Zola stecca la prima, il Palermo dilaga: doppio Dybala, è 5-0

Palermo – Sotto i colpi dei suoi giovani talenti, il Palermo archivia la pratica Cagliari con un perentorio 5-0. I rosanero, guidati da Dybala, autore di una doppietta, chiudono la partita già nel primo tempo, quando si portano avanti per 3-0. Nella ripresa l’atto finale, con i sardi incapaci di opporre resistenza. Esordio amaro per Zola, che ora aspetta rinforzi dalla sessione di calciomercato.

LE FORMAZIONI – Iachini si affida ancora al tandem Vazquez-Dybala per bucare la difesa sarda. In difesa Feddal è preferito ad Andelkovic, a centrocampo Maresca affianca Barreto e Rigoni con Morganella e Lazzar sugli esterni. Zola propone Colombi per Cragno tra i pali, Pisano vince il ballottaggio con Balzano e, complici le indisponibilità di Sau e Ibarbo, l’attacco è composto da Cossu, Farias e Longo.

DOCCIA FREDDA – Con Zola in panchina, il Cagliari spera di poter invertire la rotta che la vede in serie negativa da diverse giornate, con un terzultimo posto in classifica che fa preoccupare tifosi e società. Ma si trova davanti un Palermo in ascesa che non ha intenzione di fare sconti, e in 10′ trafigge Colombi in 2 occasioni: prima è Morganella ad approfittare di una respinta corta di Avelar, destro dal limite sporcato da Crisetig e palle in rete; poi è Munoz, su punizione, a colpire di petto per il raddoppio rosanero. La partita del Cagliari si fa subito in salita.

HARAKIRI SARDO – Rossettini tenta di sorprendere Sorrentino da pochi passi. Al 18′ Conti rimedia il primo cartellino giallo. Il Palermo amministra il vantaggio e riparte con Dybala, bravo a conquistare spazio e metri nella trequarti avversaria. Al 25′ Farias sciupa una nitida occasione da gol, mandando alto sulla respinta di Sorrentino per il diagonale di Longo. Conti trattiene Vazquez a centrocampo, doppia ammonizione e Cagliari in 10. Al 33′ il Palermo affonda il colpo: Colombi atterra Dybala in area, calcio di rigore e l’italo-argentino non sbaglia. Sul finale di tempo, Vazquez sfiora la traversa sul traversone di Lazaar.

PROFONDO ROSSO – Zola tenta di cambiare qualcosa inserendo Joao Pedro e Dessena per Cossu e Crisetig, ma il Cagliari non sa far male. Ci prova anche Avelar su calcio piazzato, ma non è giornata. Farias manda alle stelle l’assist di Pisano, bravo poi a respingere sul capovolgimento di fronte sul traversone di Dybala. Bolzoni rileva Maresca, poi Dybala si esalta realizzando la sua personale doppietta: sul suggerimento di Vazquez,l’attaccante rosanero spara alle spalle di Colombi, incolpevole nella circostanza. Il Palermo dilaga, il Cagliari è incapace di reagire.

LA MANITA – Meritata standing ovation per il numero 9 argentino, al suo posto Belotti. Barreto prova più volte dalla distanza e all’84’ trova il gol con un bolide da venti metri. Donsah per Ekdal è la mossa della disperazione di Zola, che ha ancora tanto da lavorare con i propri giocatori. I minuti di recupero non regalano più nulla, se non la consacrazione del bel gioco del Palermo, condito dalle prestazioni dei suoi gioiellini Vazquez e Dybala, a scapito di un Cagliari che necessita di innesti di qualità per risalire la china in classifica.

IL TABELLINO

PALERMO – CAGLIARI 5- 0 (3-0 p.t.)

Palermo (3-5-2): Sorrentino 7; Muñoz 6.5 (83′ Vitiello sv), González 6.5, Feddal 6; Morganella 7, Rigoni 6, Maresca 6 (67′ Bolzoni 6), Barreto 7.5, Lazaar 6.5; Vázquez 7, Dybala 8 – IL MIGLIORE SPORTMAIN (74′ Belotti 6). A disp.: Ujkani, Anđelković, E.Pisano, Terzi, João Silva, Emerson, Della Rocca, Čočev, Quaison. All. Iachini 7.5.

Cagliari (4-3-3): Colombi 5; F. Pisano 5, Ceppitelli 4.5, Rossettini 5, Avelar 5; Crisetig 4.5(46′ Dessena 5), Conti 4, Ekdal 5 (83′ Donsah sv); Farias 4.5, Longo 5, Cossu 4.5 (46′ João Pedro 5). A disp.: Cragno, Carboni, Murru, Balzano, Benedetti, Capuano, Capello, Caio Rangel. All. Zola 4.5.

Arbitro: Sebastiano Peruzzo di Schio.

Marcatori: 5′ Morganella, 10′Muñoz, 33′ rig. e 72′ Dybala, 85′ Barreto.

Note – Ammoniti: Maresca (P), Colombi (C), Crisetig (C),Vázquez (P), Farias (C), Muñoz (P). Espulsi: 26′ Conti (C) per doppia ammonizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *