Serie B, mercato: uniche certezze, per ora, tre cambi di panchina, Bari attivissimo, sogno Giovinco per il Bologna

TRIPLETTA DI MISTER – Mentre il mercato dei giocatori è ancora nelle fasi iniziali e i trasferimenti e le operazioni concluse si contano sulle dita di una mano, in questi primi giorni della pausa invernale sono i cambi di panchina a farla da padrone. Ben tre, infatti, sono le panchine saltate in questo breve lasso di tempo, quasi a voler recuperare in un dato statistico che, finora, vedeva una netta tendenza positiva in questa stagione rispetto alla precedente (12 i cambi di panchina nel campionato 2013/14, 6 quelli di questo fino alla fine dell’andata). Un cambio era scontato, visto che ben si sapeva che la 21^ sarebbe stata anche l’ultima per Pellegrino sulla panchina del Catania, restava solo da definire chi lo avrebbe sostituito nel non semplice compito. La responsabilità, come già annunciato, se l’è presa Dario Marcolin, che ha lasciato gli studi di Sky per provare a cambiare l’andamento del campionato siciliano, fin qui disastroso. Un po’ meno attesi, ma che, comunque, non stupiscono, sono i cambi sulle panchine di Livorno e Latina. Spinelli, scontento dell’andamento dei labronici nelle ultime giornate, con il lento scivolamento dal secondo al sesto posto, culminato con la sconfitta casalinga col Pescara all’ultima giornata, ha dato il benservito a Gautieri, affidando la squadra a Ezio Gelain, tecnico della Primavera. Il Latina, invece, non ha gradito il lavoro fatto da Breda in sostituzione di Beretta, con i laziali ancora in zona retrocessione, ed ha preferito consegnare la squadra nelle mani di Mark Iuliano, l’ex difensore della Juve, che ha firmato in questi giorni il contratto con tutto il suo staff.

Image and video hosting by TinyPic

NICOLA SCUOTE IL BARI – Un altro ex Livorno, Davide Nicola, è decisamente impegnato, in questa fase, ad avvallare e direzionale le operazioni del suo Bari, molto attivo sul mercato. Proprio nella sua ex squadra, il tecnico avrebbe individuato dei possibili rinforzi per i pugliesi: il difensore Emerson, il centrocampista Belingheri e l’attaccante Galabinov (molto seguito anche dalla sua ex squadra Avellino) sarebbero le prime tre richieste importanti dell’allenatore alla sua dirigenza. Sempre per l’attacco, dove è sempre più probabile la partenza di Francesco Caputo, che su twitter ha ufficializzato la sua volontà di andarsene, i pugliesi stanno seguendo Kingsley Boateng, giocatore molto mobile, attualmente in forza al NAC Breda, campionato olandese, ma hanno pronte anche valide alternative nel campionato nostrano, visto l’interesse per uno tra Rolando Bianchi dell’Atalanta e Andrea Caracciolo del Brescia. Per la difesa, invece, il nome degli ultimi  giorni è quello di Antonio Caracciolo, centrale del Brescia. In uscita è certa la partenza di Alessandro Ligi, che ha trovato un accordo con il Perugia, mentre sembra probabile quella di Stoian, altro giocatore che con Nicola ha trovato poco spazio. Alle battute finali anche lo scambio di centrocampisti con lo Spezia: in Liguria andrà Daniele Sciaudone, mentre percorso contrario farà Pasquale Schiattarella. Per restare in casa aquilotta, data per scontata la partenza di uno tra Ardemagni, che, dopo il pessimo inizio di campionato in maglia bianca, è seguito da Avellino Perugia e Vicenza, ed Ebagua, non esattamente in sintonia con il tecnico Bjelica e seguito dal Carpi, l’interesse sembrerebbe spostarsi sull’attaccante bosniaco di passaporto croato, Ivan Krstanovic, 31enne giocatore in forza, neanche a dirlo, al Rijeka, altra squadra di Gabriele Volpi.

Image and video hosting by TinyPic
Sciaudone

BOLOGNA ALLA RICERCA DELLA STABILITA’ – Molto attivo sul mercato anche il Bologna, che vuole assolutamente trovare un assestamento ad una barca che fin qui, nonostante il secondo posto raggiunto nelle ultime giornate, ha avuto un andamento decisamente altalenante. Ha cominciato dal portiere: forte interessamento per Sorrentino del Palermo, per cui, però, c’è da vincere la concorrenza del Cagliari, e per Avramov, secondo dell’Atalanta. Per la difesa il nome forte di questi giorni è Spolli del Catania, per il quale la società sarebbe disposta a offrire come contropartita Troianiello e Pazienza. Ma è tra centrocampo e attacco che si fanno i nomi più interessanti: i felsinei stanno lavorando ad uno scambio con la Samp tra il centrocampista Nenad Krsticic e Garics, che in rossoblu ha trovato poco spazio e teme di perdere la Nazionale; sempre con la Genova blucerchiata sembra ormai fatta per l’arrivo, in prestito con diritto di riscatto, di Gianluca Sansone; il pezzo forte dei sogni bolognesi è, però, sempre, Sebastian Giovinco e i contatti con il club bianconero, con cui si lavora anche per il prestito di Coman, sono ben avviati e, se le cose non dovessero finalizzarsi ora, la società emiliana è pronta a riportare l’attacco a fine stagione, sperando di poter offrire la serie A al giocatore della Nazionale. Diversi i giocatori in uscita: Troianiello, come accennato, che, oltre alla trattativa col Catania, è anche nel mirino del Carpi: Federico Rodriguez; Giannone, probabile destinazione Reggiana; Friberg, che è stato proposto al Göteborg, e il portiere Dejan Stojanovic, il cui ingaggio da parte del Crotone sembra ormai ad un passo.

Image and video hosting by TinyPic

ALTRE OPERAZIONI – Il Varese è pronto a salutare Angelo Rea, direzione Pro Vercelli, e prova il colpo per la difesa cercando Thomas Manfredini del Sassuolo, mai usato da Di Francesco. Il Perugia è pronto a presentare Kevin Mendez, 18enne trequartista uruguaiano acquistato dalla Roma e girato in prestito agli umbri, mentre deve resistere agli assalti del Cagliari al suo bomber Falcinelli. Il Catania è ad un passo da Valerio Di Cesare, difensore del Brescia, mentre potrebbe separare la sua strada da quella di Sebastian Leto, nel mirino di Velez e Racing Avellaneda. L’Avellino ha visto sfumare l’ingaggio di Moro Alassan, nonostante l’accordo con l’Udinese, proprietaria del cartellino, perché il giocatore preferisce tornare al Latina, quindi ha virato i suoi interessi su Francesco Renzetti, laterale sinistro del Cesena. Molti sono, invece, i nomi per il centrocampo: Sestu, Signorelli, Radosevic, Gagliardini, anche il nome più vicino a vestire la maglia biancoverde è quello di Ruben Oliveira, per cui è pronto un contratto fino a giugno 2016. Intanto fioccano le richieste per Andrea Arrighini, seguito da diverse squadre, ma con il Novara che parrebbe avere una corsia preferenziale rispetto alle altre. Probabile il prestito all’estero per il portiere Laurentin Branescu, in comproprietà tra Juventus e Lanciano, che potrebbe accasarsi in una tra Kosice, Dinamo Bucarest e Haladas per poter giocare con maggiore continuità. Andrea Petagna, di proprietà del Milan, ma in prestito al Latina, potrebbe cambiare casacca e vestire quella del Vicenza, ma anche Varese e Modena sono interessate all’attaccante classe ’95. Anche Matteo Crimi potrebbe lasciare il Latina in direzione Pescara. Per finire, Perugia e Catania sono sulle tracce di Nicola Belmonte, in uscita dal’Udinese.

Image and video hosting by TinyPic
Ruben Oliveira

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *