Al Tardini la Samp passeggia, il Parma sempre più giù: 0-2

Sampdoria-Napoli serie A

 

PARMA–  I festeggiamenti di Ferrero nel prepartita portano fortuna; la Sampdoria, che attende Eto, ritrova il successo in Emilia, inguaiando i ducali padroni di casa, sempre più ultimi in compagnia del Cesena. Dopo un primo tempo equilibrato, i blucerchiati trovano le reti della vittoria nella ripresa grazie ai suoi solisti, mentre i crociati, ancora una volta, non riescono a costruire una reazione e si limitano a subire. Donadoni cambia per l’ennesima volta schieramento, togliendo l’appena recuperato Cassani e rimettendo Rispoli sulla corsia di destra, inserendo dal primo minuto il neo-acquisto Nocerino, e scegliendo Bidaoui come partner di Cassano in attacco. Mihailovic, dal canto suo, rinuncia a Gastaldello, al centro di trattative di mercato, e rispolvera Bergessio come partner di Eder, con Soriano trequartista.

PRIMO TEMPO– non si vede un tiro in porta nei primi 20 minuti; squadre corte e contratte. La Samp non è tranquilla per le tante voci di mercato, il Parma per la classifica. Al 22’ ci prova Duncan dalla distanza, senza fortuna, subito imitato da Eder, che calcia alto. Al 27’ la migliore occasione per i padroni di casa; su cross di Rispoli, Gobbi calcia a colpo sicuro ma Viviano nell’occasione è miracoloso e respinge. Si arriva stancamente verso il 45’ con poche emozioni, l’ultima arriva da una punizione di Eder che sfiora il palo a portiere battuto.

RIPRESA- Donadoni lascia negli spogliatoi Lodi inserendo Mariga. Duncan non sfrutta una punizione da ottima posizione, poi, dopo alcuni corner per la Samp, arriva il gol; Ottima azione corale dei blucerchiati, con assist finale di Eder per Bergessio che non sbaglia con un bel tocco sotto. Donadoni fa entrare subito Palladino al posto di Nocerino, ma è la Samp ad avere le occasioni migliori; prima Eder su punizione impegna Mirante, poi, al 69’, una percussione di Duncan trova Bergessio che coglie il palo, e sulla ribattuta, Soriano realizza il raddoppio. Donadoni si gioca l’ultimo cambio inserendo la quarta punta Pozzi per Gobbi, mentre Mihailovic toglie lo scatenato Eder per Okaka, e nel finale, mette Krsticic e Djordievic essenzialmente per perder tempo. L’unica occasione per il Parma arriva al 6 minuti dal termine, con Palladino che spara alto da due passi. In attesa di altri rinforzi sul mercato, sarà da valutare la posizione di Donadoni; chissà se la nuova proprietà gli concederà ancora fiducia (come era costretta a fare quella vecchia).

 

PAGELLE

PARMA

Mirante 6 – incolpevole sui gol, salva su Obiang

Costa 5,5 – si perde Bergessio sul primo gol.

Paletta 5,5 – Eder è un marziano per lui, e i mesi lontano dai campi pesano.

Lucarelli 5,5 – era tra i migliori ma sbaglia sul vantaggio blucerchiato.

Rispoli 6.5 – giustamente preferito a Cassani, il migliore dei suoi. Ottima spinta sulla destra.

Nocerino 6 – Dà sostanza al centrocampo gialloblu, sacrificato per esigenze tattiche. Dal 57′ Palladino 5 – si mangia un gol clamoroso nel finale

Lodi 5 – un’altra partita anonima, ma stavolta Donadoni gli concede solo un tempo. Dal 46′ Mariga 5,5 –schierato per dare più fisicità, non combina granchè

Mauri 5,5 – Meno brillante di altre volte, contagiato dalla mediocrità generale.

Gobbi 6 – discreta spinta sulla sinistra, sfiora il gol. Dal 72′ Pozzi s.v.

Cassano 5- più nel vivo del gioco nel primo tempo, ma senza mai liberare un uomo al tiro o rendersi pericoloso. Sparisce nella ripresa

Bidaoui 5,5 – si da un gran daffare, ma combina poco.

 

SAMPDORIA

Viviano 6 – poco impegnato, salva nel primo tempo su Gobbi

De Silvestri 6 – pochi problemi contro Gobbi.

Romagnoli 6,5 – gli attaccanti crociati fanno solo il solletico.

Silvestre 6,5 – Attento, sicuro e carismatico.

Regini 5,5 – non spinge e Rispoli gli sfugge in più di un’occasione

Duncan 7- il migliore dei suoi insieme a Eder. A tratti devastante

Palombo 6,5 – regista vecchio stampo davanti alla difesa, una sicurezza

Obiang 6,5 – Gara di sostanza per lo spagnolo, che quando ne ha la possibilità si propone anche in avanti.

Soriano 7 – l’azione del primo gol parte da lui, che firma il secondo. Dall’85’ Krsticic s.v.

Eder 7 – sempre pericoloso, imprendibile per la difesa di casa. Non segna ma fornisce l’assist a Bergessio per il primo gol IL MIGLIORE SPORTMAIN Dal 74′ Okaka s.v.

Bergessio 6,5 – un gol e un palo (che causa il raddoppio. Niente male per uno sempre in procinto di andar via Dal 90′ Djordjević s.v.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *