Juve, piccola crisi: una vittoria nelle ultime sei gare

Torino – Dallo 0 a 0 del 5 dicembre contro la Fiorentina al pareggio nel giorno dell’Epifania contro l’Inter la Juventus ha vinto una sola partita, il 18 dicembre a Cagliari. Nel mezzo il pareggio contro l’Atletico Madrid che è valso il passaggio agli ottavi di Champions, il pareggio casalingo contro la Sampdoria e la sconfitta in Supercoppa contro il Napoli. Proprio contro i partenopei nella gara di domenica sera la squadra di Allegri è chiamata a reagire sia per dare un segnale di scossa a tutto l’ambiente, sia per tenere lontano la Roma di Garcia arrivata ad un solo punto di svantaggio.

Morata o Llorente? – Il ballottaggio tutto spagnolo tra i due attaccanti si riproporrà sicuramente anche in vista della sfida del San Paolo. AS Livorno Calcio v Juventus - Serie A Fino a questo momento Allegri ha scelto quasi sempre il Basco, che non ha in questa stagione sicuramente un grande score, 16 presenze e 4 gol, ma è utilissimo con il suo lavoro: è sempre il primo uomo a portare il pressing in fase di non possesso e molte volte indietreggia fino dentro l’area di rigore per aiutare i compagni. Inoltre Tevez ha un grande feeling con Llorente, soprattutto con l’arrivo di Allegri l’argentino parte qualche metro più lontano dalla porta e ha la possibilità di utilizzare la fisicità dell’ex Atletico Bilbao per liberarsi per il tiro o per gli inserimenti, riuscendo a sfruttare le sue doti realizzative: 23 presenze e 16 gol in questa stagione.

Mercato – Il nome individuato dai bianconeri per rafforzarsi a gennaio è quello di Wesley Sneijder, l’ex interista ora di proprietà del Galatasaray. Allegri si è sbilanciato molto: “Grande giocatore che può fare la differenza“; mentre Marotta ha gettato acqua sul fuoco: “L’olandese è un giocatore sicuramente valido, congeniale al nostro modulo tattico, ma non abbiamo nemmeno iniziato una trattativa vera e propria”. La verità si trova probabilmente nel mezzo: la Juventus vuole l’olandese ma non ha intenzione di versare la clausola di 20 milioni di euro richiesta dai turchi. In queste ore gli intermediari bianconeri sono al lavoro per trovare la soluzione con Marotta disposto a mettere sul piatto una cifra vicina ai 5 milioni di euro. Sicuramente l’arrivo di Sneijder permetterebbe ad Allegri di riportare Vidal nella sua posizione di mezz’ala e di poter schierare un vero trequartista.

sneijder

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *