Roma, Garcia pensa al 4-2-3-1. Mercato: Borriello al Genoa, Destro verso la conferma

ROMA – Una rimonta da effettuare in 45′, il rientro di Strootman a rinforzare il centrocampo. Contro la Lazio l’esperimento 4-2-3-1 ha dato buoni frutti, e Garcia potrebbe riproporre il medesimo modulo nella trasferta siciliana di sabato (Palermo-Roma ore 20.45). Esperimento non del tutto inedito – già lo scorso anno fu varato in più di un’occasione – ma mai proposto durante la stagione in corso.

MIGLIORARE LA FASE OFFENSIVA – A Palermo mancheranno Nainggolan e De Rossi (entrambi squalificati), ma il ritorno di Kevin Strootman potrebbe portare Garcia a schierare l’olandese al fianco di Miralem Pjanic. Il bosniaco talvolta sembra patire la presenza in campo di Francesco Totti: pur schierato punta nel 4-3-3 di Garcia, il capitano giallorosso tende ad abbassarsi sulla mediana, nel ruolo di regista, rubando involontariamente spazio proprio a Pjanic. Inoltre, come dimostrano i due gol su azione messi a segno nel derby, lo stesso Totti potrebbe beneficiare di una posizione più avanzata, sfruttando la propria abilità in area di rigore. Totti centravanti vero, come ai tempi di Spalletti, è più che un’ipotesi, e Garcia dopo il derby è parso possibilista: “Totti attaccante? E’ un’alternativa valida, abbiamo un’arma in più”. Il capitano romanista sarebbe supportato alle spalle da Florenzi, Ljajic e Iturbe. L’equilibrio di squadra sarebbe garantito da Strootman, giocatore con il quale la Roma sembra in grado di poter compiere un salto di qualità importante, e la cui assenza è stata avvertita più del previsto, nonostante la crescita esponenziale di Nainggolan. L’ottimo secondo tempo disputato dai giallorossi contro la Lazio dovrebbe aver convinto Garcia della possibilità concreta di riproporre un modulo come il 4-2-3-1, già sperimentato in Francia dal tecnico giallorosso.

mattia destro

IMPROBABILE L’ADDIO DI DESTRO – Le voci di mercato lo vorrebbero al Milan o alla Fiorentina, ma Mattia Destro non partirà a meno di una proposta che preveda l’obbligo di riscatto (la cifra si potrebbe aggirare attorno ai 20 milioni di euro). Sabatini e l’agente del giocatore, Claudio Vigorelli, concordano nel ritenere che, in caso di cessione, la soluzione più idonea per l’attaccante 23enne e per la Roma sarebbe il prestito con obbligo di riscatto. Sembra solo una suggestione l’idea di uno scambio Gomez-Destro con la Fiorentina, mentre il Milan pare intenzionato a confermare Pazzini, a segno ieri sera contro il Sassuolo in Coppa Italia. Intanto è quasi fatta per Borriello al Genoa: l’infortunio di Matri ha costretto il club ligure a stringere i tempi per l’attaccante 32enne, che firmerà un biennale. Archiviato l’ingaggio da 4 mln netti corrisposto al giocatore napoletano, ex Genoa e Milan, in estate Sabatini potrà dedicarsi alla ricerca di un attaccante in grado di rinforzare ulteriormente la squadra di Garcia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *