Al “Franchi” Fiorentina-Roma si sfidano a viso aperto. In gol Gomez e Ljajic, finisce 1-1

FIRENZE – Il pareggio finale tra Fiorentina e Roma è il frutto di una gara giocata su buoni ritmi e ricca di occasioni, ma scontenta entrambe le squadre. I viola, passati in vantaggio con Gomez nel primo tempo, avrebbero potuto chiudere la gara approfittando dell’avvio sottotono della Roma. Il terzo posto dista tre punti, in attesa della partita del Napoli. I giallorossi, come spesso nell’ultimo periodo, hanno rialzato la testa nella ripresa, trovando il gol dell’1-1, ma non hanno mostrato di avere la forza mentale per arrivare alla vittoria. La Juventus invece scappa a +7, mantenendo intatto il proprio dominio sul campionato.

LA FIORENTINA FA LA PARTITA – Garcia alla vigilia aveva parlato di una Roma “serena e motivata”, ma al Franchi scende in campo un’altra squadra, spenta e poco convinta, così è la Fiorentina a dettare i ritmi fino almeno alla mezzora, mentre il tecnico francese siede perplesso in panchina. Gli uomini di Montella vogliono tornare a insidiare il terzo posto, e approfittano del periodo negativo dei giallorossi per metterli in difficoltà, soprattutto con le incursioni esterne di Pasqual e Joaquin. In particolare lo spagnolo sarà migliore in campo dei suoi. L’occasione più importante capita sulla testa di Gonzalo Rodriguez dopo un cross di Pizarro, ma De Rossi salva quasi sulla linea. Al 19′ Gomez finalizza con una deviazione vincente su tiro di Pizarro il dominio viola. Il vantaggio carica ulteriormente la squadra di Montella, mentre la Roma – che di lì a poco perderà per infortunio (trauma contusivo) Strootman – non riesce a creare gioco. Garcia corre ai ripari con un 4-1-4-1 che consente alla Roma di riaffacciarsi in avanti, intensificando le manovre offensive. Un colpo di testa di Nainggolan viene deviato in corner da Tatarusanu. Ma quando i viola tornano in possesso del pallone si rendono sempre insidiosi, come al 38′ quando Tomovic tira di poco a lato. Il primo tempo si chiude sull’1-0 per i padroni di casa.

REAZIONE GIALLOROSSA – L’inizio della ripresa è tutto a tinte giallorosse. La squadra di Garcia dopo aver concesso un tempo alla Fiorentina, abile a condurre gara e risultato, si rimette in corsa con il gol dell’ex Ljajic, su assist di Iturbe. La prestazione dell’argentino sale di livello, e nel secondo tempo metterà più volte in difficoltà la retroguardia viola (in affanno soprattutto Basanta). Al 56′ Iturbe servito da Totti tira contro Tatarusanu, bravo a chiudere lo specchio della porta. Eppure dopo 15′ di alta intensità, la Roma cala, nelle motivazioni e nel pressing collettivo, così la Fiorentina può rifiatare e riorganizzarsi. La partita rimane viva, le squadre si allungano concedendo ampi spazi per contropiedi che però, da entrambi i lati, non vengono finalizzati al meglio. La Roma sembra aver perso la fame di vittoria, la determinazione con cui pure vorrebbe identificarsi. L’ingresso di Destro non servirà a cambiare l’inerzia della partita. La Fiorentina potrebbe sfruttare un ultimo tentativo con Tomovic all’89’ per passare in vantaggio, ma è bravo De Sanctis a respingere in angolo.

FIORENTINA-ROMA 1-1 (1-0)

Marcatori: 19′ Gomez (F), 49′ Ljajic (R)

FIORENTINA (3-5-1-1): Tatarusanu 6.5; Tomovic 6.5, Gonzalo 6, Basanta 5; Joaquin 7, Matias Fernandez 5.5 (65′ Kurtic 5.5), Pizarro 6.5, Borja Valero 6.5, Pasqual (70′ Alonso SV); Cuadrado 6; Gomez 6.5 (78′ Babacar SV). A disp.: Lezzerini, Rosati, Richards, Vargas, Diamanti, Hegazi, Ilicic. All. Montella

ROMA (4-3-3): De Sanctis 6.5; Florenzi 6.5, Manolas 6, Yanga-Mbiwa 5.5, Cholevas 5.5; Nainggolan 6.5, De Rossi 6, Strootman 6 (34′ Pjanic 5.5); Iturbe 7, Totti 6.5 (78′ Destro SV), Ljajic 7 (87′ Maicon SV). A disp.: Skorupski, Lobont, Astori, Calabresi, Somma, Cole, Paredes, Uçan, Borriello, Verde. All. Rudi Garcia

MIGLIORI IN CAMPO SPORTMAIN: JOAQUIN&ITURBE 7 – Gioca da esterno offensivo puro lo spagnolo, sempre temibile con i suoi cambi repentini di direzione. Cholevas, disorientato, se lo lascia sfuggire più volte. Si muove da seconda punta Iturbe, protagonista nella serata di Firenze dopo un girone di andata deludente, anche per via di qualche infortunio muscolare.

Ammoniti: Cholevas (R), Yanga-Mbiwa (R), Pizarro (F), Cuadrado (F)

Arbitro: Banti

Spettatori: 29.000 circa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *