Ci può stare? No, il Napoli dopo la sconfitta contro la Juve non ci sta

Napoli- La delusione all’indomani della brutta partita contro la Juventus è grande anche perché da queste parti ci si sente derubati di un pareggio che sarebbe senz’altro stato giusto ma che si è trasformato in sconfitta in seguito a una serie di episodi che hanno segnato la sconfitta azzurra e le polemiche del giorno dopo.

Screenshot_4

I FATTI– Giusto dire che gli azzurri qualcosa da recriminare ce l’hanno, nei confronti di loro stessi e dell’arbitro. Per prima cosa non regali il possesso palla a una squadra prima in classifica venuta a giocarsi la sfida del San Paolo da brava provinciale, cioè arroccata nella sua metà campo, e poi è anche vero che il gol di Caceres era in fuorigioco, che c’è qualche dubbio sull’autorete bianconera annullata per una carica non carica sul portiere davvero discutibile visto che è Buffon a franare su Koulibaly e non il contrario mentre non c’è nessun dubbio su un retropassaggio di piede al portiere bianconero che non è stato sanzionato con il calcio a due in area come da regolamento. Episodi questi che hanno portato la squadra di Benitez ad essere fumantina nella dichiarazione post gara.

LO SFOGO DI ADL- Il primo a sbottare è stato lui, il presidente, che su twitter non si è certo tirato indietro, seguito da Benitez e dal suo “Ci può stare” pronunciato maliziosamente davanti alle telecamere delle trasmissioni sportive domenicali a cui ha fatto eco anche il centrocampista azzurro Walter Gargano. Che dire? De Laurentiis è uno che ha deciso di fare impresa al sud e si sente danneggiato da queste decisioni sfavorevoli. Benitez sembra dover seguire il destino di Borgès, generale spagnolo leggitimista borbonico, ma la verità è che partire come questa fanno solo male al nostro campionato che non attira l’interesse dei consumatori stranieri e dei grandi campioni. Chi comprerebbe il biglietto o l’a partita in pay per view di un campionato simile, indiscutibilmente brutta? Quale giocatore è disposto poi ad andare a giocare in un campionato dal fatale corso cipriota?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *