Serie B, mercato: il Catania cerca pezzi per uscire dalla crisi, il Bologna non si accontenta, il Modena saluta Trezeguet e lo Spezia è sempre più croato

CATANIA E CROTONE PER USCIRE DALLA CRISI – Come è parso evidente anche dall’ultima giornata di campionato, la via per uscire dalla crisi del Catania è ancora lunga e piena di ostacoli. Il lavoro, quindi, degli operatori di mercato della società siciliana in questi giorni, per consegnare a Marcolin una squadra che possa tornare a competere, almeno, per la zona tranquilla della classifica, è fervido, ma qualche frutto lo sta dando. Archiviato l’acquisto, finora, principale di questa sessione di mercato, ovvero quello di Maniero dal Pescara, legato con un contratto fino al 2018, altri colpi importanti sono stati portati a termine in queste ultime ore: preso dal Bari, a titolo definitivo, Daniele Sciaudone per il centrocampo, mentre per la difesa, dopo aver sondato a lungo Schiavi del Frosinone, alla fine c’è stata una virata netta su Ceccarelli dello Spezia, impegnato a discutere il rinnovo con la società ligure, a cui è stato offerto un ingaggio doppio di quello che percepiva in maglia bianca. Preso anche il giovane Lorenzo Granatiero, terzino destro, in prestito dalla Primavera della Juve. Riguardo gli obiettivi delle prossime trattative, spenta la traccia che portava a Bellomo, c’è l’interesse per Emmanuel Cascione, centrocampista in forza al Cesena, ma di proprietà del Parma, mentre per la porta si sondano diversi nomi: la preferenza andrebbe a Francesco Bardi, di proprietà dell’Inter, ma in prestito al Chievo, ma la titubanza del giocatore, sta facendo virare su altri nomi, in particolare Bassi dell’Empoli (di cui però i toscani non si vogliono privare) e Gillet, che è in scadenza col Torino e fatica a rinnovare. In uscita, sicura la partenza di Rolin, che ha finalmente trovato un accordo con il Boca Juniors, mentre sono forti gli interessamenti del Chievo per Lucas Castro e della Samp per Spolli, che però è considerato un pilastro della difesa e non dovrebbe partire. E sempre nell’ambito della lotta per non retrocedere, da segnalare anche i movimenti di un’altra grande delusa di questa stagione dopo i buoni risultati ottenuti nella passata, il Crotone. Tra le operazioni in entrata c’è l’arrivo di Kelvin Matute Ewone, centrocampista camerunese di ritorno dalla Pro Vercelli, avendo già giocato in Calabria in tre stagioni, quello del portiere francese Ravy Tsouka Dozi, giovane talento francese classe ’94 prelevato dal  Nantes, e quello di Adrian Stoian, in prestito dal Chievo, che, nella prima parte di stagione ha giocato a Bari. In uscita, Mattia Sprocati, esterno offensivo classe ’93, in Calabria in prestito dal Parma, che si accasa, sempre in prestito, alla Pro Vercelli, e Nnamdi Oduamadi, che il Milan, proprietario del cartellino, sposta, in prestito al Latina. Trattative in corso con Ascoli e Salernitana, che vorrebbero il portiere Belec, e la Reggina che vuole Berardocco.

Image and video hosting by TinyPic
Luca Ceccarelli, neoacquisto del Catania

IL BARI CERCA LA SVOLTA – Anche il Bari vuol risolvere la sensazione di incompiutezza che sta accompagnando questa stagione e che ha già portato ad un cambio di allenatore, e per far questo si affida al mercato. Ufficializzato lo scambio con lo Spezia che ha portato in Puglia Ebagua e Schiattarella e in Liguria Stevanovic (tutti all’esordio sabato), e conclusa la trattativa con il Milan per l’arrivo di Kingsley Boateng (tutte trattative di cui si era accennato nella scorsa puntata), il Bari ha quasi completato l’acquisto di Ionut Rada, difensore classe ’82 del Cluj, e sembrerebbe ad un passo dalla chiusura dell’operazione che dovrebbe portare in biancorosso Valerio Di Cesare, difensore del Brescia, peraltro in gol proprio sabato per il definitivo 3-1 della sua squadra. E sempre col Brescia, Paparesta vorrebbe intavolare il discorso per portare a Bari un altro giocatore delle rondinelle, ovvero Andrea Caracciolo (per cui è forte l’interessamento anche di Pescara e Crotone), per rafforzare ulteriormente l’attacco pugliese, a secco anche nell’ultima giornata. Per lo stesso motivo sarebbero partiti anche i sondaggi per Rolando Bianchi dell’Atalanta. Forte l’interesse anche per Federico Amenta, esperto difensore del Lanciano, che, però, è una delle colonne della squadra rossonera e, difficilmente, gli abruzzesi se ne priveranno. In uscita, detto di Sciaudone, sono probabili le partenze di Alessandro Ligi, in direzione Perugia, e dell’attaccante Giuseppe Del Duca, nel taccuino di Trapani, Perugia e Latina. Anche l’Avellino non sta a guardare: ufficializzato l’acquisto dell’attaccante belga classe ’89 Benjamin Mokulu dal Mechelen, preso il difensore Alberto Almici dall’Atalanta, con la formula del prestito, con opzione e controopzione per il riscatto arrivo in prestito dal Genoa di Antonio Notaroberto e, a titolo definitivo, di Giovanni De Stefano dal Serino. Sembra saltata, invece, la trattativa che avrebbe dovuto portare in maglia verde Olivera dal Brescia.

Image and video hosting by TinyPic
Valerio Di Cesare, quasi fatta per lui al Bari

IL BOLOGNA NON SI FERMA – Nonostante il sontuoso mercato messo in atto fin qui, che ha già dato i suoi frutti col decisivo gol di Sansone lunedì sera, il Bologna non ha intenzione di fermarsi. Già sicuro l’arrivo del portiere Angelo Esmael Da Costa dalla Sampdoria, che dovrebbe far tramontare definitivamente l’interesse della società per Sorrentino, comunque monitorato molto in questi giorni, mentre sembra ad un passo l’approdo in rossoblu, sempre dalla Genova blucerchiata, di Gastaldello, che sarebbe molto interessato al contratto offerto dai felsinei. E sempre dalla stessa rosa, gli emiliani sarebbero pronti a pescare il centrale Michele Fornasier, che la Samp sarebbe disposta a dare in prestito per permettergli di mettere minuti nelle gambe, ma qui c’è da vincere l concorrenza del Varese. Quattro  sono, invece, i giocatori che interessano del Sassuolo: Sergio FloccariDavide Biondini (che, però, non sarebbe interessato al trasferimento), Francesco Magnanelli (più possibilista essendo in scadenza) e Lorenzo Ariaudo (per cui c’è la concorrenza forte del Verona). E alto resta anche il pressing sul Trapani per avere Mancosu. In dirittura, invece, l’accordo tra Bologna e Inter per Ibrahima Mbaye, in prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione in A. In uscita dovrebbe concludersi la vendita al Ponte Preta di Ibson e il passaggio di Paramatti alla Reggiana, mentre è certo il passaggio al Lugano di Federico Rodriguez e manca solo l’ufficialità per quello di Riccardo Pasi alla Cremonese. In ottica promozione anche le operazioni di mercato del Livorno, che, intanto, ha ufficializzato l’acquisto di Gabriel Appelt Pires, centrocampista classe ’93 di proprietà della Juventus, che aveva cominciato il campionato a Pescara, mentre sembra quasi fatta per l’arrivo dalla Reggina di Giuseppe Rizzo, con la trattativa che è ormai ai dettagli. In uscita pare esserci Galabinov, corteggiato da Sampdoria e Pescara. Con lo stesso obbiettivo, la lotta per la A, lavora anche lo Spezia, che, intanto deve correre ai ripari dopo la partenza di Ceccarelli e lo fa annunciando l’acquisto di Matija Katanec dal Zrinjski Mostar, difensore croato classe ’90 e mettendo sul piatto delle trattative un milione di euro per Luka Krajnc, difensore classe ’94, in comproprietà tra Genoa e Cesena, ma nel mirino restano anche Fabio Pisacane dell’Avellino e Marco Calderoni del Bari. Seguiti anche Claudio Terzi e Milan Milanovic, entrambi del Palermo. Dal Rosario Central offerto il centrale difensivo del ’90 Nery Dominguez. Per l’attacco, visto che l’arrivo di Topcagic sembra complicarsi per le resistenze della squadra proprietaria del cartellino, si sonda per Ezequiel Rescaldani, attaccante italo argentino del Velez, mentre la situazione di Ardemagni resta sempre in sospeso, con squadre come Pescara e Modena alla finestra, ma anche la possibilità che l’attaccante resti dopo la partenza di Ebagua. In porta ufficializzato l’arrivo di Nicola Sambo dal Chievo. In uscita, Antonini Culina, in direzione Varese, in prestito, e Paolo Sammarco, che va al Frosinone.

Image and video hosting by TinyPic
Gastaldello, ad un passo dal Bologna

MOVIMENTI IN CHIAVE PLAY OFF – Abbandonata la suggestione Trezeguet, visto le recentissime dichiarazioni del giocatore in merito al suo ritiro definitivo dal calcio, il Modena cerca uomini nuovi per rinforzare la rosa a disposizione di Novellino per inseguire i play off, e comincia ingaggiando due uomini: Leonardo Barbieri dal Junior Finale e Stefano Dondi dalla Cremonese, mentre sembra ad un passo la chiusura della trattativa per De Feudis del Cesena, con l’accordo già raggiunto tra le società e l’attesa per la decisione del giocatore in merito alla discesa di categoria. In uscita l’attaccante Alessandro Gatto, che tornerà al Verona e il centrocampista Vykintas Slivka, che fa ritorno alla Juventus. Anche Nicola Ferrari sembra ormai in partenza e su di lui c’è il pressing di Entella, Latina e Pescara. E, proprio il Pescara, è un’altra squadra che lavora per organizzare al meglio la rosa in vista della corsa alla zona spareggi, soprattutto dopo la partenza di Maniero. Per sostituirlo le piste solcate portano, oltre al suddetto Ferrari, a Diego Farias del Cagliari e a Di Carmine della Juve Stabia. Per la difesa, invece, la ricerca si sposta su due giocatori: Antonio Caracciolo del Brescia e Angelo Rea del Varese, per cui c’è la concorrenza anche del Crotone. A centrocampo gli abruzzesi seguono Lolo Reyes, giocatore dl Betis Siviglia e della Nazionale Cilena.

Image and video hosting by TinyPic
De Feudis, vicinissimo al Modena

LE ALTRE TRATTATIVE – Il Varese ha preso l’esterno sinistro macedone, classe 1990, Nikola Jakimovski, nell’ultima stagione in forza alla formazione serba del Jagodina, e attende il ritorno, in prestito, di Marco Fontana, centrocampista acquistato dall’Inter in estate proprio dai lombardi. Alto l’interesse anche per Maxime Chanot, centrale francese della formazione belga del KV Kortrijk, per il quale si lavora per il prestito, mentre la società belga sarebbe interessata alla cessione, e per il difensore Simone Benedetti del Cagliari. Sempre con la squadra sarda intavolati i discorsi per uno dei portieri tra Cragno e Colombi. La Ternana annuncia l’acquisto di Marko Dugandzic, attaccante classe ’94 del NK Osijek e intanto cede, in prestito, al Matera Abou Diop, con l’avvallo del Torino, società proprietaria del cartellino. L’Entella ha trovato l’accordo per Nunzio Di Roberto della Pro Vercelli, tra l’altro autore del gol del pareggio della sua squadra contro l’Avellino sabato, mentre la ricerca del portiere per sostituire l’infortunato Pelizzoli, l’ha portata a sondare la situazione di ben 4 giocatori: Bassi dell’Empoli, Frezzolini dell’Atalanta, Farelli del Latina e Puggioni del Chievo. Il Vicenza ha ufficializzato l’arrivo di Petagna dal Latina, via Milan, ed ha chiuso per l’arrivo in prestito dal Genoa dell’attaccante esterno classe ’93 Improta. Il Latina per l’attacco segue da vicino Aniello Cutolo del Livorno, che ha in scadenza il contratto a giugno, mentre in uscita, al suddetto Petagna, potrebbe sommarsi anche Crimi, pure lui seguito dal Vicenza, mentre è certa la partenza di Cottafava, direzione Spal. Il Carpi annuncia l’ingaggio del portiere classe ’94 Matteo Brunelli, svincolatosi dal Prato, e il prestito del suo giocatore, Dia Pape Ndiaga, di ritorno dall’Udinese, al San Marino. Il Frosinone, oltre a Sammarco, comunica l’acquisto di Manuel Pamic, difensore croato. La Pro Vercelli deposita due contratti: Emil Antonacci, in prestito dalla Juventus, e Salvatore De Iorio, a titolo temporaneo dal Napoli. Intanto il suo giocatore Daniele Ragatzu, in uscita, è entrato in orbita Lecce. Il Lanciano intensifica i contatti col Latina per battere la concorrenza di Modena e Vicenza sull’attaccante Doudou Mangni, mentre è ad un passo dal cedere il portiere Branescu alla squadra ungherese dell’Haladas. Il Cittadella ha chiesto Michael Rabusic al Verona. Per finire, ben sei i club interessati all’attaccante scuola Lazio Cristiano Lombardi del Trapani: Vicenza ed Entella in B, Cosenza, Forlì, Reggina e Reggiana il Lega Pro.

Image and video hosting by TinyPic
Nikola Jakimovski, in azione con la Macedonia, neoacquisto del Varese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *