Toro: verso l’Inter in attesa di buone nuove dal mercato

Urbano Cairo, presidente del Torino

TORINO – Dopo l’importante vittoria sul Cesena, il Toro è chiamato ad un altro delicato impegno esterno; domenica pomeriggio infatti farà visita all’Inter. Nel frattempo passano i giorni del mercato di riparazione, senza alcuna novità in entrata…

A CESENA TRE PUNTI D’ORO – La sfida con un Cesena disperato rischiava di risucchiare il Toro nella zona caldissima della classifica. Con questi tre punti Ventura e i suoi ragazzi prendono una boccata di ossigeno, anche se quella zona resta vicina. Al Manuzzi i granata hanno sicuramente mostrato sicuramente carattere, ritrovando la vittoria in un momento in cui tutti avrebbero scommesso sul pareggio. I problemi sono però quelli di sempre; un attacco che fatica terribilmente e una difesa che, pur essendo la quinta del campionato, compie spesso delle distrazioni fatali o delle fatali ingenuità (vedi il fallo di Padelli sul primo rigore, per non parlare del mani di Jansson sul secondo).

ORA L’INTER – Domenica il Toro va a far visita all’Inter a San Siro, dove non riesce a vincere da 27 anni. I ragazzi di Mancini viaggiano da tutto l’anno tra alti e bassi; vengono da una prestazione assai deludente ad Empoli e da una assai convincente in Coppa Italia, soprattutto grazie ai nuovi arrivi Podolski e Shaqiri. Il Toro deve sperare nelle distrazioni difensive dei nerazzurri, e di avere un attacco in grado di sfruttarle.

IL MERCATO: IN ATTESA DI COLPI – Maxi Lopez è arrivato ed ha già fatto un gol pesante contro il Cesena. Il mercato del Toro però non può e non deve finire qui; lo pensano i tifosi ma lo pensa anche la dirigenza, stando alle continue dichiarazioni di Cairo e Petrachi. Alcune piste sono ben note: dall’eterna speranza per Ilicic al gradito ritorno per Kurtic. Altre sono più cangianti: un giorno Okaka, un altor Krsticic, un altro ancora Cigarini…nel frattempo Ruben Perez è tornato all’Atletico Madrid e verrà presto girato al Granada, e sono in partenza anche Sanchez Mino e Larrondo sebbene non si sappi ancora per dove (per quest’ultimo sembra esserci il Tigre in Argentina, per il primo si parla dell’Inghilterra anche il Toro vorrebbe parcheggiarlo in Italia) .

IL RESTO DEL TORO: IL PUNTO SULLE GIOVANILI – La ripresa delle giovanili dalla pausa natalizia è stata decisamente positiva. La Primavera si è imposta 3-0 sul terreno del Carpi; i ragazzi di Longo non saranno la macchina da guerra dell’anno scorso ma restano tra le più forti d’Italia e sono saldamente secondi nel loro girone, cosa che varrebbe comunque l’accesso diretto alla Final Eight. Belle vittorie anche degli Allievi e dei Giovanissimi, rispettivamente 1-0 sulla Fiorentina e 0-1 sulla Virtus Entella; entrambi rafforzano il terzo posto nei loro gironi. 0-0 invece per i Berretti con la Pro Patria; i granata mancano l’ottava vittoria consecutiva ma restano comunque primi con due punti sulla Feralpi Salò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *