzurro è indisponibile, oltre che per la gara con i sardi, probabilmente anche per il prossimo incontro di Coppa Campioni. Restano accreditati per la coppia centrale Kostas Manolas (che nel giro di tre gare ha conquistato la Curva Sud) e il francese Yanga-Mbiwa (che si prepara a scendere in campo dal primo minuto), a meno di un possibile arretramento di De Rossi o di un impiego di Keita (come nell’ultimo quarto d’ora di Champions) a fianco del talentuoso difensore greco. Sul fronte attacco Iturbe sta svolgendo fisioterapia e spera di farcela per domenica, dopo il risentimento muscolare accusato nel match di mercoledì. Continua il lavoro differenziato per Strootman, mentre Balzaretti sta svolgendo un programma d’allenamento personalizzato.

GARCIA PUO’ CONTARE SU UNA ROSA AMPIA – fino a qualche anno fa la Roma aveva dei grattacapi in più in materia di emergenze nei reparti. La società ha guardato al futuro e lasciato agire colui che è stato definito “il re” del calciomercato Walter Sabatini. Seppur criticato in alcune circostanze dalla tifoseria della Roma, tra una sigaretta e l’altra ha portato alla corte della nuova proprietà giocatori importanti, che sono cresciuti in poco tempo (Pjanic ad esempio) e hanno formato un gruppo unito con una mentalità vincente. Nomi di esperienza come De Sanctis, Maicon, Keita e giovani come Iturbe (soffiato alla Juventus), Manolas, Strootman, Nainggolan, oggi sono considerati tasselli fondamentali nella Roma di Garcia e integrati perfettamente con i veterani Totti e De Rossi. Anche sulle fasce è stato risolto il problema grazie all’arrivo di Emanuelson, Cole e Holebas. L’allenatore ha confermato di poter contare su una rosa ampia con più scelte per ogni ruolo e che ognuno darà il suo contributo alla squadra. A stagione iniziata, i giallorossi giocano a distanze ravvicinate per esprimersi al meglio in campionato, Coppa Italia e Champions League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *