L’Udinese crolla al Friuli sotto i colpi del Verona. Di Natale e Toni: che numeri

Stramaccioni Udinese

UDINE – I bianconeri dopo la bella, ed allo stesso tempo importante vittoria a San Siro con l’Inter, cadono in casa dinanzi ad un ritrovato Verona (1-2). Di Natale (suo il gol del vantaggio illusorio dei padroni di casa) non basta e la squadra di Stramaccioni soccombe ai gol di Toni prima e di Lazaros dopo. Gli scaligeri interrompono così una striscia negativa in trasferta che si prolungava dallo scorso 21 Settembre.

di natale

NUMERI D’ALTRI TEMPI – Udinese – Verona è già stato ribattezzato come il derby degli “anziani”: Di Natale da un lato, Toni dall’altro, entrambi protagonisti della bella sfida del Friuli. Stramaccioni si affida all’undici titolare che settimana scorsa ha battuto l’Inter, eccezion fatta per Piris acciaccato. Bruno Fernades a supporto di Totò Di Natale, panchina per Thereau. Mandorlini deve far i conti con diverse assenze (tra cui lo squalificato Marquez) e promuove un più che prudente 3-5-2, scelta che si rivelerà anche più che azzeccata. A partire bene son proprio gli scaligeri, ma è l’Udinese a passare, grazie a Di Natale che raccoglie un cross di Bruno Fernades, anticipa Rodriguez e di testa firma il vantaggio. Ottavo centro in campionato, 201 in carriera (Baggio sempre più vicino). Il Verona comunque non si scompone e continua a manovrare alla ricerca del pareggio. Pareggio che arriva allo scadere di frazione: magia di Toni in area di rigore e Karnezis battuto con un sinistro micidiale. 300 gol da professionista. Ebbene si, il derby degli “anziani”.

Luca-Toni-Verona

UN ALTRO SCIVOLONE INTERNO – Basta poco più di un minuto della ripresa e l’Hellas completa la rimonta. Allan si fa rubar palla da Lazaros, l’ex Bologna penetra in area e con un gran destro batte Karnezis. La squadra di Mandorlini ribalta il parziale, ma grosse le complicità della retroguardia friulana (Karnezis compreso). Gli uomini di Strama, dopo lo “shock”, si riversano in avanti alla ricerca del pari. L’assedio bianconero si rivela inutile, così come inutile si rivela l’ingresso in campo di Thereau. L’occasione più ghiotta capita sul destro di Widmer servito da una magia di capitan Di Natale, Benussi si fa trovare pronto e la gara del Friuli tramonta. Bianconeri fermi a quota 21 in classifica, boccata d’ossigeno per il Verona che si porta a +5 dalla zona calda.

TABELLINO

Udinese (3-5-2): Karnezis 5,5; Domizzi 6, Herteaux 5, Danilo 5,5; Widmer 6, Badu 5, Allan 5, Guilherme 5 (11’st Thereau 5), Pasquale 5 (27′ st Evangelista 5); Bruno Fernandes 6 (33′ st Kone sv), Di Natale 7. All.: Stramaccioni.

Verona (3-5-2): Benussi 7; Marques 6, Moras 6, G.Rodriguez 6,5; Martic 5, (28’st Gonzalez sv), Lazaros 7, Tachtsidis 6, Halfredsson 6, Agostini 5,5 (42 st Fares sv); N.Lopez 5 (35’st Valoti sv), Toni 7. All.: Mandorlini.

MARCATORI: 31′ Di Natale (U), 45′ Toni (V), 1’st Lazaros (V).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *