ROMA: TOUR DE FORCE PER GLI UOMINI DI GARCIA

Roma Garcia

ROMA – stop and go. Il termine volutamente preso dal mondo dei motori, ben si accosta a questo frenetico avvio di stagione per la squadra della Roma. Infatti, nel primo mese, i giallorossi hanno disputato cinque gare (quattro di campionato e una di Champions League) e si preparano, dopo il turno infrasettimanale vinto di misura a Parma, a vivere un vero e proprio tour de force. Domani all’Olimpico dovrà affrontare il Verona di Mandorlini e degli ex Toni e Tachsidis, cui seguirà martedì 30 la trasferta inglese contro i Citizens, che nel girone di Champions vogliono rifarsi dalla sconfitta subita contro il Bayern. Ma all’appello, dopo Verona e Manchester City, ecco ripiombare la Serie A e stavolta è già scontro diretto con i bianconeri di Allegri nella prima domenica di Ottobre. Insomma con una gara dopo l’altra è concesso giusto il tempo di recuperare le energie, che di nuovo si torna sul terreno di gioco. Ma Garcia e i suoi giocatori non temono nulla e preparano con la giusta mentalità ogni partita.

I giallorossi pronti ad affrontare i prossimi impegni

SITUAZIONE INFORTUNI – nella società capitolina fa pensare il problema muscolare di Daniele De Rossi. Capitan Futuro ha rimediato una lesione di primo grado al soleo (polpaccio) nella gara contro il Cagliari. Apparentemente nulla di grave, ma il recupero lo costringe a saltare, oltre alla sfida di domani, appuntamenti più importanti come quello di Coppa Campioni contro il City e il big match a Torino contro la Juventus. Intanto l’esperto Keita si sta dimostrando un eccellente sostituto davanti alla difesa. Ancora fuori Astori e Iturbe (per loro fisioterapia), mentre l’ipotesi del ritorno in campo di Castan rimane in stand-by. Il centrale brasiliano nella passata stagione era una pedina inamovibile al centro della difesa, una sicurezza per tutta la squadra. Quest’anno invece ha avuto un inizio sfortunato, infatti dalle amichevoli precampionato è tormentato prima da problemi muscolari al bicipite femorale e poi da alcune infiammazioni che lo costringono a seguire terapie farmacologiche, posticipando il suo rientro. Bisogna pazientare fino alla fine di Ottobre per rivedere a centrocampo l’olandese Strootman, fuori da più di sei mesi. Per Balzaretti invece è difficile pronosticare un ritorno a causa della pubalgia che sta compromettendo la sua carriera.

UN PO’ DI STATISTICHE – per questione di tempo è azzardato tirare le somme a inizio stagione, ma un confronto è lecito per fissare nuovi obiettivi in virtù dei numerosi impegni di quest’anno. Nel precedente campionato, nonostante il secondo posto, la Roma dell’allora neo arrivato tecnico Garcia si è tolta diverse soddisfazioni, grazie alla continuità di prestazioni e risultati positivi. Gli 85 punti in classifica segnano un record nella storia del club giallorosso (l’ultimo con Spalletti nel 2008 era di 82), così come quello di 21 gare senza subire reti (prima a 20 con Capello nel 2004) e il piazzamento come seconda miglior difesa del campionato (25 reti al passivo) che giustifica una certa solidità non solo del reparto più arretrato ma di tutto il gruppo. Il record più impressionante, che ha fatto il giro del mondo e soprattutto d’Europa, è stato quello di 10 vittorie di fila dalla prima giornata, ottenute con 11 marcatori diversi, subendo peraltro una sola rete. I numeri nel calcio sono ridondanti, evidenti e mostrano i fatti, per questo i giallorossi hanno voglia e fame di superarsi oltre che ripetersi, per entrare ancora una volta nella storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *