Mihajlovic passa al Bentegodi, è 1 a 3 tra Verona e Sampdoria

161022703-7084c677-3b39-4595-89a6-b3f22167a0ee

Verona – Passa la squadra di Mihajlovic al Bentegodi con una buona prestazione, ma non senza qualche difficoltà. Un opaco Marquez si fa espellere al 26′ e condiziona una partita che da lì in poi è tutta in salita per gli 11 di Mandorlini. Dopo il rigore segnato da Eder al 27′, Toni cerca di aggiustare le cose e pareggia al 37′. Nel secondo tempo però la Samp mette una marcia in più e va in vantaggio prima con Okaka su suggerimento di Gabbiadini, poi con Gabbiadini stesso che chiude la partita.

Primo tempo – Emozionanti i primi 45′ al Bentegodi. Mandorlini parte cauto e schiera un 3-5-2 con gli esterni molto bassi, che diventa quindi un 5-3-2, che lascia grandi spazi alla manovra doriana. La Samp a volte è un po’ macchinosa nella fase di impostazione, con Palombo che non è sempre efficace, ma dalla trequarti in poi è una macchina offensiva spietata. Il trio Gabbiadini-Okaka-Eder è qualcosa di micidiale, con inserimenti e diagonali che tagliano fuori completamente la difesa veronese. E’ il 26′ infatti quando Eder si inserisce tra Marquez e Moras e viene atterrato dal primo, fallosamente, guadagnando calcio di rigore e l’esplusione di Rafa Marquez. Al 27′ Eder mette a segno il penalty portando in vantaggio la propria squadra.
La superiorità numerica manda inspiegabilmente la Sampdoria in affanno e spinge gli 11 di Mandorlini a farsi vedere nell’area avversaria. La Samp annaspa in un possesso palla abbozzato che viene puntualmente interdetto dall’Hellas, che si propone in avanti con ripartenze guidate dalla velocità di Nico Lopez, supportato dai tre di centrocampo. Il Verona, acceso il motore dell’entusiasmo, cerca e trova il pareggio al 37′ con un onnipresente Toni che si fa trovare pronto sulla respinta di Romero. Termina 1 a 1 il primo tempo tra Verona e Samp.

La ripresa – Il secondo tempo inizia con entrambe le squadre molto aperte. Il Verona cerca di tenere i ritmi alti per sopperire l’inferiorità numerica, ma la Samp è brava ad aspettare il momento giusto e far girare palla per trovare spazi. In particolare, è il 56′ quando da un calcio piazzato, Gabbiadini riceve palla e pennella un cross perfetto sulla testa di Okaka che mette in rete il 2 a 1. E’ vantaggio Samp e black-out Verona.
L’Hellas tenta un disperato pressing per riacciuffare il pareggio alzando il baricentro, ma la lucidità è minore e soprattutto la Samp inizia diligentemente a gestire la partita. E’ il 61′ quando su palla recuperata da Krsticic, Eder trova lo spunto per Gabbiadini che mette in rete il 3 a 1 che chiude la partita. Ci prova fino alla fine Mandorlini con Nenè che subentra a Nico Lopez al 74′  e poi ancora con Gomez al posto di Agostini al 85′, ma la Samp è brava a farsi trovare pronta e sfruttare la superiorità numerica, difendendo il risultato.

 

Hellas Verona – Sampdoria 1 – 3

MARCATORI: EDER(27′ – rig.), TONI(37′), OKAKA(56′), GABBIADINI(61′).

Arbitro – Dino Tommasi

Hellas Verona (3-5-2): Rafael(6); Moras(5,5), Marquez(4), Gonzalez(6); Rodriguez(6), Campanharo(6,5 – al 80′ Valoti s.v.), Tachtsidis(6,5), Christodoulopoulos(6,5), Agostini(6 – al 85′ Gomez s.v.); Toni(6,5), Nico Lopez(6,5 – al 74′ Nenè s.v.).
A disposizione: Benussi, Gollini, Saviola, Gomez , Marques, Valoti, Brivio, Fares, Checchin, Nenè.
Allenatore: Mandorlini.

Sampdoria (4-3-3): Romero(6); De Silvestri(6 – al 70′ Cacciatore s.v.), Silvestre (6 – al 40′ Gastaldello 6), Romagnoli(6), Mesbah(5,5), Rizzo(7), Palombo(6), Duncan(6 – al 60′ Krsticic 6); Gabbiadini(7), Okaka(7), Eder(7,5).
A disposizione: Da Costa, Viviano, Fedato, Krsticic, Bergessio, Regini, Djordjevic, Gastaldello, Marchionni, Fornasier, Wszolek, Cacciatore.
Allenatore: Mihajlovic.

 

MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN: Eder 7,5 – Le sue ripartenze e i suoi inserimenti spaccano in due la difesa veronese. Guadagna l’esplusione che condizionerà la partita al 26′, segna il rigore che si è procurato ed è suo l’assist per il 3 a 1 firmato Gabbiadini. Devastante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *